Teoria: Brad Pitt ha lavorato con uno stratega e sceneggiatore dell’Oscar per mesi

Pranzo degli nomination agli Oscar 2020

Uno dei motivi per cui la stagione dei premi di quest'anno è stata così noiosa è perché tutti i premi di recitazione sono sicuri. Per quanto mi piacerebbe vedere uno sconvolgimento nella notte degli Oscar, Brad Pitt, Renee Zellweger, Laura Dern e Joaquin Phoenix sono garantiti per il 99,9999%. In retrospettiva, penso che Renee e Joaquin siano sempre stati i favoriti per le categorie principali, e penso che Pitt e Dern siano diventati semplicemente i favoriti del "consenso" dopo i Golden Globe e una manciata di premi della critica. Nel caso di Pitt, trovo curioso quanto velocemente sia stato raggiunto il consenso.

Potrebbe essere che Mr. I'm-Not-Campaigning fosse davvero in giro per stringere la mano a molte di queste proiezioni all'Oscar? È possibile che le attente rivelazioni nelle interviste durante lo scorso autunno siano state tutte progettate in modo specifico, tracciate da un pubblicista o da uno stratega degli Oscar? Brad ha assunto tranquillamente un consulente per la campagna Oscar alcuni mesi fa? Perché è certamente così. Mi è stato ricordato di ciò mentre leggevo questo pezzo di Hollywood Reporter sull'arte dei discorsi dei premi, e hanno usato Brad come esempio di qualcuno che ha suonato tutte le note giuste:

Durante questa e altre stagioni di premiazione, i discorsi vincenti durante le cerimonie dei precursori sono diventati un'arma nella guerra per vincere un Oscar, altrettanto spesso scritta da pubblicisti e strateghi come dai nominati stessi … Brad Pitt è stato abile nell'usare l'autodemoramento e umorismo per sgonfiare la cattiva stampa dopo la sua rottura del 2016 con Angelina Jolie. Il candidato attore non protagonista ha aperto la sua accettazione al SAG con una battuta, "Ho intenzione di aggiungere questo al mio profilo di Tinder" – il suo tono autoironico ricorda ai potenziali elettori che anche lui potrebbe essere single.

"Sta usando l'umorismo per prendere in giro una situazione, sapendo che l'industria lo favorisce [rispetto a Jolie]", dice un produttore e membro dell'Accademia. "Sta costruendo sulla buona volontà che è già lì."

Pitt ha mantenuto il tono umoristico nel suo riconoscimento de rigueur di tutti coloro che sono coinvolti in Once Upon a Time a Hollywood, mentre prende in giro il regista Quentin Tarantino per il suo feticismo del piede: "Seriamente, Quentin ha separato più donne dalle loro scarpe rispetto alla TSA." ha aggiunto la frase del giorno: "Adoro la nostra comunità così tanto."

Questi discorsi hanno molti degli stessi componenti e condividono gli stessi obiettivi. Ricordano agli elettori di Oscar ancora sul recinto che i relatori sono modesti e simpatici; abbracciano la "comunità" degli Oscar, che inizia a votare i vincitori il 30 gennaio; e cercano qualcosa di più grande di loro, come ha fatto Laura Dern nell'accettare la sua attrice non protagonista Globe for Marriage Story, quando ha parlato di dare "voce a chi non ha voce", qualcosa di estensivo dato che interpretava un avvocato divorzista molto costoso .

La novità di quest'anno è che pochi di questi oratori rischiano di scuotere la barca, anche in vista di un'elezione, e commenti controversi sono stati rilasciati solo da coloro che non sono veramente contendenti nella gara di recitazione all'Oscar. La controversia potrebbe ancora alzare la testa agli Oscar. Ma il risultato finale dei premi finora è questo: in uno degli anni più politici di sempre, è più sicuro non menzionare la politica.

[Da THR]

Bene, ciò che è diventato sempre più chiaro per me mentre guardo i discorsi dei premi di Brad è che ha assolutamente assunto un sceneggiatore. Come ti senti a riguardo? Non riesco a decidere. Da un lato, sembra in particolare per Brad Pitt: qualcuno che finge di non curarsi abbastanza per fare una campagna ma in realtà spende soldi assumendo qualcuno per scrivere le sue battute acute, perché è abbastanza autocosciente da sapere che non può venire lui stesso con quelle righe. Ma non è quello che vogliamo? Preferirei di gran lunga vedere un attore in piedi lì con un premio e pronunciare un discorso arguto e ponderato "fuori dal bracciale" piuttosto che orlo e falco e fingere di essere agitato.

Questo mi ricorda anche la campagna Oscar alla Jillifer Aniston per Cake nel 2014/15, ricordi? Secondo quanto riferito, ha speso MOLTO denaro assumendo il miglior stratega della campagna Oscar in città e pianificando con cura per diventare il "favorito" … solo per non ottenere nemmeno un nom. Oscar. Immagino che Brad non abbia assunto la stessa donna di Aniston.

Inoltre: Brad ha chiaramente speso un po 'di soldi in estensioni e parrucche per la sua campagna Oscar, mio ​​Dio.

Pranzo degli nomination agli Oscar 2020

Pranzo degli nomination agli Oscar 2020

Foto per gentile concessione di WENN.

Pranzo degli nomination agli Oscar 2020
Pranzo degli nomination agli Oscar 2020
Pranzo degli nomination agli Oscar 2020
Pranzo degli nomination agli Oscar 2020
Pranzo degli nomination agli Oscar 2020

Commenta su Facebook