Stanco dei dirigenti che pensano di avere un cappio al collo dei dipendenti, questo nuovo papà si licenzia con stile

Un fattore importante per cui le persone lasciano il lavoro è il loro capo. In effetti, uno studio del 2018 ha rilevato che quasi la metà dei dipendenti intervistati si era licenziata a causa di un cattivo manager e quasi due terzi credevano che il proprio manager non avesse un'adeguata formazione manageriale.

Pochi giorni fa, l'utente di Reddit iBeJoshhh ha inviato una storia alla community "Anti Work" della piattaforma che illustra perfettamente questa realtà problematica.

In esso, il nuovo papà ha spiegato come il suo supervisore tossico abbia reso il suo tempo in azienda un inferno vivente e come le sue azioni lo abbiano spinto a cercare lavoro altrove.

Questo nuovo papà aveva intenzione di prendere il congedo di paternità, ma il suo manager era decisamente contrario


Crediti immagine: TheStandingDesk (non la foto reale)

È arrivata persino a minacciare l'uomo







Crediti immagine: Kelly Sikkema (non la foto reale)

Dopo che Gallup ha studiato decine di milioni di dipendenti americani per il suo ' State of the American Workplace ', il CEO dell'azienda Jim Clifton ha dichiarato: "La decisione più grande che prendi nel tuo lavoro, più grande di tutte le altre, è chi chiami manager. Quando si nomina la persona sbagliata manager, nulla risolve quella decisione sbagliata. Non compenso, non benefici, niente.

L'allenatore e formatore di leadership Marcel Schwantes pensa che i capi debbano mettere da parte il loro ego e migliorare in queste tre aree se vogliono fare un'impressione positiva sui loro lavoratori piuttosto che negativa:

Comunicazione . "Qualsiasi buon leader conosce il valore della comunicazione", ha spiegato Schwantes per Inc. "Nel modello della forza lavoro ibrida, l'abilità di una comunicazione efficace è aumentata alle stelle in valore. Secondo il Predictive Index Report , è l'abilità numero uno che i dipendenti ritengono che manchi al proprio manager. Inoltre, la comunicazione è l'abilità più importante che i dipendenti apprezzano nei loro manager, seconda solo alla fiducia".

Sicurezza psicologica . Per illustrare questo punto, Schwantes ha evidenziato la ricerca sull'argomento di Amy C. Edmondson della Harvard Business School, che indica che quando i leader promuovono una cultura della sicurezza – in cui i dipendenti sono liberi di parlare, sperimentare, fornire feedback e chiedere aiuto – porta a migliori risultati di apprendimento e prestazioni. "Quando la sicurezza psicologica è assente, la paura è presente", ha sottolineato Schwantes. “E la paura è dannosa per raggiungere il pieno potenziale di una squadra. Non possiamo essere coinvolti o innovativi quando abbiamo paura".

Fornire opportunità di crescita . “È risaputo che i dipendenti con una mentalità professionale desiderano lavorare per manager che li aiutino con la loro progressione di carriera. Se i manager non danno ai loro dipendenti spazio per imparare, allungare e crescere, e se non offrono opportunità di promozione, non possono aspettarsi che il loro talento rimanga nella loro azienda", ha affermato il coach della leadership.

La conclusione è che nessun gruppo può creare un impatto più immediato e positivo sui dipendenti rispetto ai suoi manager. Quindi, quando le aziende assumono qualcuno che non ha capacità di costruire relazioni ed empatia, e invece di impostare i propri dipendenti per il successo, sono più interessati alle proprie ambizioni, l'intera organizzazione ne risentirà.

Le persone hanno dato suggerimenti a OP su come procedere per la sua partenza e ha fornito maggiori dettagli sulla storia














Quel che è ancora peggio, non è che puoi semplicemente migliorare i tuoi manager mandandoli a fare un corso. Le aziende americane spendono enormi somme di denaro per la formazione e l'istruzione dei dipendenti – 160 miliardi di dollari negli Stati Uniti e quasi 356 miliardi di dollari a livello globale nel solo 2015 – e non ottengono un buon ritorno sul loro investimento.

"Per la maggior parte, l'apprendimento non porta a migliori prestazioni organizzative, perché le persone tornano presto ai loro vecchi modi di fare le cose", hanno scritto i ricercatori Michael Beer, Magnus Finnström e Derek Schrader su Harvard Business Review.

Come il team ha riscontrato negli studi e nell'insegnamento e nella consulenza fornita a dozzine di aziende, come strategia di cambiamento, la formazione raramente funziona. “Un produttore, ad esempio, ha subito più vittime nei suoi stabilimenti operativi nonostante un investimento di 20 milioni di dollari in un centro all'avanguardia per la formazione sulla sicurezza. I partecipanti ai programmi di formazione aziendale spesso ci dicono che il contesto in cui lavorano rende difficile per loro mettere in pratica ciò che viene loro insegnato”, hanno evidenziato i ricercatori.

Uno scarso ritorno sull'investimento non è l'unico risultato negativo di una formazione fallita. Come è stato in questo caso, i dipendenti al di sotto del vertice diventano cinici, perché anche se i leader aziendali possono ingannarsi facendogli credere che stanno attuando un vero cambiamento, altri nell'organizzazione ne sanno di più. Quindi parassiti come il capo di iBeJoshhh devono essere eliminati per il bene di tutti.

Le persone erano disgustate dai lavoratori che vengono ancora trattati in questo modo e hanno applaudito l'OP per aver lasciato con stile





Il post Stanco dei dirigenti che pensano di avere un cappio intorno al collo dei dipendenti, questo nuovo papà si licenzia con stile è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)