Renee Zellweger indossa Emilia Wickstead, parla di molestie e Harvey Weinstein

Renee Zellweger arriva alla premiere europea di "Judy"

Ecco alcune foto di Renee Zellweger alla premiere londinese di Judy questa settimana. Indossava un abito Emilia Wickstead che aveva la stessa atmosfera di molti degli abiti Carolina Herrera che Renee indossava. Sicuramente sceglie lo stesso tipo di look, lo stesso tipo di taglio. Era bellissima alla premiere e ho adorato il suo ombrello arcobaleno! Ma sì, ha anche un aspetto diverso, anche se ci parlerà a morte se diciamo qualcosa su come sembra ottimizzata.

Non riesco ancora a credere che Judy stia ottenendo ottime recensioni e che Renee sia ora considerato uno shoo-in per una nomination all'Oscar, se non l'attuale Oscar come migliore attrice. Sembra che questa potrebbe essere un'altra situazione di Rami Malek, in cui stiamo solo dando agli Oscar dei randos in buone foto bio di amate figure musicali. Judy ha già aperto (in una versione limitata) qui negli Stati Uniti, e sta già facendo buoni soldi per teatro. Ovviamente, la gente vuole davvero vedere Renee come Judy Garland. E … questa è una scelta, e non quella che farò.

Anche la stampa di Renee per Judy è stata dappertutto: ho provato a leggere la sua intervista con Guardian , ma lei ha fatto ancora una volta la parola-insalata sul suo lavoro sul viso e sono solo sfinita che lo stiamo ancora inquadrando come " come osa la gente notare quanto sembro diverso! ” Penso anche che Renee abbia bisogno di aiuto per come parla di Harvey Weinstein, l'uomo che è stato il suo collaboratore professionista per anni e l'ha aiutata a diventare l'attrice che è oggi e l'uomo che ha usato il suo nome mentre molestava e aggrediva altre donne. Dall'intervista di Guardian:

Anche Zellweger è stato trascinato in #MeToo. Come parte della causa legale in corso, l'attore Melissa Sagemiller ha affermato che Harvey Weinstein le aveva detto che Zellweger e Charlize Theron avevano dato "favori sessuali" per i ruoli. Il campo di Zellweger ebbe una risposta robusta: "Se Harvey lo dicesse, è pieno di cazzate." (Anche se Zellweger afferma di non aver rilasciato una dichiarazione al riguardo).

Per quanto riguarda ciò che Weinstein avrebbe detto di lei, Zellweger dice: "Ne ho sentito parlare, sì." In generale, Zellweger ha avuto brutte esperienze nel settore? “Mai direttamente in quel modo. Ma, sapete, c'erano alcuni comportamenti che avrei tollerato perché avevo un lavoro da svolgere, ed ero più interessato a superare la giornata che a correggere qualcuno, certamente. Non erano offese della varietà a cui ti riferisci. Ma c'erano alcune lingue e libertà che certe persone avrebbero preso. Ma li prenderebbero da chiunque, a mio avviso, non solo da me come donna. Ma sono sicuro che ci sono stati innumerevoli casi di cui non ero a conoscenza – in termini di accordi che sono stati fatti e conversazioni che sono state fatte, che erano dispregiative, a cui non ero a conoscenza. Sicuro. Ovviamente. Sarei ingenuo pensare di essere immune. "

[Dal guardiano]

Quindi … non vuole parlare di Weinstein, che è assolutamente il suo diritto. Nelle interviste, o interrompe bruscamente quelle domande o continua a parlare di come è sicura che qualcuno sia stato sessista da qualche parte ma non ne è mai stato consapevole. Che è anche il suo diritto – se vuole deviare così, è la sua chiamata. Ma ora non posso fare a meno di chiedermi perché sia una reticente insensata a dire semplicemente "sì, sono stata maltrattata" o "no, non sono mai stata diretta molestata" o "Harvey è un maiale re ed è tutto ciò che voglio dire al riguardo" . ” Sembra davvero che stia cercando di parlare del fatto che sente ancora una certa lealtà nei suoi confronti.

Renee Zellweger arriva alla premiere europea di "Judy"

Renee Zellweger arriva alla premiere europea di "Judy"

Foto per gentile concessione di Backgrid.

Renee Zellweger arriva alla premiere europea di "Judy"
Renee Zellweger arriva alla premiere europea di "Judy"
Renee Zellweger arriva alla premiere europea di "Judy"