Sono previste proteste alle Bahamas prima dell’arrivo del principe William e Kate

Oggi è l'ultimo giorno in Giamaica del Duca e della Duchessa di Cambridge. Penso che oggi volino via, ma scommetto che i tre giorni che trascorreranno in Giamaica sembreranno una vita intera, e non in senso positivo. Anche se si sostiene che William e Kate fossero forse impreparati alle proteste e alle critiche per il tour e durante il tour, si può anche sostenere che avrebbero dovuto essere in grado di spostare le cose e provare a cambiare alcuni dei loro eventi e dei loro discorsi in rispecchiare meglio la situazione? Ma sono incapaci. Perché l'intera faccenda di questa famiglia è Big Ostrich Energy. Se lo ignorano, forse non sta realmente accadendo.

Ci sono state proteste in Giamaica prima ancora che volassero via dal Belize e, secondo quanto riferito, ci sono state anche proteste mercoledì, anche se non sono sicuro che le proteste siano state organizzate da qualche parte vicino agli eventi di Will e Kate (come in, non lo so se hanno visto qualcosa). Non hanno affatto riconosciuto le proteste. Quando lasceranno la Giamaica, andranno alle Bahamas. La mia ipotesi è che sperano di avere un'accoglienza migliore alle Bahamas. beh:

Questo è in associazione con il Bahamas National Reparations Committee, che ha già emesso una lettera aperta a Will e Kate dicendo in parte:

“Noi, membri del Bahamas National Reparations Committee (BNRC), riconosciamo che il popolo delle Bahamas è stato lasciato in mano per gran parte del costo di questo viaggio stravagante. Perché stiamo pagando il conto a beneficio di un regime la cui ascesa alla 'grandezza' è stata alimentata dall'estinzione, dalla schiavitù, dalla colonizzazione e dal degrado della gente di questa terra? Perché ci viene chiesto di pagare di nuovo?

“La visita commemora i 70 anni dall'ascesa della Regina Elisabetta al trono dell'imperialismo, più anni di quanti le Bahamas siano state una nazione sovrana. Il BNRC afferma che noi abitanti delle Bahamas dobbiamo avere una chiara comprensione di cosa significhi veramente questo viaggio. Non siamo in alcun modo obbligati alla monarchia britannica e non dobbiamo loro alcun debito di gratitudine per nulla, né per la nostra cultura, religione o sistema di governo. Invece, la monarchia ha depredato e saccheggiato la nostra terra e il nostro popolo per secoli, lasciandoci alle prese con un sottosviluppo, lasciati a fare i conti.

[Via ciao]

Quindi… proteste pianificate alle Bahamas, due giorni (non consecutivi) di proteste in Giamaica. Proteste in Belize prima ancora che arrivassero. I giornalisti reali stanno dicendo "beh, c'erano solo cinquanta o cento persone a questa o quella protesta". Come fa la differenza? Will e Kate continuano a farsi dare il culo in ogni paese che visitano, e invece di riconoscere le meritate critiche e incontrarsi effettivamente con le persone che hanno molto da dire, Will e Kate si stanno solo facendo strada attraverso lo struzzo il tour. E quel che è peggio è che Salt Island sembra credere che Will e Kate stiano facendo esattamente la cosa giusta?

Foto per gentile concessione di Instar, Backgrid.