Una donna condivide il modo in cui ha appena ottenuto un profilo razziale in banca cercando di incassare l’assegno di suo padre, dice che li farà causa

Baby Storme, musicista e popolare TikToker con sede a Los Angeles, ha appena vissuto un'esperienza terribile. La donna è entrata nella sua filiale locale di Citibank, dove è cliente da circa cinque anni, con un assegno di 30.000 dollari inviato dal padre per aiutarla a coprire l'affitto per l'anno.

Mentre il deposito dell'assegno doveva essere una procedura regolare e standard, si è rapidamente trasformata in una situazione profondamente preoccupante. Vedete, il cassiere che stava gestendo la transazione ha messo in dubbio l'autenticità dell'assegno, ha finito per confiscarlo e rifiutarsi di restituirlo.

Beh, Storme non aveva niente da nascondere e si è offerta di chiamare suo padre o qualsiasi altra persona di cui avesse bisogno per verificare l'assegno. Ma si è subito resa conto che stava sperimentando in prima persona la profilazione razziale. Ha deciso di registrare il comportamento del personale ed è rimasta sconvolta dalle azioni successive. Ha pubblicato una serie di video che sono diventati virali, quindi dai un'occhiata qui sotto per scoprire come si è svolta la storia.

Baby Storme, una musicista e popolare TikToker con sede a Los Angeles, era in lacrime dopo essere stata profilata razzialmente su Citibank

Crediti immagine: babystorme

Quando ha cercato di depositare un assegno di 30.000 dollari che suo padre le aveva mandato in affitto, il cassiere lo ha confiscato e non lo ha restituito

Quando lo staff si è reso conto che Storme stava registrando la loro conversazione, il dipendente ha detto di "chiudere le porte" e ha chiamato la polizia

Crediti immagine: babystorme

Crediti immagine: babystorme

Crediti immagine: babystorme

Ecco il video completo, che ha ottenuto oltre 19 milioni di visualizzazioni, in cui Storme racconta come ha tentato di depositare l'assegno

@babystorme ♬ suono originale – Baby Storme

In un video di follow-up, Storme ha ringraziato i suoi follower per il sostegno ricevuto dopo aver pubblicato la prima clip. La donna ha anche rivelato maggiori dettagli sull'intero incidente e ha risposto ad alcune delle domande che i suoi seguaci avevano. In primo luogo, Storme ha affermato che il motivo per cui ha deciso di portare l'assegno a Citibank è che è una cliente lì da quasi cinque anni. "Finora", ha aggiunto.

Poi, dal momento che la donna ha menzionato più volte di voler "incassare" l'assegno, molti si sono chiesti se avesse intenzione di prelevare migliaia di dollari in contanti come se non fosse un grosso problema. “Quando dico 'incassa l'assegno', sono andato lì per depositare l'assegno sul mio conto bancario. Non stavo cercando di andare in giro con 30.000 dollari in contanti”, ha spiegato la donna. "Ma quando dico 'contanti', immagino che significhi la stessa cosa per me, tipo togliere i soldi dall'assegno."

La creatrice di TikTok ha anche rivelato che farà causa a Citibank. "Non so davvero nulla di citare in giudizio, ma trascorro tutto il giorno solo a fare ricerche su avvocati e ad occuparmene il prima possibile". E ha prove convincenti a sostegno della sua storia. La donna ha dichiarato che suo padre ha firmato l'assegno: era "un assegno perfettamente a posto, non c'era niente di sbagliato in esso. Non hanno nemmeno provato a depositare l'assegno prima di iniziare a dire che dovevano "indagare".

Per chiarire ulteriormente la situazione, un seguace ha menzionato che come cassiere, controlla sempre due volte se una persona desidera incassare l'assegno o depositarlo sui propri conti. Storme ha risposto al loro commento dicendo “[il dipendente] mi ha chiesto se volevo depositarlo e ho detto di sì! [I] ho inserito la mia carta, le ho dato la carta d'identità e tutto il resto. Solo perché lei lo faccia".

Ecco un'altra clip dall'interno della banca che la donna ha pubblicato per sostenere la sua versione degli eventi

@babystorme Rispondi a @loveajh ♬ suono originale – Baby Storme

Successivamente, ha fornito maggiori dettagli e ha risposto alle domande dei suoi follower

@babystorme ♬ suono originale – Baby Storme

Quindi, ha mostrato come la guardia di sicurezza ha iniziato ad abbattere i cancelli dopo che il cassiere si era rifiutato di lasciarla uscire dalla banca

@babystorme ♬ suono originale – Baby Storme

L'intero incidente ha fatto infuriare la gente. Mentre migliaia di utenti hanno iniziato a denunciare il comportamento inappropriato dei dipendenti di Citibank ea chiedere di assumersi la responsabilità dell'incidente, purtroppo questa non è una storia unica. Praticamente tutti hanno sentito le storie inquietanti e talvolta orribili di persone che hanno chiamato la polizia o la sicurezza mentre fanno shopping, camminano o si trovano sul posto di lavoro . Diamine, anche semplicemente possedendo un golden retriever .

Il profilo razziale può danneggiare seriamente l'autostima di una persona e farle perdere la fiducia nell'umanità. E a quanto pare, ha anche un pericolo nascosto e molto più comune: problemi di salute a lungo termine. "Ci sono enormi conseguenze sulla salute per coloro che subiscono questi danni quotidiani… a causa della costanza di questo stress", ha detto alla CNN Rachel Godsil del Perception Institute, un gruppo di ricerca che aiuta le organizzazioni a ridurre la discriminazione. Vedete, i gruppi minoritari che subiscono la discriminazione quotidiana spesso soffrono di alti tassi di malattie croniche .

Godsil ha spiegato che la profilazione razziale ha un ampio effetto a catena su tutti. "Anche se succede a qualcuno che non ti assomiglia, è un danno per la comunità", ha spiegato. Ad esempio, ha affermato che molte chiamate su attività "sospette" sono solo una persona di colore che cammina per strada. Ciò fa sprecare tempo e risorse agli ufficiali, che altrimenti potrebbero essere spesi per proteggere le comunità da danni reali.

Sfortunatamente, la profilazione razziale è un problema di vecchia data e allarmante a cui sono diventate soggette molte persone innocenti. Mentre storie come questa sono solo la punta dell'iceberg di ciò che le persone di colore devono vivere quotidianamente, aumentano la consapevolezza e mostrano quanto sia importante conoscere e difendere i propri diritti. E speriamo che insegni anche ad alcune persone (guardando a voi, dipendenti di Citibank) ad essere esseri umani migliori.

Le persone sono rimaste sconcertate dalle azioni della banca, ecco cosa hanno da dire

Il post La donna condivide come è appena stata profilata razzialmente in banca mentre cercava di incassare l'assegno di suo padre, dice che li farà causa per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)