Smart Works, con il patrocinio della duchessa Meghan, ha rimosso i titoli “HRH” e “Royal” online

Meghan, la duchessa del Sussex, visita la carità di Smart Works nella zona ovest di Londra

Mi sembra che uno dei mecenati preferiti della Duchessa del Sussex fosse Smart Works. È diventata patrona di Smart Works all'inizio del 2019, a meno di un anno dal suo matrimonio. Smart Works aiuta le donne a basso reddito a ottenere vestiti professionali (e scarpe / accessori) per colloqui di lavoro e il loro lavoro. Le persone donano vestiti e accessori e le donne possono venire a prendere roba e prendere in prestito i vestiti o tenerli. Meghan ha donato alcuni dei suoi abiti personali, ha fatto delle foto per sensibilizzare e ha anche lanciato la capsule collection Smart Set per alcuni punti fondamentali del guardaroba di ogni donna (pantaloni neri, una camicia bianca frizzante, una borsetta). La collezione Smart Set di Meghan è stata un enorme successo, proprio come il libro di cucina che ha fatto per la cucina della comunità Grenfell. Questo perché Meghan è una lavoratrice ed è intelligente da morire.

Bene, perché Meghan si preoccupava delle donne a basso reddito e perché Meghan era così intelligente e così operosa, doveva essere maltrattata, imbrattata e strappata a brandelli dalla stampa e dai membri della famiglia reale. Meghan e Harry vengono ancora "puniti" per … Non lo so, il coraggio di esistere. Parte delle azioni punitive della Regina includevano il non consentire a Harry e Meghan di usare il loro “HRH”, Sua Altezza Reale. Meghan e Harry hanno detto che sono ancora HRH, ma che hanno accettato di NON UTILIZZARE HRH. Bene, ora i patrocini di Meghan stanno seguendo l'esempio:

Meghan Markle ha appena fatto un passo significativo dalla vita reale. Sabato, la carità di Smart Works – di cui Meghan è sostenitrice – ha rimosso tutte le menzioni di lei come "HRH" o "reale" sul sito Web del gruppo. Lo scorso settembre, Meghan ha presentato una capsule collection per beneficenza, che aiuta le donne a trovare lavoro con consigli di coaching e abbigliamento professionale per le loro interviste di lavoro.

Dove un tempo il sito includeva una sezione intitolata "Il nostro patrono reale", ora si legge "La duchessa del Sussex." Altrove, una pagina è ora intitolata "Il nostro patrono, La duchessa del Sussex", mentre in precedenza diceva: "Il nostro Royal Patron HRH The Duchess of Sussex. ”

Il cambiamento è la prima prova che Meghan e il principe Harry sono entrati nell'accordo raggiunto con Buckingham Palace a febbraio, quando è stato deciso che non avrebbero usato il termine "reale" per andare avanti, anche se il loro sito Web del Sussex Royal e le pagine di Instagram rimangono attive .

[Dalle persone]

Ancora una volta, solo un promemoria: il principe Andrew era un migliore amico del mondo con un pedofilo e un trafficante di esseri umani che "gli davano" stupri da ragazze minorenni e il principe Andrew è ancora un HRH. Riesce ancora ad usare il suo HRH. Se fosse stato annunciato da qualche parte, lo avrebbero chiamato Sua Altezza Reale il Principe Andrew, il Duca di York. Meghan e Harry non riescono più a usare il loro HRH perché … hanno oscurato tutti gli altri con il loro duro lavoro, credo. Ad ogni modo, è bello che Smart Works sia ancora cavalcabile o morto per Meghan e noti? Ci sono zero voci su Smart Works che vogliono una patrona diversa. Sono contenti di Meghan. Spero che lei faccia tonnellate di lavoro con loro dal Canada.

La Duchessa del Sussex lancia la capsule collection Smart Works di cui la sua Royal Hiqhness è una mecenate.

La Duchessa del Sussex lancia la capsule collection Smart Works di cui la sua Royal Hiqhness è una mecenate.

Foto per gentile concessione di WENN, Avalon Red e Backgrid.

Meghan Markle lancia la capsule collection Smart Works
Meghan Markle lancia la capsule collection Smart Works
Meghan, la duchessa del Sussex, visita la carità di Smart Works nella zona ovest di Londra
Meghan, la duchessa del Sussex, visita la carità di Smart Works nella zona ovest di Londra
Meghan, la duchessa del Sussex, visita la carità di Smart Works nella zona ovest di Londra
La Duchessa del Sussex lancia la capsule collection Smart Works di cui la sua Royal Hiqhness è una mecenate.
La Duchessa del Sussex lancia la capsule collection Smart Works di cui la sua Royal Hiqhness è una mecenate.
Meghan, la duchessa del Sussex, visita la carità di Smart Works nella zona ovest di Londra

Commenta su Facebook