Viola Davis aiuta No Kid Hungry: “Crescere con la fame è stata la mia più grande fonte di vergogna”

Incorpora da Getty Images
Dire che sono un fan di Viola Davis è un eufemismo. Mi affascina da anni. La amo nei panni di Annalise Keaton in How to Get Away With Murder . La sua energia ti trascina dentro. Viola è dotata nel rappresentare il dolore e la sofferenza profondi sullo schermo. Quando ho letto che era cresciuta impoverita, ho iniziato a capire a cosa doveva attingere per dare prestazioni così avvincenti. È stata aperta sulla vergogna che provava da bambina crescendo a Rhode Island e spesso soffriva la fame.

In People di questa settimana, Viola parla del suo ruolo di portavoce di No Kid Hungry . Questa causa è personale per lei e sta cercando di portare consapevolezza al loro rapporto annuale, The Longest Summer: Childhood Hunger In The Wake of Coronavirus .

"Questo era un problema prima di COVID", [Viola Davis] dice a PERSONE nel numero di questa settimana. “È solo che la posta in gioco è molto più alta ora perché le persone sono senza lavoro e sfidate in termini di finanze, casa, tutto. Il nostro flagello è la fame infantile. I banchi alimentari che erano stati designati per servire forse 200 famiglie ora ne servono 600 ".

Il rapporto 2020 del programma, The Longest Summer: Childhood Hunger In The Wake of Coronavirus, ha rilevato che metà delle famiglie americane vive con la fame e il numero è peggiore tra i neri e i Latinx. "Quando tutti i tuoi soldi vanno verso l'affitto, non hai niente che avanzi o non l'hai mai avuto", dice Davis. “Non è solo la piaga dei bambini che crescono in povertà, ma anche i lavoratori poveri. Abbiamo un problema."

Le esperienze personali di Davis con la fame crescendo hanno instillato un profondo bisogno di aiutare gli altri e anche promuovere la consapevolezza.

"Quando ero molto giovane ho ricevuto una borsa di studio per una scuola di recitazione e non ho mai avuto soldi per il cibo", ricorda Davis. “Ogni tanto mi portavo magari un panino alla mortadella con maionese e sarei felicissimo. I ragazzi di quella scuola frequentavano la classe medio-alta molto, molto meno alta e ricordo di aver mangiato il panino e uno dei ragazzi ha detto: "Oh, è così disgustoso". Ci deve essere empatia ed educazione per comprendere le lotte di molti dei tuoi connazionali americani, specialmente adesso. "

Per quanto riguarda il modo in cui le persone possono aiutare, Davis suggerisce di "dedicare tempo e denaro, ma la cosa importante qui è votare", dice. “I buoni SNAP [Supplemental Nutrition Assistance Program] e WIC sono l'elisir curativo per le famiglie povere di cibo. E questi programmi vengono messi in discussione ".

Il rapporto annuale ha anche scoperto che oltre il 50% dei genitori ora salta i pasti per se stesso o limita il cibo per le persone della famiglia in modo che i loro figli possano mangiare mentre quasi il 40% non paga le bollette così spesso per assicurarsi che ci sia cibo in tavola . "Crescere con la fame è stata la mia più grande fonte di vergogna", ammette Davis. “Ha influenzato il mio senso del valore, il mio senso del valore. Mi sentivo come se non ci fosse nessun altro che avesse quel problema. E il fatto che l'ho fatto, mi ha reso debole, anche se non avevo alcun controllo su di esso. "

[Dalle persone]

Questo studio è estremamente preoccupante. È una parodia che il 50% dei genitori salti i pasti o raziona il cibo in modo che i loro figli possano mangiare. Inoltre il 40% non paga le bollette o non le paga sporadicamente per poter sfamare le proprie famiglie.

Adoro il modo in cui Viola prende qualcosa che una volta era una fonte di vergogna per lei per aiutare gli altri. È anche bello che Viola voglia crescere sua figlia, Genesis, 10 anni, per esprimersi, per accettare se stessa e per non avere mai la vergogna con cui è cresciuta Viola.

Mi assicurerò di votare quest'autunno e di dare tutto quello che posso permettermi alle organizzazioni che nutrono i bambini. Anch'io so cosa si prova ad andare a letto affamati, sia da bambino che da adulto. Non voglio mai vedere una famiglia lottare per mettere il cibo in tavola.

Per ulteriori informazioni su No Kid Hungry , visitare il loro sito web .

Incorpora da Getty Images

Incorpora da Getty Images

Visualizza questo post su Instagram

Dovrei essere d'accordo con @ReeseWitherspoon, @MindyKaling e @KerryWashington per il 2020! ❤

Un post condiviso da VIOLA DAVIS (@violadavis) su

credito foto: Getty e tramite Instagram