Post aperto: ospitato dal pescatore di aragoste che è rimasto intrappolato nella bocca di una megattera

Un pescatore è quasi morto nel profondo blu dell'Atlantico venerdì scorso quando una megattera (accidentalmente?) L'ha raccolto nella sua bocca larga quattro piedi! Il 56enne Michael Packard si stava tuffando alla ricerca di aragoste al largo di Cape Cod quando ha sentito un grosso bernoccolo. Improvvisamente, è stato inghiottito nell'oscurità, perché la cagna era nella bocca di una balena. Dopo circa 30-40 secondi, Michael ha visto la luce (non è morto, la balena ha gentilmente fatto breccia in superficie) ed è stato sputato fuori. Il compagno di Michael Josiah Mayo ha assistito all'incidente, ha recuperato il suo amico e ha chiesto aiuto. A parte qualche livido, Michael sta bene. Per quanto riguarda la balena, era solo incazzato che Michael non fosse calamaro, krill o salmone.

Michael ha pubblicato la sua avventura sulla pagina Facebook di Provincetown Community Space :

Stavo facendo immersioni con l'aragosta e una megattera ha cercato di mangiarmi. Sono rimasto nella sua bocca chiusa per circa 30-40 secondi prima che salisse in superficie e mi sputasse fuori. Sono molto ammaccato ma non ho ossa rotte.
Voglio ringraziare la squadra di soccorso di Provincetown per la cura e l'aiuto.
Ha dettagliato la sua esperienza al Cape Cod Times:

"All'improvviso, ho sentito questa spinta enorme e la cosa successiva che ho saputo che era completamente nero", ha ricordato Packard venerdì pomeriggio dopo il suo rilascio dall'ospedale di Cape Cod a Hyannis.

"Potevo sentire che mi stavo muovendo e potevo sentire la balena che si stringeva con i muscoli della sua bocca".

Michael dice che pensava di essere all'interno di un grande squalo bianco, ma non sentiva alcun dente e non riusciva a rilevare alcuna ferita sul suo corpo. Fu allora che si rese conto che era diventato pieno di Pinocchio; era dentro una balena:

“Ero completamente dentro; era completamente nero”, ha detto Packard. “Ho pensato tra me e me, 'non ho modo di uscire da qui. Ho finito, sono morto.' Tutto quello a cui riuscivo a pensare erano i miei ragazzi: hanno 12 e 15 anni".

Michael ha iniziato a dimenarsi nella sua attrezzatura da sub, e alla balena non è piaciuto. Ha iniziato a scuotere la testa avanti e indietro, ha fatto breccia in superficie e ha ributtato Michael in mare. Ecco una notizia sull'avventura di Michael:

L'esperto Jooke Robbins dice al Cape Cod Times che la balena probabilmente ha commesso un errore. Quando una megattera apre la bocca per nutrirsi, blocca la vista dell'animale. Quindi probabilmente non sapeva che stava raccogliendo un Michael. Sebbene Michael potesse essere morto per le ferite, non correva alcun pericolo di essere inghiottito; a differenza di un capodoglio (è quello di Moby Dick), l'esofago di una megattera è piccolo e non potrebbe adattarsi a un essere umano.

OPPURE, ed ecco una teoria completamente diversa… la balena sapeva esattamente cosa stava facendo. Ascoltami. Una famiglia di aragoste ha pagato la balena (in krill) per sbarazzarsi di Michael, l'uomo che continua a tuffarsi nel fondo dell'oceano e a rapire i loro parenti. Un successo oceanico fallito!

Foto: Facebook/ YouTube