Sir Ian Holm è morto a 88 anni

Sir Ian Holm , il celebre thespian che poteva facilmente trasformarsi in qualsiasi cosa, da un androide demoniaco arrogante a un patriarca di Hobbit, è morto oggi a Londra. Aveva 88 anni.

L'agente di Sir Ian ha dato la triste notizia in una dichiarazione, dicendo che se ne andò nell'aldilà mentre era circondato dalla sua famiglia e morì per complicazioni legate al morbo di Parkinson, che ha combattuto per molti anni. tramite The Guardian :

"È con grande tristezza che l'attore Sir Ian Holm CBE è deceduto questa mattina all'età di 88 anni", hanno detto. "È morto pacificamente in ospedale, con la sua famiglia e badante", aggiungendo che la sua malattia era correlata al Parkinson. "Affascinante, gentile e di grande talento, ci mancherà moltissimo."

La moglie di Sir Ian, l'artista Sophie de Stempel , ha disegnato i suoi ritratti durante i suoi giorni di finale e li ha pubblicati sul suo Instagram come omaggio a lui:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Sophie de Stempel (@sophiedestempel) su

Wikipedia mi dice che quando Sir Ian era solo un bambino, una visita dal dentista lo ha messo sulla strada per diventare l'ACCCC-TOR addestrato !!! che è diventato. Mentre una visita dal dentista di solito mi lascia con la bocca dolorante (e non in modo sexy) e gli occhi doloranti per il pianto sopra il conto, ha lasciato Sir Ian con un ingresso nella Royal Academy of Dramatic Arts. Ha incontrato l'attore / manager di Shakespearan Henry Baynton che lo ha addestrato per le sue audizioni per la RADA e ha finito per ottenere un posto nel 1949 quando aveva 18 anni. Ma ha dovuto premere il pulsante di pausa sui suoi studi di recitazione quando è stato chiamato per arruolarsi nell'esercito britannico. Alla fine si è laureato alla RADA nel 1953 e poi si è unito alla Royal Shakespeare Company a Stratford, dove ha iniziato come " portatore di lancia " nelle produzioni. Ha scalato la scala dei ruoli e negli anni '60 ha interpretato i ruoli da protagonista in Enrico V e Riccardo III . Nel 1967, ha lasciato Londra per un minuto per recitare in The Homecoming a Broadway di Harold Pinter, che gli è valso un Tony come miglior attore protagonista in uno spettacolo teatrale. In seguito ha interpretato il ruolo nella versione cinematografica di The Homecoming nel 1973.

Sir Ian, che aveva una storia di depressione, ha preso una lunga pausa dal palco (una pausa di 18 anni) dopo essere stato colpito da un grave caso di paura del palcoscenico nel 1976 durante un'esibizione di The Icemeth Cometh .

Sir Ian ha recitato in diversi film ( Oh! What A Lovely War, Mary, Queen of Scots e Jesus of Nazareth ) prima di approdare alla sua fuga da Hollywood ottenendo il ruolo di Ash, l'androide in Alien . Da lì, Sir Ian ha portato il suo genio a quasi tutti i film mai realizzati (sì, ogni film mai realizzato) come Chariots of Fire (che gli è valso una nomination all'Oscar e una vittoria BAFTA), Greystoke, Brasile, Hamlet (quello di Mel Gibson) , Pranzo nudo, Frankenstein di Mary Shelley, La follia di re Giorgio, Il quinto elemento, Una vita meno ordinaria, eXistenZ, From Hell, The Sweet Hereafter, Big Night, The Emperor's New Clothes, Il giorno dopo domani, Garden State, The Aviator , Estranei con Candy e Ratatouille .

E, naturalmente, molti conoscono meglio Sir Ian Holm nei panni di THEE Bilbo Baggins nelle stravaganze nerd: la trilogia de Il Signore degli Anelli e la trilogia di Hobbit .

Sir Ian è stato sposato quattro volte e ha avuto cinque figli e sei nipoti.

Riposa in pace, Sir Ian.

Pic: Wenn.com

Commenta su Facebook