Peter Hunt: La regina “si è comportata male”, è stata “meschina” e non magnanima

Da sinistra, la Regina Elisabetta II, Meghan Duchessa del Sussex, il Principe Harry Duca di Sussex, il Principe William Duca di Cambridge e Katherine Duchessa di Cambridge assistono al flypast del centenario della RAF dal balcone di Buckingham Palace, Londra, martedì 10 J

Durante il fine settimana, il Genesis Women's Shelter & Support ha annunciato sui propri social media che il Duca e la Duchessa del Sussex avevano donato al loro rifugio per donne di Dallas. Harry e Meghan hanno donato attraverso la loro Archewell Foundation, e lo hanno fatto perché il rifugio è stato danneggiato in modo significativo dalla brutale tempesta invernale della scorsa settimana.

Buon per loro. Ciò dimostra che la Fondazione Archewell è attiva e funzionante anche finanziariamente. Il che mi fa chiedere cosa succederà quando Archewell inizierà davvero e Harry e Meghan collaboreranno con ONG e miliardari per fare un grande lavoro a livello internazionale. Mi chiedo cosa diranno allora i media britannici e House Petty. Quale sarà l'argomento anti-Sussex quando H&M prospererà al di fuori della bolla salata delle bugie reali? A proposito, molte persone stavano postando e discutendo il saggio di Peter Hunt nello Spectator . Hunt è una specie di giornalista / realista di vecchia guardia e ha avuto una visione molto meno isterica delle cose del Sussexit. Ecco parte del saggio:

Per i critici di Harry e Meghan – e ne hanno in abbondanza – l'equazione è semplice. Se milioni di dollari Netflix e Spotify si riversano nei tuoi conti bancari, non puoi aprire feste a Chipping Sodbury; non che un'opportunità del genere sarebbe mai stata in cima alla lista delle cose da fare. Questa analisi è avvincente, ma manca un elemento doloroso della triste saga. Una famiglia ha rifiutato uno dei suoi. La matriarca ha assicurato che tutti i rami di ulivo fossero stati recisi dall'albero Megxit.

Quando Megxit è stato aggiunto per la prima volta al nostro lessico, i Sussex stavano cercando ingenuamente di avere la loro torta e mangiarla. Un anno dopo cercavano solo qualche briciola. Nessuno è stato offerto. Come famiglia – disfunzionale come tanti sono – i Windsor avrebbero potuto e dovuto lasciare la porta socchiusa. Avrebbero potuto e dovuto facilitare un futuro in cui la coppia sarebbe tornata per Trooping the Colour; Harry, che serviva il suo paese, deponeva una corona di fiori la domenica del ricordo ogni anno; e avrebbero continuato a rappresentare la regina in alcuni futuri eventi del Commonwealth.

I reali sono superbi nel inventare mentre vanno avanti. Quando la regina era a un fidanzamento l'anno scorso e chiaramente non voleva essere vista indossare una maschera, i suoi funzionari hanno tirato fuori il respiro affannoso di Covid per testare tutti coloro che avrebbe incontrato. Invece di fare la cosa giusta – un capo di stato che dà l'esempio – hanno evitato un confronto con un 94enne e hanno optato per l'opzione facile.

I reali hanno dimostrato di potersi adattare e accogliere. Hanno scelto di non farlo per qualcuno che è un nipote, un figlio e un fratello, qualcuno che è stato danneggiato dai legami che lo legano. Per volere della sua famiglia, all'età di 12 anni, Harry camminò dietro la bara di sua madre; qualcosa che una volta ha detto "a nessun bambino dovrebbe essere chiesto di fare".

Il discorso e la speranza ora nei circoli reali saranno di andare avanti e consegnare Megxit alle note a piè di pagina della storia reale. Non riescono a vedere che i resoconti futuri, credo, registreranno che la regina si è comportata male quando ha risposto a un nipote che la adora. Lo spirito medio e il magnanimo hanno vinto la giornata. La storia rifletterà anche su come le dolorose lezioni inflitte ai reali dopo la morte di Diana siano state dimenticate. "Mostraci che ci tieni" sarebbe un lamento appropriato per il principe Harry.

I reali e coloro che li circondano non riescono ancora a vedere cosa hanno gettato via. Sarà in mostra quando verrà trasmessa l'intervista di Meghan e Harry con Oprah. La monarchia non è riuscita, nel 21 ° secolo, ad abbracciare una donna di origini afroamericane. Sono tornati ad essere bianchi, prevalentemente maschi (solo tre dei primi dieci nella linea di successione sono femmine) e, allo stato attuale, un po 'stantio.

[Da The Spectator]

Nessuna menzogna rilevata, onestamente. Invece di guardare a lungo, invece di passare l'anno passato a preparare un diverso tipo di offerta per i Sussex, invece di difenderli come amati nipoti e nipoti, la regina rimase sorda, fredda e vendicativa come lo è sempre stata. Nessuna lezione è stata appresa dall'era Diana. Solo che questa volta non avevano a che fare con la figlia adolescente di un aristocratico, qualcuno che pensavano di poter manipolare e sottomettersi. Avevano a che fare con una donna americana sulla trentina che aveva vissuto e lavorato nel mondo reale. Una donna che ha dato una buona occhiata all'intera organizzazione e ha saltato. E ha preso anche il suo principe. Ma sì, la regina è terribile e questo ha solo rafforzato tutto questo.

Matrimonio di Lady Gabriella Windsor

Foto per gentile concessione di Avalon Red.

Matrimonio di Lady Gabriella Windsor
Da sinistra, la Regina Elisabetta II, Meghan Duchessa del Sussex, il Principe Harry Duca di Sussex, il Principe William Duca di Cambridge e Katherine Duchessa di Cambridge assistono al flypast del centenario della RAF dal balcone di Buckingham Palace, Londra, martedì 10 J
Cinquantesimo anniversario dell'Investitura del Principe di Galles
Cinquantesimo anniversario dell'Investitura del Principe di Galles
Il principe Carlo, il principe Andréj, la duchessa di Camilla di Cornovaglia, la regina Elisabetta II, la duchessa di Meghan del Sussex, il principe Harry al 100 ° anniversario della Royal Air Force, Buckingham Palace, Londra, Regno Unito martedì 10 luglio 2018
matrimonio reale
Matrimonio di Lady Gabriella Windsor
Royal Garden Party