Vince Vaughn difende stringendo la mano a Trump: difendi le persone con cui non sei d’accordo

Incorpora da Getty Images

Vince Vaughn recita in un nuovo film, Freaky , uscito nelle sale venerdì scorso. Onestamente, penso che sia fantastico e mi piacerebbe vederlo, anche se non entrerò in un teatro finché non avrò fatto un vaccino, quindi immagino che dovrò aspettare (non vivo abbastanza vicino a un disco in * faccia triste *). Il concetto è una nuova interpretazione di Freaky Friday in cui Vince e Kathryn Newton si scambiano corpo, solo Vince è un serial killer e Kathryn è una cheerleader. Vince sta ricevendo molti elogi per la sua performance, il che è positivo, perché potrebbe usare una buona stampa. All'inizio di quest'anno, è stato fotografato mentre stringeva la mano a Donald Trump in un palco privato durante una partita di football del Clemson a New Orleans. I social media lo hanno comprensibilmente scavalcato. Dal momento che Vince è noto per sposare alcune convinzioni piuttosto conservatrici, la maggior parte delle persone ha preso il momento amichevole con l'Idiot-in-Chief per significare che Vince era un fan. Durante un'intervista promozionale con il Los Angeles Times per Freaky , Vince ha detto di no, ha solo salutato, come ha fatto con James Carville nella stessa partita. Ma Vince non si è fermato qui. Ha detto che il motivo per cui è stato gentile con Trump era perché il modo in cui * lui * è stato cresciuto era che potevi avere convinzioni diverse e continuare ad andare d'accordo. In effetti, se non siamo d'accordo con POTUS, Vince pensa che dovremmo ancora difenderlo. Uhm … no.

Nell'era dei social media, affrontare questo tipo di vicissitudini di carriera è diventato solo più impegnativo. A gennaio, (Vince) Vaughn si è ritrovato a essere sbattuto su Twitter e Facebook quando un video che lo mostrava chattare e stringere la mano al presidente Trump durante una partita di football del college a New Orleans è diventato virale. Alcuni a sinistra hanno chiesto che Vaughn, un libertario autoidentificato che ha attirato l'attenzione in passato per i suoi commenti su questioni scottanti come i diritti delle armi, venga cancellato.

Vaughn insiste che l'episodio sia stato esagerato. “Nella mia carriera ho incontrato molti politici con cui sono sempre stato cordiale; Ho incontrato Nancy Pelosi e le sono stato anche cordiale ", dice, sottolineando che in quella stessa partita di calcio ha anche salutato lo stratega democratico James Carville, che ha avuto un cameo in" Old School ". “È stata l'unica volta che l'ho incontrato. Ci siamo salutati. Era molto simpatico. " Lui ride. "Non sono entrato nelle politiche."

"Penso che le persone siano più entusiaste che mai di queste cose", continua. “Ma non credo che la maggior parte delle persone prenda queste cose sul serio quanto la piccola percentuale che ne fa rumore. Sono cresciuto con l'idea che potresti avere gusti e credenze diverse e dovresti rispettarlo e difenderlo nelle altre persone, non rimproverarlo. Le persone con cui sei in disaccordo di più, dovresti difendere il loro diritto di farlo ".

Mentre alcuni sono saltati alla conclusione che fosse un sostenitore del presidente, Vaughn dice: “L'unico candidato che io abbia mai sostenuto è [l'ex candidato alla presidenza libertaria] Ron Paul. … Non ho un partito che appoggio e appoggio. In effetti, per me a volte è difficile trovare un candidato che ritieni sia filosoficamente coerente e non solo d'accordo con chiunque stia finanziando il loro particolare partito. Questo è quanto ci entrerò dentro a questo punto. "

[Da LA Times]

Sono cresciuto in una famiglia con le stesse idee, che quando si trattava della presidenza "rispetti l'ufficio". Quindi siamo stati i benvenuti a non essere d'accordo con la persona che occupava l'ufficio ovale, ma alla fine era il nostro presidente e dovremmo onorare quella posizione. Quella convinzione è stata congelata da quando Trump è stato votato. Come si suol dire, non lo avremmo nemmeno picchiato per spegnerlo se fosse in fiamme. La differenza più grande è che non rispetta l'ufficio, quindi perché dovremmo rispettarlo? No, Vince, non devo difenderlo e non devo difendere le sue azioni quando molte di esse sono, in effetti, atti di tradimento contro il paese e i cittadini che ha giurato di proteggere. Onestamente, potrei capire di essere in un ambiente frenetico come quello e all'improvviso qualcuno ti afferra e dice: "ehi, il presidente vuole salutarti". Gli stringi automaticamente la mano e poi vorresti non averlo fatto o altro, ma non cercare di difenderlo come se fosse un atto di patriottismo che stavi cercando di dare l'esempio. Quest'uomo tiene in ostaggio la Casa Bianca perché il suo ego si rifiuta di permettergli di ammettere di aver perso di nuovo il voto popolare. Ha incoraggiato la violenza, il razzismo, l'odio ed è responsabile della diffusione incontrollata di un virus che ha ucciso quasi 250.000 americani. Questo è ciò che Vince vuole difendere?

Se Vince voleva difendere Trump perché era in disaccordo con lui, allora avrebbe dovuto farlo. Ma non l'ha fatto. È stato gentile con lui e poi si è voltato e ha fatto vergognare tutti noi per averlo chiamato fuori.

Incorpora da Getty Images

avalon-0534762657

Credito fotografico: Getty Images e Avalon