Twitter sta crescendo in una discussione di 14 tweet con frammenti di giornali che spiegano come “Nessuno vuole lavorare” datati a partire dal 1894

Dicono che l'unica costante nella vita sia il cambiamento .

Ebbene, alcuni potrebbero dissentire. Di recente, questo tizio è uscito con una breve carrellata di un'altra costante nel nostro adorabile universo. E questa è l'idea delle persone che non vogliono più lavorare .

Sembra abbastanza ovvio, vero?

Lo è, ma se hai adottato metodi di ricerca, saprai che per dimostrare un punto nel modo corretto, è sempre meglio averne prove fisiche sotto forma di frammenti di pubblicazioni stampate che citano letteralmente persone reali che dicono che la gente non non voglio più lavorare

Ulteriori informazioni: Twitter

Dicono che l'unica costante nella vita sia il cambiamento , ma alcuni potrebbero dissentire perché ce n'è un altro, e quello è nessuno che vuole più lavorare

Crediti immagine: Henri Bergius (non la foto reale)

Il ricercatore e istruttore dell'Università di Calgary, Paul Fairie, è recentemente andato su Twitter per condividere una sorta di scoperta. Essendo un appassionato di giornali, si imbatte spesso in curiosità che condivide su Twitter, e questa volta è stata sicuramente una chicca.

Quello con cui è uscito è stata una breve storia di "nessuno vuole più lavorare". In poche parole, è una buona manciata di frammenti del periodo compreso tra il 1894 e il 2022, quasi ognuno dei quali rappresenta un decennio diverso in quel lasso di tempo, e ognuno dei quali contiene una qualche forma di commento o lamentela sul fatto che la gente non vuole più prendere parte al lavoro forza.

Il ricercatore e istruttore Paul Fairie è andato su Twitter per condividere una breve storia di "nessuno vuole più lavorare" nei frammenti di notizie

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Ma analizziamolo un po'. Non tutti i frammenti forniscono un contesto sufficiente per trarre conclusioni precise, ma l'essenza generale è che di solito c'è una qualche forma di un datore di lavoro o di un commentatore del lavoro che tenta di spiegare una determinata situazione contestuale come dovuta a una carenza di manodopera, cioè nessuno che vuole lavorare.

Le situazioni contestuali sono: le industrie variano dai minatori di carbone ai braccianti agricoli agli operai delle fabbriche fino ai prigionieri; i tempi e i climi sociopolitici variano dall'era del nuovo imperialismo alla Grande Depressione alle Guerre Mondiali alla Rivoluzione Digitale fino all'attuale periodo post-Covid-ish; l'approccio dell'argomento varia da chi parla di lavoro come punto di orgoglio e privilegio a una questione di pigrizia o mentalità adolescenziale a scioperi sindacali e diritti sindacali. E tutto è avvolto dal tema di nessuno che vuole lavorare.

Vedere? Costante.

Il thread è composto da frammenti di giornale dal 1894 al 2022, ciascuno contenente una qualche forma di osservazione che la gente non vuole più lavorare

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Ma a parte gli scherzi, la gente online l'ha trovato piuttosto interessante. Se non altro, ha incoraggiato la discussione e il dibattito, principalmente sul tema del salario equo e del non lasciare che gli affari dissanguano i lavoratori pagando loro noccioline in cambio.

Alcuni hanno anche sollevato la questione di quando qualcuno ha mai voluto lavorare. Il consenso generale era che il lavoro fosse un male necessario che nessuno poteva evitare. Inoltre, devi chiederti come noi come specie siamo riusciti ad arrivare così lontano nel periodo di 128 anni coperto da Fairie se nessuno stava davvero lavorando.

L'arco di 128 anni copre l'era del nuovo imperialismo, la Grande Depressione, le guerre mondiali, la rivoluzione digitale e persino l'epoca post-Covid, il che spiega perché le persone non vogliono lavorare

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Altri hanno iniziato a speculare su quali potrebbero essere gli altri thread di Fairie. Tra le ipotesi c'erano "la tecnologia si sbarazzerà di tutti i nostri lavori", "i bambini non rispettano più i loro anziani" e "i bambini di questi tempi".

Fairie ha anche fornito citazioni (beh, Troy Petrie l'ha fatto, ma Fairie l'ha appuntato al suo thread, hai capito) per chi fosse interessato.

Il thread ha ricevuto molta attenzione da Internet, ottenendo 312.000 Mi piace con oltre 90.000 retweet

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Crediti immagine: paulisci

Il thread ha ricevuto molta attenzione da Internet, ottenendo 312.000 Mi piace con oltre 90.000 retweet e oltre 11.000 tweet di citazioni. Ha anche trovato la sua strada come repost su Imgur e ha raggiunto alcuni siti di notizie. In realtà, il thread viene altamente raccomandato a causa di tutti i meme che la gente ha fornito in risposta ad esso.

Ma prima che tu vada, ci piacerebbe sentirti. In particolare, perché non vorresti lavorare o perché vorresti farlo, non discriminiamo. Condividi i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto!

Il post su Twitter sta crescendo in un thread di 14 tweet con frammenti di giornale che spiegano come "Nessuno vuole lavorare" datato 1894 è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)