Visite a parenti e amici, cosa prevede il nuovo decreto Covid. Le misure fino al 31 luglio

Riapertura del 26 aprile, zona gialla, pass e coprifuoco: oggi è il giorno del nuovo decreto Covid, con norme e provvedimenti che avranno validità fino al 31 luglio. Il Consiglio dei Ministri si riunirà questo pomeriggio alle 17. All'ordine del giorno, appunto, le "misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto della necessità di contenere la diffusione dell'epidemia da Covid 19".

Il provvedimento fisserà le regole per il rientro della zona gialla in Italia ma anche quelle sul nuovo pass per gli spostamenti tra regioni, visite a parenti e amici, scolaresche, ristoranti, palestre e piscine, cinema, teatri, concerti e gli sport. Quanto al coprifuoco, uno dei temi più dibattuti nei giorni scorsi, ieri il ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato che partirà ancora alle 22. (Continua a leggere dopo la foto)

“Facciamo i passi avanti concordati, diamo un primo messaggio di fiducia al Paese. Ma accanto alla parola fiducia ci vuole la parola prudenza per non vanificare gli sforzi fin qui fatti ”, è il pensiero del ministro, secondo quanto si apprende, alla riapertura dal 26 aprile. Quanto al coprifuoco, uno dei temi più dibattuti nei giorni scorsi, ieri il ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato che partirà ancora alle 22. (Continua a leggere dopo la foto)

Poi c'è la questione della visita ai parenti. Il decreto legge con le nuove misure anti-Covid in vigore dal 26 aprile consentirà infatti agli italiani di muoversi più liberamente, a seconda della zona in cui risiedono. Le visite sono gratuite nelle Regioni in zona gialla. Ovviamente è ancora vietato viaggiare nella zona rossa, salvo motivi di lavoro, salute o necessità. Nella zona arancione, invece, è consentito un limite di quattro persone. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

"Dal 1 maggio al 15 giugno 2021, nella zona gialla e, nel territorio comunale, nella zona arancione, è consentito il trasloco presso una singola abitazione privata, una volta al giorno, nel rispetto dei limiti orari di viaggio ai sensi ai provvedimenti adottati in attuazione dell'articolo 2, comma 1, del decreto-legge n. 19 del 2020, e fino a quattro persone in più rispetto a quelli che già vi risiedono, oltre ai minori su cui esercitano la potestà genitoriale e ai portatori di disabilità o convivenza non autosufficiente ", si legge nella bozza del nuovo decreto Covid.

"I bambini muoiono, è una follia". Cristiano Malgioglio, furore contro il collega VIP: "Cosa gli succede?"

L'articolo Visite a parenti e amici, cosa prevede il nuovo decreto Covid. Le misurazioni fino al 31 luglio provengono da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)