Un giornalista televisivo australiano è stato sospeso per due settimane dopo aver ammesso di non aver ascoltato l’album di Adele durante un’intervista con lei

Appena sospeso? Bitch dovrebbe essere imprigionato a vita ” ha detto ogni discepolo di Adele che ha già memorizzato ogni testo del suo nuovo album 30 e si è fatto tatuare il loro testo preferito all'interno delle palpebre.

Il quarto album in studio di Adele, amatissimo dalla critica, 30 è uscito venerdì ed è stato trasmesso in streaming oltre 60 milioni di volte su Spotify nel suo primo giorno e ha raggiunto il primo posto nella classifica degli album di iTunes poche ore dopo la sua uscita. Quindi ci sono alcuni fan di Adele che avrebbero dato il miglior rene del loro figlio preferito per ascoltarlo presto. Matt Doran , il presentatore dell'Australian Weekend Sunrise , ha avuto la possibilità di ascoltarlo presto dato che stava intervistando Adele a riguardo, ma il suo culo pigro non si è nemmeno preoccupato. E non ha nemmeno tirato fuori un po 'di " leggere furiosamente la versione di Cliffs Notes pochi minuti prima che il quiz del libro sia dato" merda. Matt ha ammesso con Adele di non aver ascoltato l'album per cui la stava intervistando. Lo ha fatto sospendere dal lavoro per due settimane. È stato anche inserito nella Hall of Shame di You Had ONE Job.

Il Daily Telegraph (via Pedestrian.tv ) dice che Matt Doran e una troupe televisiva sono volati da Sydney a Londra il 4 novembre per un'intervista esclusiva con lei. Il 30 di Adele dura 58 minuti e 14 secondi e Pedestrian dice che il volo da Sydney a Londra dura circa 23 ore, quindi ovviamente Matt ha avuto tutto il tempo per ascoltarlo ripetutamente durante il volo. E avrebbe ancora tempo per fare un lungo pisolino indotto da Ambien e guardare tutti i film del Signore dell'Anello . Ma Matt ha deciso di cagare su una piccola cosa chiamata " ricerca " e ha messo le ali. E in un colpo di scena sconvolgente, non è stata una buona decisione. Le fonti dicono che a Matt sono stati dati dai 20 ai 30 minuti per intervistare Adele, il che è stato un grosso problema perché di solito i giornalisti australiani ottengono solo 10 minuti al massimo. E circa a metà dell'intervista, Adele a quanto pare ha notato che Matt stava lottando per fare domande su 30 . Quindi lei gli ha chiesto direttamente cosa ne pensasse del suo album, e lui non aveva un cazzo da dare e ha deciso di essere audace da morire quando ha detto: “ Non l'ho ascoltato. "

Alcune fonti affermano che Adele si è offesa e se ne è andata, ma altre fonti affermano che l'intervista era già finita comunque. In ogni caso, l'etichetta di Adele Sony ha rifiutato di lasciare che la rete di Sunrise , Seven, trasmettesse il filmato. E per questo Matt è stato punito con una sospensione di due settimane. Secondo quanto riferito, Seven ha pagato $ 1 milione per il pacchetto, che includeva lo speciale One Night Only di Adele e la sua intervista con Oprah .

Mentre l'intervista è stata filmata dalla troupe televisiva di Seven, Sony ha avuto pieno accesso al filmato e si è rifiutata di rilasciarlo alla rete televisiva. Ciò ha portato Seven, secondo quanto riferito, a tagliare insieme un montaggio di artisti australiani che cantano invece cover dei brani di Adele. Anche Matt Doran è stato sospeso per due settimane.

"Seven è ovviamente arrabbiato per questo", ha detto una fonte al Daily Telegraph.

“Matt è stato rimproverato. Aveva dei collegamenti, avrebbe dovuto fare le ricerche”.

Quindi Sette ha perso soldi perché Matt Dolan non si è preso la briga di fare la cosa numero 1 nella descrizione del suo lavoro e gli hanno comunque tenuto il culo?! E ha davvero ridefinito l'audacia non facendo nemmeno finta di averla ascoltata facendo una lenta scivolata sul muro di tristezza urlante quando lei gli ha chiesto i suoi pensieri. Se lo avesse fatto, Adele avrebbe alzato le spalle e avrebbe detto: “ Questa è la reazione della maggior parte delle persone. Proseguire! "

In altre notizie di Adele, prima dell'uscita di 30 , ha chiesto a Spotify di rimuovere il pulsante di riproduzione casuale predefinito dalle pagine degli album perché incasina il viaggio musicale creato dagli artisti. Spotify ha esaudito il desiderio di Adele (anche se Variety dice che il pulsante shuffle è ancora lì " sull'icona che mostra la canzone o l'album attualmente in riproduzione ").

Non ho Spotify, ho Apple Music. Così ho deciso di essere una vera ribelle tosta e ho premuto il pulsante shuffle sul 30 di Adele. E nelle notizie correlate, sto scrivendo questo da un letto al pronto soccorso dopo essere stato colpito da un fulmine.

Foto: Instagram , Instagram