Tempo pasquale e lunedì di Pasqua. Ecco la svolta termica: come saranno le nostre vacanze

Il tempo continua a scorrere da un estremo all'altro, dal caldo al freddo e dal bel tempo al ritorno della pioggia e della neve. Insomma, la Primavera ci sta mettendo davvero alla prova con i suoi continui alti e bassi. Dopo una pausa quasi invernale che ha visto un clima freddo domenica, l'atmosfera è pronta a subire una vera esplosione di calore che caratterizzerà la Settimana Santa.

Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che la situazione attuale vede un'area di bassa pressione sull'Italia in una fase di attenuazione lenta e graduale, ma comunque in grado di portare qualche disturbo al Sud. Domani avremo anche alcune note di instabilità sull'estremo nord-ovest a causa della coda di una perturbazione atlantica. (Continua a leggere dopo la foto)

Allo stesso tempo, c'è una forte pressione di origine subtropicale, che conquisterà il nostro paese soprattutto tra mercoledì 17 e giovedì 18 aprile. Da quella data, aspettiamo una vera esplosione di calore con il tempo che diventerà via via sempre più stabile, soprattutto da giovedì, con temperature pronte a subire un deciso e deciso aumento in tutto il Paese. (Continua a leggere dopo la foto)

A meno che le sorprese, il sole e il caldo, ci accompagneranno sicuramente fino all'intera giornata di sabato 20 aprile e molto probabilmente anche per Pasqua. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it per il seguito, invita l'attenzione alla vicina Spagna, dove un minimo di bassa pressione comincerà a spostare il suo centro motore verso est e quindi verso l'Italia con l'intento di riservare davvero un grande sorpresa nell'uovo di Pasqua, ma soprattutto per il lunedì di Pasqua. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Il tempo, infatti, potrebbe tornare ad assumere connotazioni di forte instabilità con il ritorno delle piogge e dei temporali sparsi anche se in un contesto di forte variabilità. In breve, per alcune aree del paese avremo bisogno di un ombrello mentre in altre zone d'Italia potremo godere di un tempo più indulgente.

"Non è affondato a causa dell'iceberg". Titanic, la teoria che riscrive la storia. Era il 1912. "Ecco perché quelle 1500 persone morirono al largo dell'Atlantico"

Caffeine News di AdnKronos
www.adnkronos.com

L'articolo Meteo Pasqua e Pasquetta. Arriva la svolta termica: come verranno le nostre feste da Caffeina Magazine .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook