Olivia Wilde: “È molto facile controllare le donne usando il senso di colpa e la vergogna”

264711555_4844870752230374_7589148008951486480_n

Olivia Wilde copre l'ultimo numero di Vogue , principalmente per promuovere Don't Worry Darling. Penso che DWD fosse originariamente previsto per uscire all'inizio del 2022, il che spiegherebbe i tempi di questa copertina, ma la data di uscita è stata posticipata a settembre 2022. Gran parte del profilo di Vogue riguarda il film e Olivia-come-regista e lei viaggio come artista e come donna a pieno titolo. Ci sono menzioni di Harry Styles e lei non sta nascondendo la loro relazione, ma non si entusiasma e non è nemmeno performativa a riguardo. Sembra davvero che sia in un buon posto nella sua vita e nella sua carriera. E anche se di solito non sono un fan, mi piace molto quello che ha detto qui. Alcuni punti salienti:

Vivendo a Los Angeles ora: in quanto nativa della East Coast, non è riuscita a scuotere completamente il suo scetticismo istintivo nei confronti di Los Angeles. "Ma poi questo…" Gesticola all'aperto, lasciando che la piscina e il sole glorioso parlino da soli. “E per i bambini è molto più facile. Tornano a casa da scuola, finiscono e consumano tutte le loro energie".

Come i bambini hanno gestito la pandemia: “È meraviglioso vederli diventare nomadi nello stesso modo in cui lo sono sempre stato io: sentire che in qualunque paese ci troviamo, hanno una routine e una comunità. Sono migliori amici e hanno l'un l'altro".

L'ispirazione per Don't Worry Darling: L'idea per il film si è cristallizzata poco dopo l'elezione di Trump, quando Wilde ha incontrato Gloria Steinem a "questo piccolo raduno a New York City". Wilde era scoraggiato; ha chiesto a Steinem cosa poteva fare. Smettila di pagare le tasse, le disse Steinem. Wilde era sbalordito. “Ho detto, 'Cosa?' Possiedo proprietà. Ho bambini. Non credo di poterlo fare". Poi la colpì: “Ecco perché non cambierà nulla. Quello fu l'inizio di Don't Worry Darling. Ero tipo, chi è quella persona che è davvero disposta a distruggere la struttura che è costruita interamente per il suo comfort? È un altruismo a un livello che ammiro, ma ammetto che è lontano dal modo in cui vivo la mia vita".

Il suo rispetto per Harry Styles che assume un ruolo secondario: "Non posso dirti quanti uomini hanno letto la sceneggiatura e hanno detto: 'A meno che non sia un doppio gioco, a meno che io non sia coinvolto tanto o più della sceneggiatura di lei, non ne vale la pena.' E non è colpa loro. Sono cresciuti con questo tipo di misoginia innata come parte della loro società: "Se non occupo abbastanza spazio, non sembrerò prezioso". Le attrici, attrici altamente qualificate e di grande valore, sono apparse in ruoli secondari in innumerevoli film. Non ci pensiamo in termini di "Il mio ruolo non è grande come il suo". È, 'Oh, è un buon ruolo. È un ruolo in cui ho un cervello.' "

Sulla sua relazione con Styles, che ha 10 anni in meno: “È ovviamente molto allettante correggere una falsa narrativa. Ma penso che quello che ti rendi conto è che quando sei davvero felice, non importa cosa pensano di te gli estranei. Tutto ciò che conta per te è ciò che è reale, ciò che ami e chi ami. Negli ultimi 10 anni, come società, abbiamo attribuito molto più valore all'opinione degli estranei piuttosto che alle persone più vicine a noi… Sono più felice di quanto non lo sia mai stato. E sono più sano di quanto non sia mai stato, ed è semplicemente meraviglioso sentirlo".

Andare in vacanza con Styles e lasciare i suoi figli con Jason: “La genitorialità ti costringe a essere onesto su come vivi la tua vita. Mette a fuoco le decisioni che stai prendendo in modo nitido e chiaro. Penso che lo dobbiamo ai bambini per essere felici. Lo percepiscono. Sono così intuitivi. L'idea che tu possa indurre i tuoi figli a pensare che sei felice è ridicola".

Come le donne sono controllate: "Puoi approfondire le influenze della Guerra Fredda sulla struttura familiare, perché tutti pensiamo di aver bisogno, sai, di una famiglia con due genitori e di un forno a microonde. È molto facile controllare le donne usando il senso di colpa e la vergogna, e non ho tempo per il senso di colpa e la vergogna malriposti. Il lavoro che ho svolto personalmente nell'ultimo decennio è stato imparare ad avere una voce e prendere sul serio la mia voce”.

Si è liberata: “[Sono libera da] questa versione idealizzata di una donna. E mi sentivo davvero entusiasta di invecchiare. È fantastico quando diventi troppo vecchio per fare lo stupido. Quando invecchi come donna, sopporti meno stronzate. Sono disposto solo a circondarmi di persone positive e che fanno il tifo per gli altri. Scelgo la gentilezza. Scelgo la gioia".

[Da Vogue]

Adoro quello che ha detto su ciò che i genitori devono ai loro figli e su come la società controlla le donne. Questi sono due ottimi commenti/idee. I bambini sanno quando i loro genitori sono infelici e i bambini "hanno bisogno di una pausa" dai loro genitori a volte tanto quanto i genitori hanno bisogno di una pausa dai loro figli. I figli di Olivia stavano bene, erano il loro papà e Olivia si è goduta una bella vacanza senza bambini, fine della storia. E ha assolutamente ragione su come la società imponga vergogna e senso di colpa alle donne come forma di controllo. Anche la cosa di Gloria Steinem è stata affascinante!

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Vogue (@voguemagazine)

Copertina e IG per gentile concessione di Vogue.

264711555_4844870752230374_7589148008951486480_n