“Si è lasciato morire …”. Maradona, un nuovo sfondo drammatico che arriva da una persona a lui vicina

Ancora molti non riescono a credere che Diego Armando Maradona sia andato. Una morte tanto improvvisa quanto dolorosa, che ha sconvolto intere nazioni. In Argentina c'erano migliaia e migliaia di persone che gli hanno dato l'ultimo saluto durante le esequie nel palazzo presidenziale. A Napoli i cittadini sono scesi in piazza posando fiori, accendendo fumogeni e cantando cori in ricordo dell'ex Pibe de Oro, che ha fatto sognare diverse generazioni.

Nelle scorse ore Stefano Ceci, amico e agente di Diego, ha parlato del campione argentino. L'uomo ha parlato a Radio Kiss Kiss e qui ha espresso alcuni pensieri su di lui. Disse che ormai il due volte campione d'Italia con il Napoli non poteva più andare avanti, anzi la stanchezza aveva preso il sopravvento. Si è concentrato anche sulla solitudine in cui era caduta Maradona, infatti nessuno lo ha aiutato davvero a farlo sentire un po 'meglio. (Continua dopo la foto)

Ceci ha dichiarato: “Adesso si parla di cosa si poteva fare e cosa non si è fatto, ma Diego non è stato lasciato solo nelle ultime dodici ore, Diego è rimasto solo per tutta la vita. Diego ha smesso di vivere quando è diventato Maradona ”. L'enorme successo non solo gli ha procurato grandi gioie, ma lo ha fatto finire in situazioni spiacevoli, infatti ha dovuto fare i conti con problemi molto seri come la droga. Poi le ultime frasi dell'amico gettano ancora più disperazione. (Continua dopo la foto)

Stefano Ceci ha concluso: “Diego si è lasciato andare, era stanco di vivere a lungo. Era un uomo generoso, buono. Poche persone hanno conosciuto il suo lato più umano. Cosa gli è successo? Fino a due anni fa giocava ancora a calcio a Dubai. Il rapporto con Rocio sembrava avergli fatto bene. Una volta perso l'amore, ha perso tutto e si è lasciato andare sia fisicamente che psicologicamente ”. Questa storia ha commosso e commuoverà ancora di più i suoi estimatori. (Continua dopo la foto)

L'ultima persona a vedere il Pibe vivo è stato il nipote, alle 23 di martedì 24 novembre. La sera di 2 giorni fa erano a casa l'assistente del Pibe, un addetto alla sicurezza, un'infermiera e una cuoca. Proprio intorno alle 11.30 è arrivato in casa anche lo psicologo e psichiatra di Maradona. Verificata l'assenza di segni vitali, hanno chiesto l'intervento dell'infermiere e dello psichiatra che hanno eseguito manovre di rianimazione cardiopolmonare.

"Ecco chi era Diego". Maradona, l'ultimo video prima di morire mette a tacere tutti. Cosa ha fatto il Pibe de oro

L'articolo "Si è lasciato morire …". Maradona, il nuovo background drammatico di una persona a lui vicina arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)