Perché il Telegraph ha cancellato una colonna critica sulla “politica” della duchessa Kate?

Vertice del G7

La scorsa settimana, il Telegraph ha pubblicato una rubrica di Joanna Rossiter intitolata "Un raro passo falso per la duchessa di Cambridge?" L'ho letto sul sito del Telegraph prima che fosse cancellato ore dopo, e il pignolo non inizia nemmeno a descrivere la colonna. Tipo, sapete tutti che sono critico nei confronti di Kate. Mi piace fare battute appassionate e battute sui pulsanti e tutto il resto. Ma la rubrica del Telegraph era, francamente, offensiva e ridicola. La premessa del pezzo era che Kate fosse troppo politica perché "co-autore" di un editoriale della CNN con la dottoressa Jill Biden sullo sviluppo del bambino e sui primi anni. Quel pezzo della CNN era piuttosto vago e apolitico, ed è stato chiaramente il prodotto dello staff di Kensington Palace che ha lavorato con lo staff del Dr. Biden per creare qualcosa di soft-focus per entrambe le donne su cui mettere i loro nomi come parte del loro evento congiunto durante il vertice del G7. La premessa di Rossiter era:

“Per quanto importante sia la causa, lei rischia di cadere nella stessa trappola dei Sussex; ha rischiato di allinearsi troppo strettamente con un partito politico in carica. È impossibile immaginare che Kate scriva questo tipo di articolo con persone come, ad esempio, Melania Trump. La sua decisione di farlo è un tacito avallo dei Bidens".

Rossiter ha completamente perso il fatto che Kate non avrebbe mai "co-autore" il pezzo della CNN o fatto l'evento congiunto con il dottor Biden a meno che non le fosse stato richiesto dal governo e probabilmente anche da Buckingham Palace. Come ho notato nella mia copertura del vertice del G7 (11-13 giugno), è stato degno di nota il modo in cui TUTTI i Windsor venivano schierati al servizio dell'amministrazione di Boris Johnson. Il tappeto rosso è stato assolutamente steso per i Biden in un modo che i Trump non hanno ottenuto e questo era il punto, una nuova era post-Trump nella "relazione speciale" anglo-americana. Non era che Kate corresse il rischio di diventare troppo politicamente allineata con i Biden , è che lei, William, Charles, Camilla e la Regina vengono tutti usati come pedine e al servizio del Partito Conservatore.

Tuttavia, come ha notato Ellie Hall (amica del blog) su Buzzfeed , il pezzo di Rossiter su Kate non era la prima volta che Rossiter era stato critico nei confronti della "politica" di una donna reale. Rossiter ha anche scritto pezzi del Telegraph su come la duchessa del Sussex ha sostenuto "tutte le cose si sono svegliate" ed era troppo "allineata" con la politica di sinistra. Quelle colonne del Telegraph sono ancora nei loro archivi, mai cancellate. Allora perché il pezzo di Rossiter è stato cancellato? Il Telegraph non lo dice: si sono rifiutati di commentare le richieste di chiarimenti di Buzzfeed, ma una fonte del giornale ha affermato che era "ridicolo" suggerire che la colonna fosse stata cancellata su richiesta di Kensington Palace. Anche KP ha rifiutato di commentare.

Ovviamente è assolutamente possibile che sia stato invocato il “contratto invisibile” e che il Telegraph abbia ottenuto qualche esclusiva in cambio della cancellazione della rubrica Rossiter. Ma da dove sono seduto… se fossi stato un editore del Telegraph, avrei sostenuto che anche questo fosse rimosso. Era una colonna seriamente stupida.

Vertice del G7

Foto per gentile concessione di Avalon Red.

Vertice del G7
Vertice del G7
Vertice del G7