Questa mappa tribale dell’America rivela la terra in cui vivi effettivamente

Il 12 ottobre segna il Columbus Day, che commemora lo sbarco di Cristoforo Colombo nelle Americhe nel 1492. Vale la pena celebrare questa occasione? Bene, ci sono molte opinioni diverse là fuori. Risulta, un sondaggio YouGov di oltre 7.000 adulti statunitensi ha scoperto che gli americani considerano l'esploratore europeo in modo restrittivo più un cattivo (40%) che un eroe (32%). Inoltre, in questi ultimi anni, sempre più città degli Stati Uniti si sono mosse per rinominare la festa degli indigeni e per rimuovere le statue di Cristoforo Colombo.

Nonostante tutte le discussioni controverse, la cosa che tutti potremmo fare in questo periodo è fare del nostro meglio per istruirci. Non puoi mai sbagliare con quello. Fortunatamente, c'è una mappa interattiva di Native Land là fuori che può aiutarci in questo.

Maggiori informazioni: native-land.ca

Il progetto è gestito da Victor Temprano dal Canada, che ha iniziato a lavorarci nel 2015

Crediti immagine: patria

Native Land è un'app così come un sito web progettato per mostrare alle persone quali gruppi indigeni vivevano nei luoghi in cui attualmente vivono. Tutto quello che devi fare è inserire il codice postale o digitare il nome della città che ti interessa e il la mappa interattiva ingrandirà la tua richiesta, la codificherà con un colore e rivelerà i dati sulla storia indigena della zona, la lingua originale e i legami tribali.

La mappa attualmente copre Stati Uniti, Canada, gran parte del Messico, Australia, Sud Africa e alcuni territori del Sud America

Crediti immagine: patria

Il progetto Native Land è gestito da Victor Temprano della British Columbia, Canada, che ha iniziato a lavorarci nel 2015. Apparentemente, l'app attualmente copre Stati Uniti, Canada, gran parte del Messico, Australia, Sud Africa e alcuni territori del Sud America .

Tutto quello che devi fare è inserire il codice postale o digitare il nome di un luogo

Crediti immagine: patria

"Penso che le mappe occidentali delle nazioni indigene siano molto spesso intrinsecamente coloniali, in quanto delegano il potere in base a confini imposti che non esistono realmente in molte nazioni nel corso della storia", spiega il creatore sul sito web. "Raramente sono stati creati in buona fede e sono spesso usati in modi sbagliati."

Successivamente, la mappa rivela dati sulla storia indigena dell'area, la lingua originale e i legami tribali

Crediti immagine: patria

Temprano ha detto a Mashable che la mappa inizialmente è servita come "una specie di risorsa rivolta a coloni e persone non indigene per iniziare a pensare alla storia indigena in modo non troppo conflittuale". Da allora, però, è diventata una risorsa molto più ampia, utilizzata da madrelingua e insegnanti a scuola.

Crediti immagine: patria

Secondo Mashable, che ha avuto la possibilità di parlare con il creatore del progetto, Native Land è costantemente aggiornato con il feedback degli utenti. Inoltre, il progetto ha recentemente assunto un assistente di ricerca per aiutare a modificare i territori attualmente mappati, aggiungere nuovi territori e includere il contesto storico pertinente.

Ecco cosa dicono le persone su Internet

(Fonte: Bored Panda)