“Tendina abbassata”. La Rai ha deciso, dopo 20 anni il programma verrà cancellato. Rivolta in rete

“Non mi hanno chiesto niente-. E non mi hanno nemmeno parlato degli ascolti. Cosa posso dire, se le cose si devono fare, si fanno: ma non mi sembra che sia così ”. E ancora: “Abbiamo un archivio pazzo che ora rischia di essere inutilizzato e tremo al pensiero che possa finire in cantina o magari buttato via per sempre. RaiCinema intanto produce a tutto volume con il paradosso che la Rai non avrà più un vero e proprio programma in cui si parli di film. Ci chiudono, bene per loro. Ma vorrei capire perché, e non posso ”.

Parole piene di rabbia e tristezza quelle dell'autore che dopo 20 anni sembra vicino a dire addio alla sua creatura. Uno dei motivi sarebbe direttamente "imputabile" all'inquilino che ha raggiunto l'età pensionabile. Dopodiché ci sarebbe il coronavirus che spinge tutti a rivedere piani e budget. Qualunque sia la verità, la notizia ha fatto storcere il naso a molti che non hanno perso tempo a esprimere il loro dissenso online. Continua dopo la foto

L'autore ha spiegato che i vertici della Rai non intendono ancora dare spazio al programma, almeno nella veste che il programma ha avuto fino ad ora. Lo spettacolo ha sempre analizzato i film in uscita, i b-movie in modo molto particolare e in generale punta su chicche che spesso i canali di informazione del settore non danno voce. Tutto questo sembra essere ormai giunto al termine. Continua dopo la foto

Parliamo di Stracult. Era il 200esimo quando Stracult, programma di Rai Due dedicato agli appassionati di cinema, ideato da Marco Giusti (Andrea Delogu e Fabrizio Biggio sono gli altri volti del prodotto audiovisivo, senza contare quelli che sono stati protagonisti negli anni, come Max Giusti o Lillo e Greg). Il titolo stracult è un riferimento ai migliori film cosiddetti cult, in quanto la trasmissione rivisita la storia del cinema popolare (ma non solo) dall'inizio. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Ripropone molte delle migliori sequenze, dettagliatamente i film di registi italiani, a partire dagli anni Quaranta e Cinquanta. Le clip tratte dai film e le interviste sono il punto di partenza per ricostruire storie, fatti e relazioni tra attori, registi e produttori dietro la macchina da presa. Molte opere vengono riviste con i commenti dei protagonisti, i loro aneddoti personali, ricordi e curiosità relative all'intero cast e ai generi cinematografici a cui appartengono.

Potrebbe interessarti: Il maltempo Italia, bomba d'acqua sulla città: strade allagate e automobilisti intrappolati. La situazione

L'articolo "Giù il sipario". La Rai ha deciso, dopo 20 anni il programma verrà cancellato. Rivolta in rete arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)