Vera Farmiga ha usato Instagram per discutere con il Primo Ministro del Canada di aver bisogno di un viaggio a casa negli Stati Uniti.

Mentre alcune cose si stanno aprendo nel nostro mondo post-pandemia, come i patii e Disneyland , altre, come il confine tra Stati Uniti e Canada, rimangono chiuse. Ma non devi dirlo a Vera Farmiga . Vera, cittadina statunitense, è attualmente a Toronto, in Canada, dove stava girando un progetto. Ed è rimasta bloccata in Canada per otto settimane. Secondo Vera, è intrappolata nella terra del ghiaccio, della neve, delle U casuali espresse in parole e di una scorta infinita di snack al gusto di acero. È così disperata di andarsene, ha supplicato il Primo Ministro del Canada, Justin Trudeau , di fare qualcosa, qualsiasi cosa, in modo che possa attraversare il confine e vedere la sua famiglia per un po'. L'unico problema è che non lo conosce personalmente né ha le sue informazioni di contatto. In realtà, il suo piano non è diverso da quello di un fan disperato che cerca di ottenere un grido da una pop star. Vera ha cercato di attirare l'attenzione di JT taggandolo in più post di Instagram.

Come residente canadese che vive solo per una breve gita dal confine USA/Canada, sono piuttosto esperto di ciò che è attualmente consentito per i viaggi transfrontalieri (farei qualsiasi cosa per attraversare quel confine e annusare l'interno di un Trader Joe's una volta ancora). Da marzo 2020, il confine fisico effettivo è stato chiuso per tutti i viaggi non essenziali, ma puoi viaggiare per lavoro in aereo. Naturalmente, ci sono molte, molte restrizioni di viaggio, come i test COVID-19, l'essere buttati giù da un volo in caso di sintomi e una quarantena obbligatoria di 14 giorni. Il Canada ha ancora un avvertimento contro tutti i viaggi non essenziali. Quindi, se Vera volesse tornare negli Stati Uniti per un viaggio di fine settimana, dovrebbe affrontare una quarantena obbligatoria di 14 giorni dopo essere tornata in Canada. Non se la sente molto, ed è andata su Instagram per perorare la sua causa con Justin Trudeau.

Vera sostiene di essere completamente vaccinata e di avere un permesso di lavoro, quindi non c'è motivo per cui dovrebbe stare seduta in una stanza d'albergo solitaria per mezzo mese, aspettando di essere sicura di non portare con sé un virus altamente contagioso nel paese ( la sua famiglia vive in una fattoria nella Hudson Valley, New York, a circa 440 miglia da Toronto). Inoltre, vorrebbe che Justin Trudeau sapesse che la sua visita è l'esatto opposto del non essenziale, perché suo marito Renn Hawkey e i suoi figli Gytta e Fynn sono molto essenziali per lei. Molto recentemente, il Canada ha annunciato un'estensione di un mese nelle sue restrizioni alle frontiere, con una possibile riapertura a partire dal 5 luglio. Quindi, chiunque gestisca l'account Instagram del Primo Ministro dovrebbe aspettarsi altre quattro settimane per trovare @justinpjtrudeau taggato nei post del protagonista dei film The Conjuring .

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Vera Farmiga (@verafarmiga)

Una settimana prima, ha pubblicato un video di sua figlia che innaffia il suo giardino, perché – ciao! – non può farlo da sola in questo momento:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Vera Farmiga (@verafarmiga)

Justin Trudeau deve ancora rispondere a Vera. Ma questo non significa che sia finita in un vicolo cieco. Insieme al primo ministro Justin Trudeau, Vera si è anche assicurata di taggare il senatore di New York Chuck Schumer , il rappresentante statunitense del distretto di Buffalo e Niagara Falls Brian Higgins , il ministro canadese della Salute ed ex ministro dello status delle donne Patty Hajdu , il premier dell'Ontario Doug Ford e infine , il presidente Joe Biden e il vicepresidente Kamala Harris . Fai sapere da oggi in poi che se lavori al servizio clienti, spera con tutto il cuore di non dover mai affrontare Vera Farmiga. Non chiederà solo di parlare con il direttore. Vorrà il manager diurno, il manager notturno, il manager del turno di lavoro del fine settimana, il supervisore, il proprietario e almeno il 51% degli attuali membri del consiglio di amministrazione. Vera pretende risposte!

Foto: Wenn.com/FayesVision