WhatsAapp e le note nuove regole sulla privacy: o le accetti o sei fuori. Cosa succederà davvero

Le modifiche entreranno in vigore l'8 febbraio, ma la nuova versione del regolamento inizia ad apparire sugli smartphone di molti utenti, richiedendo il via libera alle modifiche, in particolare relative alla gestione dei dati degli utenti sul server con collegamenti con Facebook . WhatsApp cambia le sue regole, devi accettare i termini di servizio per continuare a utilizzare l'app. Ecco cos'è.

Sotto il capitolo "Affiliati" dei termini di servizio, si legge: "Facciamo parte delle società di Facebook. Essendo una delle società di Facebook, WhatsApp riceve informazioni e condivide le informazioni con le società di Facebook come indicato nell'Informativa sulla privacy di WhatsApp, anche al fine di fornire integrazioni che consentono all'utente di connettere la propria esperienza WhatsApp. con altri prodotti di un'azienda di Facebook, per garantire la sicurezza, la protezione e l'integrità dei prodotti di un'azienda di Facebook e per migliorare gli annunci e l'esperienza utente relativi ai prodotti che fanno parte dei prodotti di un'azienda di Facebook ". Continua dopo la foto

Come spesso accade, molti utenti hanno accettato le nuove regole senza leggere una sola riga. Tanto bastava per proiettare #Whatsapp al vertice delle tendenze su Twitter, con i dubbi di migliaia di persone: "Scusate, whatsapp mi ha colto in un momento in cui giravo male e ho accettato i nuovi termini senza leggere: ho scambiato il il mio diritto di nascita per un piatto di lenticchie? ”chiede qualcuno, continua dopo la foto

Tra i tweet preoccupati, ci sono anche perle di saggezza: “Ora tutti si preoccupano della tua privacy quando non hai mai letto i Termini e le Condizioni d'uso di qualcosa. Anche se non fossi Putin, WhatsApp non si preoccupa se cucci qualcuno o se hai un gruppo per Pasquetta, niente paura amici ”. E anche il portavoce di WhatsApp viene a rassicurare. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
"Non ci sono modifiche al modo in cui i dati di WhatsApp vengono condivisi nella regione europea (incluso il Regno Unito) risultanti dai Termini di servizio e dall'Informativa sulla privacy aggiornati." WhatsApp "non condivide i dati degli utenti WhatsApp nell'area europea con Facebook al fine di consentire a Facebook di utilizzare questi dati per migliorare i propri prodotti o pubblicità", prosegue il portavoce.

Caffeina di Adnkronos

(www.adnkronos.it)

Potrebbe interessarti: "Sarà obbligatorio". WhatsApp, le novità per tutti gli utenti: cosa è cambiato da febbraio

L'articolo WhatsAapp e le note nuove regole sulla privacy: o accetti o sei fuori. Quello che succederà davvero arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)