Questa settimana Andy Murray ha respinto la misoginia sfrenata di Piers Morgan

Incorpora da Getty Images

Se stai guardando Wimbledon da una settimana e mezza, probabilmente hai sentito parlare di Emma Raducanu, la diciottenne britannica che è diventata la fidanzata del torneo. Emma è fuori dalla top-300 ed è entrata a Wimbledon come wild card. Si è fatta strada attraverso tre round, impressionando la folla e ottenendo una montagna di clamore dai media britannici. Avrebbe dovuto giocare la sua partita del quarto round alla fine della giornata di lunedì, "in prima serata" sotto le luci del secondo campo da spettacolo più grande, con un pubblico britannico pronto a tifare per lei. Durante il primo set, Emma sembrava che stesse lottando per respirare e sembrava che stesse soffrendo. Un allenatore è stato chiamato in campo ed Emma ha finito per lasciare il campo per il trattamento. Poi è arrivato l'annuncio: si sarebbe ritirata dal match e non sarebbe tornata in campo.

Durante il timeout medico, John McEnroe – e altri commentatori di tennis, per essere onesti – hanno suggerito o affermato apertamente che la pressione era troppa per Raducanu, che stava sostanzialmente cedendo fisicamente alla tensione emotiva di essere così giovane e così eccitata, essendo la al centro dell'attenzione su un campo da spettacolo a casa sua Slam. Poi ci sono stati commenti sul commento, cose come "come osa John McEnroe dire qualcosa di tutto questo". Alla fine, quello che è successo a Raducanu è ancora un po' un mistero (anche se suona come un attacco di panico). Questa è la dichiarazione che ha rilasciato il giorno dopo il suo ritiro:

Quindi quella era la fine di quello, giusto? Sbagliato. Le accuse venivano ancora lanciate avanti e indietro e le persone si attaccavano a vicenda e prendevano posizione. Volevo evitare di coprire Emma perché sembra una ragazzina davvero dolce. Sembrava anche che fosse troppo presto. Volevo solo che tutti si rilassassero e la lasciassero andare a casa dai suoi genitori e da un dottore.

Ma ovviamente il disperato irrilevante Piers Morgan ha deciso di farcela su quanto Emma Raducanu sia terribile, ha una pessima mentalità da atleta e deve scusarsi con John McEnroe. Fu allora che Sir Andy Murray, femminista e campionessa di tennis femminile, decise che aveva tempo questa settimana. Andy ha respinto Piers, educatamente e con fermezza. Non ha accettato i molteplici tentativi di Piers di adescarlo. In tal modo, Andy è stato in grado di calmare Raducanu (Piers è ora troppo impegnato a twittare ad Andy) e Andy sta dando spazio ad altri uomini per respingere la sfacciata misoginia di Piers.

PS… Anche Andy Roddick è stato coinvolto. E poi c'erano tutti i tennisti che parlavano di come Piers abbia passato anni a essere sconvolto dalla Duchessa del Sussex. Questa settimana è stata un perfetto diagramma VENN sovrapposto dei miei interessi di gossip.

Incorpora da Getty Images

Incorpora da Getty Images

Foto per gentile concessione di Getty.