Secondo quanto riferito, il principe Willam e la duchessa Kate hanno rimpianti dopo il loro sfortunato tour ai Caraibi

Non devi necessariamente guardare The Crown per stare al passo con il dramma della famiglia reale perché le loro vite reali sono molto più interessanti. Nell'episodio di oggi della saga caraibica in corso del principe William e Kate Middleton , i Cambridge sono pronti a ricucire la loro relazione lacerata con le tre nazioni caraibiche che hanno visitato di recente.

William e Kate inizialmente pensavano che il loro viaggio nei Caraibi sarebbe stato un'avventura magica con i sorrisi di fan adoranti che erano felici di crogiolarsi nella loro gloria reale illuminata. Tuttavia, la loro lunga incursione in Belize, Giamaica e Bahamas si è rivelata più un momento di insegnamento che un divertente viaggio "di lavoro ". Il Daily Mail riporta che la loro prima tappa in Belize in una fattoria di cacao è stata annullata a causa delle proteste dei cittadini di Indian Creek, che non volevano parti della loro visita.

Gli indigeni Q'eqchi Maya affermano di non essere stati consultati in merito alla visita di William e Kate e questa settimana hanno tenuto un incontro comunitario a cui è seguita la protesta di ieri.

Sebastian Shol , presidente del villaggio di Indian Creek, ha dichiarato: 'Non vogliamo che atterrino sulla nostra terra, questo è il messaggio che vogliamo inviare. Potrebbero atterrare ovunque ma non sulla nostra terra.'

Se la frase “ Non puoi sederti con noi ” fosse un Paese, il Belize sarebbe Regina George. Successivamente, nel loro tour, sono andati in Giamaica, dove " One Love" di Bob Marley non è stato sicuramente suonato prima del loro arrivo. Il giorno dopo il loro sbarco, i funzionari del governo giamaicano hanno dato un'occhiata ai reali e hanno urlato " We Quit This Bitch! " quando hanno iniziato il processo di rottura con il Commonwealth per stabilire l'indipendenza. E il giorno prima della loro visita, cento cittadini preoccupati della Giamaica hanno scritto una lettera aperta ai Royals che non era un biglietto di ringraziamento.

"Riteniamo che le scuse per i crimini britannici contro l'umanità, inclusi ma non limitati allo sfruttamento delle popolazioni indigene della Giamaica, il traffico transatlantico di africani, la riduzione in schiavitù degli africani, il contratto a contratto e la colonializzazione siano necessarie per avviare un processo di guarigione , perdono, riconciliazione e compensazione”, si legge nella lettera.

La lettera continuava anche affermando che i reali possono attribuire la loro ricchezza ad anni di " traffico e riduzione in schiavitù di africani".

Il principe William ha tentato di affrontare la situazione e ha solo peggiorato le cose. Principalmente perché non ha mai pronunciato le parole " scusa ". E questa tendenza li ha seguiti anche durante il loro soggiorno alle Bahamas con più proteste e ora, all'indomani della loro inaspettata esperienza di risveglio, Us Weekly riferisce che i Cambridge vogliono riparare gli errori del loro passato andando avanti.

Una resa dei conti inaspettata. Il principe William e la duchessa Kate "sono sopraffatti dal rimorso" dopo il loro teso tour attraverso i Caraibi, rivela una fonte in esclusiva nel nuovo numero di Us Weekly.

La coppia reale "non vedeva l'ora" di visitare il Belize, la Giamaica e le Bahamas, secondo l'insider. “Sicuramente è stata più impegnativa del previsto viste le proteste. Ovviamente conoscono la storia, ma essere lì durante le proteste è stata una vera rivelazione”.

Da quando sono tornati a Londra, William e Kate hanno già iniziato a pensare a come "rafforzare la loro relazione" con altri leader all'interno del Commonwealth, la fonte ci dice, aggiungendo: "Non possono cambiare quello che è successo in passato, quindi si stanno concentrando sul futuro”.

Il duo ha in programma di "lavorare a stretto contatto con le ex colonie" e probabilmente si imbarcherà in "ulteriori soprintendenze al lavoro umanitario" nel prossimo futuro. "Ovviamente William e Kate vogliono che le ex colonie rimangano parte del Commonwealth", dice l'insider. "Ma [loro] sosterranno qualsiasi decisione prenderanno, incluso diventare indipendenti".

Mentre le tensioni ribollono all'estero, il duca e la duchessa "hanno organizzato un incontro con il palazzo per discutere le loro intenzioni e esprimeranno il loro punto di vista anche se ciò significa essere in contrasto con The Firm", secondo la fonte. “Vogliono ciò che è giusto per le persone”.

Bene, la mia ipotesi è che le uniche Royals che faranno un tour attraverso i Caraibi d'ora in poi saranno le navi da crociera Royal Caribbean.

Pic: I NSTARImages