Questo thread ha insegnanti che rivelano come i bambini sono cambiati nel corso degli anni e qui ci sono 45 risposte interessanti

L'insegnamento è uno dei lavori più importanti (e spesso ingrati!) nella nostra società. Ogni giorno, gli educatori si impegnano a plasmare le giovani menti e guidarli a diventare cittadini consapevoli e arrotondati. Da frotte di alunni di prima elementare urlanti a branchi di adolescenti confusi con gli ormoni, fanno di tutto per aiutare questi piccoli temerari a scoprire le loro identità, passioni e talenti. Quindi non sorprende che, così facendo, accumulino numerose osservazioni sui cambiamenti che si verificano in queste classi caotiche.

"Qual è la differenza tra i bambini di allora e i bambini di adesso?" si è chiesto l'utente AlBen97 quando ha contattato gli insegnanti di "Ask Reddit" che vantano oltre 20 anni di esperienza. Il thread è diventato immediatamente un successo, invitando i professionisti a condividere le loro intuizioni illuminanti.

Che si tratti di nuove sfide che gli educatori devono affrontare oggi o di cambiamenti (amabili e non) nel comportamento dei bambini, abbiamo raccolto alcuni dei cambiamenti più notevoli negli studenti nel corso degli anni. Quindi continua a scorrere per goderti questi esempi e assicurati di farci sapere cosa ne pensi nei commenti! Quindi, se sei interessato a racconti degli insegnanti ancora più illuminanti, dai un'occhiata al nostro pezzo precedente sullo stesso argomento proprio qui .

# 1

Sono un insegnante da pochi anni, ma una differenza molto positiva che ho notato da quando ero a scuola, è che i ragazzi sono molto più comprensivi nei confronti dei disturbi neuropsichiatrici di noi. Quando ero a scuola, i bambini con dislessia a volte venivano chiamati "ritardati" e i bambini con ADHD erano emarginati dalla società.

I miei studenti, d'altra parte, sono super solidali e tranquilli con i diversi disturbi dei loro coetanei. Nessuno si interroga mai quando accogliamo la classe per determinati studenti e tutti aiutano pazientemente quando devono lavorare con studenti con bisogni speciali. Molto bello!

Crediti immagine: Bakingmuffin

#2

I bambini di oggi accettano di più. Un decennio fa, gli studenti gay o bisessuali lo nascondevano. Ora, anche alle scuole medie, gli studenti si sentono abbastanza al sicuro da essere aperti su chi vogliono. Inoltre, la nostra scuola ha avuto diversi studenti in transizione. NBD agli altri studenti.

Crediti immagine: Ignoble_profession

Per saperne di più sul ruolo dell'insegnante e su come si è evoluto nel tempo, abbiamo contattato Bea Leiderman, un'insegnante di tecnologia didattica e insegnante in Virginia, negli Stati Uniti. Insieme a suo marito, il dottor William Rankin, gestisce un sito Web chiamato Unfold Learning che fornisce progettazione dell'apprendimento e competenze educative a scuole, aziende, musei e governi. Oltre a tenere workshop e seminari in tutto il mondo, Leiderman trova anche il piacere di dedicarsi al suo hobby della fotografia naturalistica nel tempo libero.

Dalla sua esperienza personale, gli studenti non sono cambiati molto da quando ha iniziato a insegnare. "I bambini sono bambini e anche nell'antica Roma, gli adulti parlavano di 'bambini di questi tempi'", ha detto a Bored Panda . "Quello che noto sono i cambiamenti nell'atteggiamento dei ragazzi nei confronti della tecnologia, soprattutto perché l'accesso alle tecnologie digitali è ormai diffuso".

Leiderman è diventata insegnante nel 2001, un periodo in cui lontano da tutti aveva un computer o un cellulare. "Se avevi un cellulare, aveva funzionalità limitate: fare telefonate, inviare testi digitati usando il tastierino numerico. Sai, 1 per ABC, 2 per DEF, ecc. Usare un telefono non era divertente e i computer erano pochi e distanti tra loro. Ora, anche i bambini molto piccoli hanno gli smartphone e possono essere una distrazione, ma non è necessario".

#3

Sarò io a segnalare i cambiamenti positivi. Insegno da 18 anni e ho notato un enorme aumento di empatia, tolleranza e accettazione delle differenze. Ho anche notato un aumento della consapevolezza generale del mondo e delle persone al suo interno, e nel complesso i bambini sembrano andare d'accordo tra loro. Mi sento davvero bene con i "bambini di questi tempi". Onestamente.

#4

Salute mentale.
Negli ultimi 20 anni ho visto un aumento davvero significativo di bambini che sembrano molto instabili mentalmente nelle classi normali – con pochissimo supporto. Ciò che è veramente difficile da gestire è il numero di bambini che dimostrano una rabbia molto esplosiva a scuola. Distruggendo le aule, urlando un linguaggio volgare, lanciando oggetti, rompendo cose e facendo del male a se stessi, ai compagni di classe e agli insegnanti. Questo è un evento molto comune (settimanale) nella mia esperienza e nell'esperienza di TUTTI i miei amici insegnanti. Temo davvero per la salute mentale di tutti i ragazzi che hanno a che fare con questo. Mi sento come se fossero stati messi in una situazione di abuso – sempre al limite che qualcosa potrebbe far scatenare questi ragazzi.

Mi dispiace se questo è sembrato indifferente nei confronti degli studenti che esibiscono un comportamento violento ed esplosivo. Provo grande compassione per loro e voglio che ricevano le cure e le attenzioni di cui hanno bisogno. Hanno bisogno del supporto di qualcuno che non sia un insegnante di classe. Lavoro sodo per insegnare l'autoregolazione nella mia classe e preparare i bambini al successo avendo un angolo di calma, posti a sedere alternativi, pause per il corpo, pause per lo spuntino. Cerco di insegnare a ogni bambino "dove si trova" e lavoro sodo per conoscere ogni bambino come individuo e farlo sentire accudito e che io credo in loro. Ma non posso essere uno psichiatra e un assistente sociale e insegnare a 20-30 bambini.

Crediti immagine: possibilmente tua mamma

#5

Insegnante di 24 anni – non c'è molta differenza. I bambini sono bambini. Fasci di gioia, ansia, risultati, paure, speranza, disgusto di sé, energia, pigrizia, umorismo, sarcasmo e, soprattutto, la loro scintilla individuale che li rende preziosi.

Crediti immagine: anon

Un rapporto annuale dell'organizzazione senza scopo di lucro Common Sense Media ha rilevato che l'uso dello schermo da parte di preadolescenti e adolescenti è cresciuto del 17% dal 2019 al 2021, un forte aumento rispetto agli anni prima della pandemia. "Tra il 2019 e il 2021, la quantità totale di media su schermo utilizzati ogni giorno è passata da 4:44 a 5:33 tra i preadolescenti e da 7:22 a 8:39 tra gli adolescenti. Si tratta di un aumento molto più rapido in soli due anni rispetto a è stato visto nei quattro anni precedenti", hanno scritto i ricercatori.

Mentre alcuni insegnanti affermano che l'aumento del tempo davanti allo schermo ha influenzato negativamente il comportamento degli studenti, Leiderman ha affermato che è facile incolpare la tecnologia per i cambiamenti nelle classi che mettono a disagio gli adulti.

"Quando ero bambino, se ero annoiato in classe, scarabocchiavo sul mio taccuino o ai margini di qualsiasi libro dovevo leggere. Oppure fissavo il vuoto. Ora, quando gli studenti sono annoiati, possono usare la tecnologia come distrazione", ha affermato. "Gli insegnanti devono rendere le lezioni più interessanti, più pertinenti perché competono con le distrazioni. Questa non è una brutta cosa, però. Classi più interessanti, pertinenti e coinvolgenti portano a un apprendimento più profondo e duraturo che può fare la differenza nella vita degli studenti . È come avrebbe dovuto essere per tutto il tempo."

#6

Insegno nelle università da 4 decenni. Mancanza di curiosità intellettuale. Gli studenti hanno ciò che è il minimo che devo fare per ottenere la mia mentalità punzonata. La domanda numero uno che mi viene posta è cosa c'è nell'esame. Sono così concentrati sui voti che sta rovinando l'istruzione. Ho avuto un certo numero di studenti che si sono lamentati del fatto che la mia classe era troppo dura e un vice prevosto mi ha detto di ammutolire la mia classe (ho rifiutato, lunga storia).

Vedo che un certo numero di persone ha commentato i genitori. Abbiamo genitori che chiamano il preside dell'università per lamentarsi quando un bambino non va a lezione. Ho avuto a che fare con genitori e avvocati dopo aver dato un brutto voto. Ora devo essere così attento e non ferire i sentimenti di nessuno (grazie a Dio la mia università ha bandito i falsi cani guida).

Crediti immagine: TheProfessorO

#7

Mia madre è stata un'insegnante di scuola materna (quindi bambini di 3-4 anni) per oltre 30 anni e la sua classe aveva un computer. La maggior parte dei bambini conosceva lo schermo/mouse/tastiera quando arrivavano anche in giovane età quando insegnava negli anni 2000 ed è diventato normale per le famiglie avere un computer di casa. Negli ultimi anni prima di andare in pensione ha notato una tendenza di ragazzi che entravano e non sapevano come usare il mouse o la tastiera perché erano così abituati agli iPad e ai touch screen.

Crediti immagine: zeddoh

#8

20 anni di esperienza. Trovo che la differenza più grande sia l'incapacità di autoregolarsi. Alcuni bambini lottano con la parola "aspetta". Alcuni bambini lottano quando le loro emozioni diventano troppo grandi, non hanno meccanismi di coping. Alcuni bambini non sono in grado di interpretare le emozioni degli altri. Tuttavia molti bambini stanno bene.

Penso che sia legato ai cambiamenti nella genitorialità e nella tecnologia. La gratificazione istantanea della tecnologia combinata con i genitori che non creano confini creano bambini che non riescono ad autoregolarsi.

Tuttavia, penso anche che i bambini trascorrano meno tempo fuori senza supervisione. I processi naturali di apprendimento e le interazioni sociali non stanno accadendo per la maggior parte dei bambini.

La maggior parte dei bambini è davvero molto brava. Ogni anno ho figli che dimostrano la mia fede nell'umanità. Ma quel 10% che distrugge la classe, urla e va fuori di testa sta peggiorando. La differenza tra la parte superiore e quella inferiore sta aumentando.

Crediti immagine: AmyCee20

L'uso della tecnologia ha anche portato a vantaggi sorprendenti, come i bambini che già entrano a scuola con competenze ed esperienze che mancavano alle generazioni precedenti, ha affermato l'educatore. "Ad esempio, la prima volta che ho tenuto un corso che prevedeva la modellazione 3D su uno schermo è stato nel 2007 e gli studenti hanno avuto difficoltà a immaginare un oggetto 3D su uno schermo piatto".

"Nel 2015, la maggior parte degli studenti con cui ho lavorato aveva una certa esperienza con un ambiente 3D, Minecraft o qualcosa del genere, ed è stato molto più facile passare alla creazione di qualsiasi cosa su cui stessimo lavorando senza difficoltà", ha aggiunto Leiderman.

#9

Lettura. Insegno in una scuola professionale post-laurea. Sono ragazzini di 22-26 anni. Come affermazione generale, non sanno come estrarre informazioni dalla lettura. Scorrono piuttosto che leggere. Inoltre, affermano di essere studenti visivi o uditivi piuttosto che lettori (grazie a voi ca**i specialisti dell'educazione).

Crediti immagine: porkly1

# 10

Insegnante da 17 anni. Amministratore scolastico per 5 o 12, a seconda che desideri definire quel ruolo.

Non c'è differenza tra i ragazzi di ieri e quelli di oggi. Nessuno. Zero. Se ci sono cambiamenti nel modo in cui interagiscono con noi e tra loro, sono interamente il risultato del loro modo di affrontare un mondo che abbiamo creato per loro. Questo non è difficile da capire o capire.

Crediti immagine: anon

# 11

Mia madre è andata in pensione l'anno scorso dopo aver insegnato per oltre 30 anni. Di recente era diventata vicepreside e aveva programmato di lavorare per altri 5 anni per aumentare davvero la sua pensione… ma non riusciva a gestire i genitori. Genitori di elicotteri come vengono chiamati. Ha detto che i genitori semplicemente non permetteranno ai loro figli di assumersi la responsabilità delle loro azioni (entrano urlando perché il loro bambino è stato punito per aver preso a pugni un bambino nel cortile – e per averlo ammesso), o accettare i loro voti (il bambino ha preso un brutto voto su un test, ha inviato un SMS a sua madre immediatamente, è entrata in macchina e ha perso la sua merda. Non importa che le abbia mostrato il test in cui ha sbagliato la maggior parte delle risposte.)

Crediti immagine: MoonBoots69

Un cambiamento nei bambini che ha notato è che sono diventati molto più avventurosi con i computer e la tecnologia in generale. Ha affermato che gli studenti ora sono meno preoccupati di fare clic e capire le cose lungo la strada. Tuttavia, questi comportamenti a volte possono spaventare gli insegnanti. "Molti anziani non hanno cambiato il loro atteggiamento nei confronti della tecnologia. Per loro, la tecnologia fa paura e dà fastidio, e li mette a disagio. Non vogliono che gli studenti sappiano più di loro".

Ma mentre gli insegnanti (e i genitori!) temono che i bambini prendano il controllo mettendo in mostra le loro abilità, dovrebbero anche ricordare che i più piccoli hanno ancora bisogno della loro guida e sostegno. Leiderman ci ha detto che mentre molti studenti stanno portando i loro atteggiamenti nei confronti della tecnologia in classe, tutt'altro che tutti parlano correntemente la tecnologia.

# 12

L'ansia è peggio. Ho più bambini ogni anno con disturbo d'ansia diagnosticato ALL'asilo. ora la mia scuola sta cercando di dire che dobbiamo stressare di PIÙ i bambini perché non si sentono a proprio agio nel fallire. Abbiamo bisogno di "inocularli contro" lo stress con più stress. Forse è il caso dei bambini più grandi, ma se faccio più pressione su questi bambini della scuola materna, si romperanno in un modo che durerà tutta la vita. Anche quello che facciamo all'asilo è molto, molto diverso. Non si imparano i colori o si gioca. Ora stanno scrivendo libri e leggendo libri a 5 anni. Tipo, libri con 6 pagine intere di scrittura di storie vere delle loro vite. Non gli lasciamo nemmeno scrivere narrativa. Questi poveri ragazzi. Dieci anni fa i bambini cantavano canzoni sul colore giallo. Ora, se non conoscono il suono di ogni lettera e di ogni lettera entro la fine di ottobre, vengono inviati a un gruppo di aiuto speciale.

Crediti immagine: AKale

# 13

Insegno al liceo dal 1993. I ragazzi sono meno molto meno omofobi, molto più pesanti, più consapevoli delle cose del mondo (grazie, internet!) e, come menzionato da un altro insegnante qui, più disposti a dire che sono malati di mente , particolarmente depresso. Se effettivamente *sono* più malati di mente è un'altra domanda e non ho la risposta. Anche il pessimismo sul futuro è molto più pronunciato rispetto a 20 anni fa.

L'uso di droghe è un problema tanto quanto più di 20 anni fa, ma i tipi di droghe utilizzati in questi giorni sono più pericolosi.

Ci sono sempre stati studenti adorabili, divertenti e divertenti e questo non è cambiato.

Crediti immagine: skinnerwatson

# 14

Il livello di violenza dei bulli sembra essere diminuito dagli anni '90. Non si vede così tanta attività di cricca e non è più una cosa in cui gli atleti prendono per esempio i nerd. Essere cattivi con le persone sembra effettivamente avere un effetto dannoso sulla loro popolarità. Mentre i ragazzi più popolari sembrano essere quelli che sono amici di tutti. Non perderai punti perché uno dei tuoi amici è in fascia, primo esempio.

Crediti immagine: Huckalew

"Il mito del 'nativo digitale' è pericolosamente diffuso. Molti adulti presumono che i bambini possano usare la tecnologia con poca o nessuna guida perché hanno cellulari e computer in giro da quando sono nati. Questo è assolutamente ridicolo", ha spiegato. "Noi adulti dobbiamo aiutare i bambini a imparare a usare la tecnologia in modo produttivo E sicuro. Niente di tutto ciò può essere insegnato con lezioni e fogli di lavoro. Deve avvenire attraverso l'uso effettivo della tecnologia per la produttività e la creatività, nel rispetto dei diritti e della proprietà intellettuale di altri."

# 15

Ne ho due.
Il primo è uno che non so spiegare. Non so perché sta accadendo, ma sta sicuramente accadendo. I bambini sono meno curiosi. La scuola non riguarda davvero l'apprendimento, ma il prendere un voto. Quando ho iniziato a insegnare, una lezione richiedeva 2-3 lezioni per rispondere alle domande sollevate dalla lezione. Non domande di chiarimento, domande di curiosità. Ora, anche quando provo a forzarlo, i ragazzi non fanno domande. Potrei tenere una conferenza sull'argomento più interessante del mondo e fare affermazioni eccessivamente provocatorie e loro continuano a stare lì a fissarmi intorpiditi. Quando chiedo perché non fanno domande mi dicono "perché abbiamo capito tutto".
Il secondo è quello che penso che molti insegnanti non si rendano conto. Sono in costante comunicazione tra loro. 24-7 hanno un telefono in mano e parlano tra loro. Qualcosa può succedere durante la prima e la seconda ora di camminata a parlarne e ovviamente ne parlo da un po'. Un esempio orribile di questo è la morte di uno studente. Abbiamo dovuto sbattere nella testa dei nostri amministratori che non puoi aspettare nemmeno un secondo per annunciare. Il secondo è successo ha iniziato a diffondersi per la città e la scuola. Ci sono sussurri e lacrime che si diffondono nella mia stanza prima ancora che me ne accorga. Non abbiamo tempo per preparare o gestire le cose in modo appropriato. Un paio di volte ho scoperto cose che accadono nelle città vicine entro un'ora da quando sono accadute dai miei studenti. E le implicazioni di questa comunicazione costante devono ancora essere realmente comprese da nessuno. Non credo che nessun adulto oggi possa capire di crescere in questo modo da alveare.

Crediti immagine: pinktoady

#16

SRO in una scuola superiore di medie dimensioni. Rispetto ai bambini nel 2008, sono molto più carini. Il 2008 – 2010 è stato l'apice del bullismo. MySpace e Facebook erano campi di preda. I bambini hanno passato ore a terrorizzare gli altri. Erano persone simpatiche e schifose, schifose come gruppo. Gli studenti non sopportano più quella merda. Ma, soprattutto, non lo fanno tanto. Non sto dicendo che non ci siano problemi, ma direi che è sceso di oltre il 60%. Adesso lo fanno gli adulti.

#17

Per me, la tecnologia è diventata la baby sitter di molti bambini. I social media e i contenuti non filtrati stanno esponendo i bambini a molte cose a cui la maggior parte degli adulti attuali non è mai stata esposta alla loro età. Ai genitori o non importa e vogliono la tranquillità che un iPad o un telefono cellulare portano ai loro figli, oppure si danno da fare solo per mettere il cibo in tavola e non hanno molte opzioni per le babysitter.

Crediti immagine: Sweaty_Buttcheeks

Dal momento che l'istruzione si basava su libri e giornali vent'anni fa, può volerci del tempo prima che alcuni insegnanti si adattino a questo cambiamento di ritmo. Con Internet a portata di mano, qualcosa che in passato richiedeva ore per cercare in biblioteca ora richiede pochi secondi. "Se trascorri del tempo con gli insegnanti in un grande raduno, la conversazione 'i bambini stanno cercando su Google tutte le risposte' accade sempre", ha rivelato l'educatore.

"Quando ero a scuola, avevo accesso ai rapporti di laboratorio, ai documenti di ricerca e ai fogli di lavoro completati di mia sorella maggiore", ha detto, aggiungendo che l'utilizzo di Google in questi giorni non è diverso. "Mostra che gli studenti non sono cambiati. Gli studenti sapevano come giocare con il sistema quando ero un bambino e lo fanno ancora oggi".

#18

Un po' diverso qui perché sono un insegnante di danza, ma ho notato grandi cambiamenti nel corso degli anni (insegno da circa 20 anni).

Ansia. I bambini hanno paura di provare qualcosa di nuovo. La pressione che sentono per il possibile fallimento è intensa e davvero difficile da superare. Ora hanno molta più paura di apparire sciocchi davanti a tutti che mai.

Genitori. Sono i peggiori. Per chiarire, mi occupo principalmente di ballerini competitivi. Come qualcuno menzionato sopra, i bambini non hanno mai colpa, i genitori sosterranno quasi sempre il loro bambino e, per finire, cercano costantemente di dirmi come dovrei fare il mio lavoro.

Viaggio. Questo è specifico per i ragazzi competitivi, ma penso che probabilmente si riferisca ad altri campi. I concorsi premiano tutti per essere così fantastici che i bambini ora pensano di aver raggiunto l'apice delle loro capacità all'età di 13 anni circa. È incredibile quanto velocemente inizino a credere di essere la cosa più bella là fuori e a deludere quando qualcuno con molto talento ha finito di spingersi oltre.

Crediti immagine: Keelayna

# 19

Anche le scuole sono misurate in modo diverso. Molti insegnanti devono difendere il mancato raggiungimento di uno studente non solo dai genitori, ma anche dai superiori perché incide sul tasso di laurea. Un collega è stato molestato e alla fine ha iniziato a portare un rappresentante sindacale a ripetuti interrogatori sulla bocciatura di un anziano che era assente per due terzi dell'anno.

# 20

Genitori che non sopportano di vedere il loro bambino farsi male per qualsiasi motivo. Genitori che etichettano i propri figli con problemi di salute mentale ma non gli vengono mai diagnosticati. "Oh, lei ha l'ansia." In realtà è un insulto alle famiglie che hanno effettivamente bambini con problemi di salute mentale usarlo come scusa per non lasciare che tuo figlio faccia NIENTE!

Crediti immagine: coswoofster

L'educatore Leiderman ha sottolineato che la tecnologia ha aperto le porte a milioni di sforzi creativi degli studenti, dalla realizzazione di video e audio sofisticati all'accesso al pozzo senza fondo della conoscenza che Internet offre loro. "Inoltre c'è l'aspetto dell'accessibilità: la sintesi vocale aiuta gli studenti con disabilità. Così fa la dettatura. E la traduzione istantanea può aiutare i nuovi arrivati ​​che non parlano ancora la lingua locale".

"Pensateci! Incredibile! Allora perché lamentarsi di cellulari e laptop invece di sfruttarli al meglio? Lascia che gli studenti esplorino e creino. Dai loro indicazioni e guidali, ma cerca dei modi per utilizzare la tecnologia in progetti significativi", ha affermato disse.

#21

Servire 15 anni in un HS e contare…

Scrivono con i pollici più velocemente di quanto noi digitiamo sui tasti.
Sono più individualisti, ma accettano anche di più le differenze come la razza o l'orientamento.
Sono nati dopo l'11 settembre.
Basket e calcio sono il nuovo baseball e football.
Tutti giocano.
Internet ha ucciso la star della TV.

Crediti immagine: limbertimbre

#22

In realtà leggevano libri.

Gli unici che leggono ancora per lo più si attengono alle serie YA del momento, la maggior parte delle quali sono scritte a circa un livello di quinta elementare. I miei studenti sono principalmente di 8a e 9a elementare.

Abbiamo una libreria ben fornita nel nostro doposcuola (e tenevamo anche pile di riviste attuali). Gli studenti cercavano regolarmente qualcosa da leggere durante le pause e prima e dopo la lezione. Ora, invariabilmente, ognuno di loro sta fissando un telefono.

Crediti immagine: AquaGB

# 23

La totale mancanza di interesse a memorizzare qualsiasi cosa.

Mentre il valore pedagogico, ad esempio, della memorizzazione (ad esempio) delle tabelline può essere dibattuto (e lo è stato, più e più volte), i bambini di questi tempi non solo non lo faranno, ma apparentemente non possono. Sono così abituati a cercare informazioni (leggi: Googling / Asking Siri) quando ne hanno bisogno, non hanno nulla di "pronto per l'uso" nelle loro teste, per così dire.

Inoltre, c'è stata una perdita di immaginazione e della capacità di relazionarsi con gli eventi, ad esempio in una storia. Incolpo la genitorialità in elicottero e l'incapacità degli studenti di formare le proprie esperienze per questo.

Crediti immagine: mister_newbie

Quindi, se ritieni che un maggiore utilizzo della tecnologia equivalga a comportamenti stimolanti degli studenti, fai un passo indietro e valuta la situazione. "Accetta [che] i bambini abbiano accesso al mondo intero sui loro schermi. Approfittane, sia come insegnante che come genitore", ha consigliato Leiderman. A casa sua, tutti sono ansiosi di discutere dei contenuti accattivanti in cui si imbattono online. "È affidabile? È giusto? È etico? Morale? Non deve essere niente di serio. Scendiamo nelle tane del coniglio e ridiamo molto".

"È stato così negli ultimi dieci anni, almeno, e sono così incredibilmente orgoglioso di chi sono diventati i miei figli. Sono ben informati, sono coinvolti, sono consumatori esperti di informazioni. È improbabile che cadano in truffe o si uniscono a una setta pericolosa e possono avere conversazioni con chiunque su quasi tutto. Sono studenti per tutta la vita, di mentalità aperta e accettano gli altri. Penso che questo sia il grande cambiamento che tutti dovremmo desiderare nei bambini ", ha concluso Leiderman.

#24

Sono insegnante da 22 anni e i cambiamenti che vedo sono:
– lamentele dei genitori da parte di genitori che vogliono essere amici del proprio figlio e credono indiscutibilmente a ciò che dice il proprio figlio. I bambini sono sempre andati a casa e hanno respinto i loro insegnanti, ma quando ho iniziato non ho mai avuto a che fare con un genitore infuriato che aveva comprato la visione di un bambino di quello che era successo. Sono sempre felice di parlare con un genitore e voglio che ogni bambino a cui insegno sia felice e a suo agio nella mia classe, ma non si tratta di aiutare un bambino. Queste furie dei genitori riguardano la protezione di un bambino dall'apprendimento e dalle conseguenze. Ho pietà dei loro figli anche quando sono le bugie del bambino che hanno portato alla denuncia.

– sessualizzazione dei bambini – spesso il risultato di un accesso illimitato a Internet. La quantità di abusi sessuali subiti dai bambini e la perversione di come vedono se stessi e la loro sessualità è deprimente. Immaginano che dovrebbero avvicinarsi alle pratiche sessuali più estreme senza esitazione perché vedono così tanto porno. (Sono un professionista del porno e felice che qualsiasi adulto consenziente faccia qualsiasi atto sessuale voglia – semplicemente non voglio che un bambino di 11 anni pensi che sia quello che devono fare.)

– solitudine – Guardo gruppi di bambini seduti in silenzio sui loro telefoni ogni giorno. Non una parola scambiata. Un sacco di umorismo e osservazioni di gruppo vengono perse in questo modo: non possono navigare nel proprio mondo in modo così efficace mentre cercano di gestire il proprio mondo online.

– paura della parola scritta – non si usano mai grandi pagine di testi. Tutto è un paragrafo e un'immagine, quindi strutturiamo il loro pensiero per loro.

– abuso sessuale – è più discusso. Succede ancora molto, ma ora abbiamo più sistemi per aiutare i bambini. Quando ho iniziato, mi è stato dato aiuto per una bambina che era stata violentata da suo padre e di conseguenza era incinta. Sua madre l'avrebbe cacciata via se avesse abortito e avesse sostenuto il padre poiché aveva violentato entrambe le sue figlie per anni. Avevo 22 anni ed ero all'oscuro, nessun altro mi ha aiutato. Se ciò accadesse oggi, avrei almeno tre persone a scuola che sono addestrate e aiuterebbero la ragazza (e sua madre).

Sono così felice di non essere un adolescente oggi. Ero un ca**o dei miei insegnanti e non avrei avuto alcun senso quando mi fosse stato dato il mondo di Internet.

Amo i bambini con cui lavoro. Sono così orgoglioso di loro e penso che troveranno un modo attraverso il pantano. Le cose andranno meglio.

#25

Tre dei miei quattro genitori sono insegnanti con oltre 20 anni di esperienza. Le loro differenze più comunemente citate includono:

1) Molti più bambini che frequentavano classi speciali o scuole ora integrate in classi regolari, fondamentalmente per dare loro più dignità, causare interruzioni costanti e richiedere così tanta attenzione da trascinare gli studenti ad alto rendimento verso il basso.

2) Meno pazienza tra gli studenti in generale.

3) I genitori prendono dalla parte dei bambini, molto più spesso, e vedono l'insegnante come un loro dipendente personale, piuttosto che come qualcuno che merita rispetto.

4) Ossessione dei bambini per gli schermi, in particolare come rispecchia l'ossessione dei loro GENITORI per gli schermi. La mia matrigna stava letteralmente raccontando una storia su come era in una conferenza genitore-insegnante parlando di come questo bambino avesse bisogno di molto più tempo lontano dagli schermi e non fosse totalmente in grado di concentrarsi, e poi la mamma del bambino ha alzato lo sguardo dal suo telefono e ha detto " Scusa, cosa? Non stavo prestando attenzione." IN CONFERENZA.

5) I bambini capiscono semplicemente che hanno tutto il vero potere: non riceveranno punizioni corporali, non verranno bocciati e trattenuti, e qualsiasi cattivo comportamento o fallimento scolastico da parte loro è incontrerà scuse, diagnosi e trattamenti speciali.

Sì, tutti e tre i miei genitori sono contenti di andare presto in pensione, e tutti dicono che non inizierebbero mai a insegnare se si diplomassero oggi.

#26

Insegno negli Stati Uniti a livello di scuola superiore. La cosa più importante che vedo sono i bambini che sono stati portati in elicottero e a cui sono stati serviti, che hanno tutti ottenuto trofei e borse regalo, a cui è stato dato molto senza che ci si aspettasse nulla in cambio, il che non è il modo in cui gli umani sono cablati. Questo ha reso gli studenti ansiosi e spaventati da tutto. Non è mai stato permesso loro di fallire, quindi non hanno mai avuto le migliori opportunità per imparare o capire tutto ciò che potevano fare. Non possono operare in modo indipendente.

Oltre ai madrelingua, insegno ELL per immigrati e rifugiati e la stragrande maggioranza di questi ragazzi è al 100% più felice, più sicura e con un funzionamento molto più elevato nel mondo. Sanno come navigare. Capiscono il duro lavoro. E non hanno paura di ogni dannata cosa nuova che potrebbero affrontare.

Le onnipresenti fughe elettroniche non aiutano.

#27

Mia moglie è un'insegnante, solo negli ultimi 6 anni, ma dice che anche in quel momento ha notato enormi differenze nei bambini e come sembrano perdere il rispetto.

Sembra che i loro genitori abbiano uno scarso rispetto per le autorità e abbiano insegnato ai loro figli a essere anche peggio.

Il problema è che i bambini oggigiorno sanno come sfruttare i loro diritti, i loro genitori insegnano loro che nessuno può toccarli o ferirli, qualunque cosa facciano, quindi lo usano a proprio vantaggio per farla franca… Praticamente camminano tutti sugli insegnanti a meno che l'insegnante non sia davvero severo, ma anche in quel caso alcuni ragazzi sono davvero irrispettosi.

Non c'è da stupirsi che le persone non vogliano più insegnare tbh. Stipendio basso, il lavoro si sta accumulando più che mai a causa dell'immensa quantità di scartoffie e i bambini sono irrispettosi.

Crediti immagine: mrbadassmotherfucker

#28

I cambiamenti nella tecnologia hanno fatto pensare ai genitori che l'insegnante fosse accessibile in ogni momento. questi genitori sono, dopo tutto, nativi digitali.

Mia moglie riceve messaggi dai genitori durante le lezioni, durante la cena, alle 23:00, ecc. E i genitori sono furiosi se non risponde entro un'ora.

I genitori si aspettano anche di poter vedere il voto del proprio figlio in ogni momento – fondamentalmente un compito viene consegnato all'inizio della giornata e vogliono vedere i voti aggiornati entro la fine della giornata.

I bambini sono gli stessi, sono i genitori che sono così drammaticamente diversi.

#29

Responsabilità. Niente è MAI colpa loro. C'è sempre una ragione o una scusa. Perché siete in ritardo? Perché il mio armadietto è lontano dalla classe. Perché stavi usando il telefono? Ebbene, la campanella non era suonata. Perché non hai iniziato a lavorare? non ho una penna…

#30

Rispettare e avere supporto a casa. Così tanti bambini in questi giorni non hanno supporto a casa e si vede davvero.

#31

Mia moglie è insegnante di scuola media da 21 anni. Lei dice:

1. I genitori sono molto più autorizzati e inclini a lamentarsi dei "diritti" dei propri figli a scuola, anziché delle proprie responsabilità.

2. I bambini sono molto più privilegiati rispetto agli anni '90. Richiedono cose che erano sconosciute oltre 20 anni fa.

3. I telefoni cellulari sono un problema critico. Vedi n. 1 sopra: i genitori sono spesso più un problema in questo caso dei bambini. Alcuni genitori urleranno, urleranno, minacceranno e in altro modo *esigeranno* il costante accesso del proprio figlio agli smartphone. Spesso fa paura.

4. Sessualità: grazie all'hip hop e alla cultura generale, la sessualità inquietante e palese è molto più comune. Non necessariamente la frequenza del sesso, ma il contenuto costante di ogni cosa. Rompere ragazze di 13 anni che macinano il culo a ragazzini ai balli, ecc. Ora è una cosa comune.

5. Social media: i social media sono una cosa costante, opprimente ed emotiva nella vita dei bambini. Nel complesso, i bambini sembrano notevolmente meno felici e "come i bambini" rispetto a oltre 20 anni fa.

6. Sindrome del "bambino adulto": i bambini sono trattati come bambini adulti (anziché bambini) e il loro sviluppo lo dimostra. La progressione dello sviluppo sembra quasi interrotta oggi. Al contrario, l'infantilizzazione degli adulti "non c'è mai bisogno di diventare adulti" ha un potente effetto sui bambini: gli adulti interpretano per sempre la vita da "bambini" in costumi e comportamenti, piuttosto che accettare e crescere fino all'età adulta e accettare la responsabilità del mondo e quelli più giovani.

Mia moglie ha tenuto una presentazione alcuni anni fa, e questo è stato cancellato da esso.

#32

Non un insegnante, ma tutti nella mia famiglia lo sono.

Ho avuto un insegnante che ci ha detto che i bambini imparano in modo diverso ora rispetto a prima a causa dei videogiochi. (Questo era prima degli smartphone.) Ho chiamato BS e ho detto che i bambini imparano allo stesso modo di anni fa, insegnava che era diverso. L'insegnante ha acconsentito e ha detto che usano l'insegnante in una spirale. Ripassare le cose più e più volte mentre si insegnano materie diverse. Ora, ha detto, devono insegnare una materia e altro ancora. Se il bambino non l'ha capito, vabbè. L'ho chiamato lo stile di insegnamento "Hit and Run". Altri lo chiamano "Insegnare per il test".

So che i miei figli non sono perfetti. Ho avuto un preside che mi ha chiamato a scuola perché Jr. stava fallendo in matematica. Tutti camminavano sui gusci d'uovo perché il mio tesoro stava fallendo e non sapevano come farlo passare. Ho detto: "Lascialo fallire, forse poi imparerà a consegnare i compiti!" Pensavo che gli insegnanti e il preside stessero per svenire. "Vorrei che più genitori fossero come te." Egli ha detto. Purtroppo, la maggior parte dei genitori non lo è e si vede.
Consiglio di un genitore anziano, genitore come tuo nonno o bisnonno.

#33

Mia madre è maestra d'asilo da più di 20 anni e ha notato un cambiamento nell'atteggiamento dei genitori.

Dice che ci sono meno investimenti da parte dei genitori e che ignorano completamente le sue regole e richieste.

I bambini sono bambini, ma i genitori dovrebbero sapere meglio.

Crediti immagine: ButtontheBunny

#34

Come studente delle superiori con un insegnante che insegna da oltre 30 anni, dice che il cambiamento più grande è stato l'ortografia e la lettura. La maggior parte degli studenti non è in grado di capire le parole grosse che usa e non sa scrivere per merda. Anche le parole più semplici sono scritte in modo errato. Pensa che ciò sia dovuto alla correzione automatica e agli studenti che vedono le parole scritte in modo errato sui social media.

Crediti immagine: RoseStar13

#35

Mia madre è insegnante da 18 anni. La più grande differenza che ho notato nelle sue storie è che i bambini sono diventati fisicamente più violenti. Pensa che sia perché i genitori lasciano che i loro figli facciano quello che vogliono con poca o nessuna disciplina.

#36

Mia madre è insegnante da oltre 30 anni. La capacità di attenzione dei bambini è diminuita notevolmente nel corso degli anni. Non si concentrano su una cosa troppo a lungo, perdono interesse rapidamente e spesso sembra che non sentano nemmeno quello che gli viene detto.

Anche il loro stile di scrittura è cambiato. La scrittura abbreviata è diventata comune e non sono più così creativi.

Naturalmente, questa è una generalizzazione e alcuni bambini sono ancora fantastici.

#37

Un aumento dei genitori in elicottero

Crediti immagine: moshumishu

#38

モンスターペアレント (genitori mostri)

almeno così mi ha detto mio zio giapponese, che è un insegnante. Fondamentalmente i genitori, che non vedono la colpa nei loro figli ma nell'insegnante se i voti del bambino sono pessimi o qualcosa del genere.

Volevo sentire alcune sue storie, ma mio zio è stato molto discreto al riguardo, ha appena detto che ci sono stati un numero crescente nel corso degli anni (anche se di gran lunga non la maggioranza) e questo è tutto ciò che ho bisogno di sapere.

Modifica: cambiato "discreto" in "discreto".

Crediti immagine: L_Flavour

#39

Ho 13 anni di esperienza nell'insegnamento. Quello che ho notato di più è che la società attuale sta davvero iniziando a infettare i nostri studenti. L'angoscia e l'ansia generali che vengono vissute dai genitori si riversano sugli studenti. Ci sono bambini più ansiosi che hanno molti problemi a controllare il proprio corpo e le proprie emozioni. Molti di più in numero rispetto a prima. Anche la popolazione generale in generale è più nervosa. Sono molto più arrabbiati e molto più tristi di prima. E lavoro con tutte le età dai 4 ai 18 anni. Il mondo è pieno di paura e rabbia, e sta diventando un fattore determinante nell'educazione di questi giovani. È quasi insopportabilmente triste. Ma fai il possibile per portare un po' di luce nelle loro vite e aiutarli a provare empatia per gli altri perché tutti impariamo in modo diverso.

#40

10 anni qui, ma direi che il cambiamento viene dagli insegnanti. All'inizio ero un supereroe energico che cambiava il mondo. Ora sono solo stanco.

Anche schermi.

#41

I bambini sono molto più belli ora, in qualche modo?
Mi mancano i miei idioti goffi dai denti arruffati dei primi anni 2000. In questi giorni, tutti hanno capelli lisci e sopracciglia impeccabili.

Crediti immagine: 10ksquibble

#42

Sono stato un insegnante solo per 10 anni, ma posso dire un'enorme differenza solo negli ultimi 5! I telefoni cellulari sono il problema più grande. Non possiamo toglierli dalle loro mani. Come scuola abbiamo provato a vietare tutti insieme i telefoni, ma sono stati i genitori a litigare! Posso portare solo il telefono dello studente per la lezione, non l'intera giornata scolastica come una volta. Nel parco giochi, i bambini controllano i loro telefoni, mandano messaggi, chattano, giocano, parlando a malapena tra loro. Vengo urtato ogni giorno e talvolta travolto perché gli studenti non guardano mentre si svegliano i volti sui loro schermi. Niente li mette in difficoltà, posso chiamarli alla mia scrivania per una chiacchierata (se si sono comportati male) e loro si alzano casualmente, sorridendo. 5 anni fa, sarebbero stati sconvolti per essere parlati dall'insegnante. Il sostegno e il coinvolgimento dei genitori nella scuola è diminuito.

Crediti immagine: lordofthepotterfiles

#43

Gli smartphone hanno diminuito molto il desiderio. Il telefono è uno strumento straordinario, i miei studenti lo usano in classe per varie cose, ma direi che il 20% dei miei studenti ha una vera dipendenza da schermo blu. Puoi vedere l'ansia nei loro occhi quando gli viene chiesto di mettere via il telefono.

#44

20 anni fa, quando ero al liceo, la mia insegnante di inglese matricola che insegnava da 30 anni disse: "L'unica differenza che noto tra i bambini di oggi e quelli di quando ho iniziato a insegnare è che i bambini di oggi sono molto meno ottimisti riguardo il mondo che stanno ereditando".

Sono insegnante da 15 anni e la differenza che noto è in ciò che piace ai ragazzi. Non ti rendi conto di quanto velocemente si trasformi la cultura pop finché non scopri che un riferimento di 4 anni fa è datato per i bambini.

Modifica: ortografia

Crediti immagine: Coloradical27

#45

Sono un insegnante di musica. Dicono "Posso riavviare?" invece di "Posso ricominciare?" Incolpo/credito ai videogiochi.

Crediti immagine: trumpetunicorn

(Fonte: Bored Panda)