Sienna Miller si sente “pienamente giustificata” dopo essersi stabilita con News Group Newspapers

Decima edizione del LACMA Art + Film Gala 2021

Rupert Murdoch e Fleet Street volevano che la gente credesse che la fine dell'inchiesta Leveson fosse la fine dell'hacking telefonico dei giornalisti e dei rapporti immorali/illegali per le informazioni. L'inchiesta Leveson non è stata però la fine: molte delle vittime dei media britannici hanno continuato a combattere e combattere, attraverso anni di avanti e indietro, azioni legali e minacce e milioni di dollari in spese legali. Questa settimana, News Group Newspapers (l'outfit di Murdoch) ha trovato un accordo con diverse vittime di alto profilo, tra cui Sienna Miller. Dal 2003 al 2006, Sienna è stata la It Girl britannica e ha venduto molti giornali. Molte di queste storie erano basate sull'hacking del suo telefono, sul pagamento di informazioni alle persone nell'ufficio del suo medico e sul pagamento di alcuni dei suoi amici per spiarla. Sienna è stata per anni uno dei "volti" dello scandalo dell'hacking telefonico e questa settimana ha ottenuto un sostanziale accordo.

Giovedì l'attrice Sienna Miller ha accettato danni "sostanziali" dall'editore del tabloid britannico The Sun, che accusa di aver violato il suo telefono e di aver fatto trapelare notizie della sua gravidanza. Miller si unisce a un elenco di dozzine di persone che hanno ricevuto pagamenti da News Group Newspapers per intercettazioni illegali avvenute oltre un decennio fa.

News Group Newspapers ha pagato milioni di sterline per risolvere le cause legali delle vittime di hacking. La maggior parte dei casi ha coinvolto l'ormai defunto News of the World, che è stato chiuso dal proprietario Rupert Murdoch nel 2011 dopo le rivelazioni secondo cui i suoi dipendenti avevano curiosato nei messaggi vocali di celebrità, politici e persino vittime di crimini in cerca di scoop. News Group Newspapers ha riconosciuto l'hacking dal News of the World, ma non da The Sun, che continua a operare.

Tuttavia Miller, 39 anni, ha affermato di sentirsi "pienamente giustificata" dopo che l'editore ha accettato di pagare i suoi "danni sostanziali" non divulgati senza ammettere la responsabilità. Fuori dal tribunale, Miller ha detto che i giornalisti e il management del giornale “hanno quasi rovinato la mia vita. Ho sicuramente visto come hanno rovinato la vita degli altri”.

"Il loro comportamento mi ha distrutto, danneggiato la mia reputazione – a volte irreparabile – e mi ha fatto accusare la mia famiglia e i miei amici di vendere informazioni che mi hanno catapultato in uno stato di intensa paranoia e paura", ha detto Miller, che era un tabloid britannico durante la sua relazione con il collega attore Jude Law nei primi anni 2000. L'avvocato di Miller, David Sherborne, ha affermato che il pagamento "equivale a un'ammissione di responsabilità" da parte del The Sun. L'avvocato ha detto che Miller "è stata oggetto di un intenso controllo da parte dei media e di una seria intrusione nella sua vita privata dal 2003 circa. In particolare, The Sun ha pubblicato numerose storie invadenti su di lei che contenevano dettagli intimi privati ​​sulle sue relazioni e sentimenti e persino le sue informazioni mediche riservate. .”

Ha detto che Miller ha accusato l'allora editore di The Sun, Rebekah Brooks, e altri di aver fatto trapelare la notizia della sua gravidanza, una fuga di notizie che l'aveva "portata a non essere in grado di fidarsi delle persone più vicine a lei quando aveva davvero bisogno di loro".

[Da ABC News]

Sienna e il suo avvocato hanno tenuto una conferenza stampa fuori dal tribunale dove hanno accettato l'accordo, che spero sinceramente a otto cifre. Sienna ha detto ai giornalisti lì che non voleva davvero accontentarsi , che sperava di continuare a spingere i giornali di News Group al processo, ma che ci sarebbero voluti anni e milioni di dollari per perseguire questo obiettivo. Ha detto che sperava che qualcuno con più soldi potesse portare questi stronzi in tribunale. Molte persone dicevano: Entra il principe Harry. Harry fa ancora parte del gruppo di vittime di hacking che stanno ancora facendo causa alla società di Murdoch e stanno spingendo per un processo.

Incorpora da Getty Images

Foto per gentile concessione di Getty, Avalon Red.

10th Annual LACMA ART+FILM GALA presentato da Gucci
Decima edizione del LACMA Art + Film Gala 2021