“Rischio chimico”. Prodotto alimentare ritirato dai supermercati. Marchi e collegamenti a lotti

Un altro prodotto alimentare ritirato dal mercato. Con una nota ufficiale pubblicata sul sito, lo annuncia il Ministero della Salute. Dopo il lotto del San Carlo Salatini Mix, dove è stata riscontrata una forma di contaminazione chimica nei semi di sesamo utilizzati per la preparazione degli snack, viene ritirata dal mercato anche la paprika dolce in polvere commercializzata dalla Droghe Palma Production srls con sede a Marcon. Ecco il motivo.

A seguito di una segnalazione, i controlli chimici sono stati avviati dalla stessa azienda che commercializza il prodotto su scala nazionale. A seguito dei risultati delle analisi è stata attivata la rapida sospensione e / o ritiro dalla vendita di alcuni specifici lotti. Nello specifico l'azienda ha espressamente richiesto di ricevere comunicazioni da attività commerciali che hanno esaurito i lotti. (Continua a leggere dopo la foto).

Inoltre, Droghe Palma ha esortato chiunque avesse acquistato la paprika dolce in polvere a non usarla e a restituirla al punto di acquisto. Il prodotto viene venduto sotto forma di bustine dal peso di 30 grammi, suddivise in scatole da 25 pezzi. Il lotto è contrassegnato con il numero identificativo J20053 con scadenza il 28/09/2024, con la ragione sociale dell'FBO corrispondente al produttore di Drugs Palma Production Srls Unipersonale. (Continua a leggere dopo la foto).

La causa del recesso, secondo quanto comunicato dal produttore stesso, sarebbe il superamento dei limiti di ocratossina. Presente nei cereali, nel caffè e nel vino, la sostanza, se oltre le dosi stabilite, può essere anche immunotossica, cancerogena e genotossica. Ma non solo. (Continua a leggere dopo le foto).

Se presente ad alte concentrazioni può provocare epatiti, enteriti e necrosi del tessuto linfatico. L'ocratossina A inibisce anche la sintesi proteica, soprattutto nelle cellule renali, con effetti immunosoppressivi. È sempre più urgente e necessario aumentare i controlli sui prodotti per garantire la sicurezza sanitaria collettiva.

La bombola di ossigeno del paziente Covid esplode e muore: l'intera casa in fiamme

L'articolo "Rischio chimico". Prodotto alimentare ritirato dai supermercati. Il collegamento al marchio e al lotto proviene da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)