Non tutti gli oli sono uguali: ecco come scegliere l’olio di CBD

La domanda di prodotti a base di olio di cannabidiolo (CBD) sta crescendo rapidamente e sempre più persone stanno acquisendo familiarità con i benefici e gli usi naturali del CBD.

Questa realtà è più vera che mai in Italia, dove questi oli stanno cavalcando una tendenza unica. Come in tutti i settori in rapida crescita, molte nuove aziende stanno spuntando per soddisfare la domanda dei consumatori , creando un mercato con centinaia di prodotti tra cui scegliere. Ciò ha indotto molti consumatori a chiedersi: l' olio di CBD è lo stesso?

Olio di canapa, prodotti di marijuana medica tra cui foglie di cannabis, germogli essiccati, olio di cbd e hashish su sfondo di legno nero

Quando acquisti un prodotto CBD, tieni presente che non tutti gli oli CBD sono effettivamente uguali e la qualità tra i prodotti CBD varia notevolmente tra i diversi produttori. Man mano che il mercato si espande e sempre più prodotti entrano nel mercato, nuovi produttori con standard di qualità molto diversi.

Olio di CBD di alta qualità: perché preferirlo

Poiché l'olio di CBD è classificato come un prodotto naturale , le autorità di regolamentazione non richiedono ancora pratiche di test rigorose e i test scientifici sono ancora in fase di implementazione. Per questo motivo non ci sono prove concrete della sua efficacia.

I metodi utilizzati per produrre olio di CBD influenzano direttamente la sicurezza e la qualità dei prodotti che potresti acquistare. Ecco perché è importante che tu faccia ricerche per ottenere i tuoi prodotti CBD da produttori di cui ti puoi fidare.

Olio di CBD a spettro completo, una scelta sicura

Questa tipologia di olio è uno dei prodotti di alta qualità più amati dai consumatori di questo prodotto. È un olio che utilizza tutte le molecole importanti prodotte dalla cannabis, combinandole in una ricca miscela. Queste molecole sono piccole quantità di cannabinoidi minori e di altissima qualità , che miscelati danno vita ad un prodotto qualitativamente elevato.

La particolarità di questo tipo di olio è la completezza degli elementi che lo compongono, che lo rendono un prodotto adatto a dare benefici su più fronti.

Accorgimenti per ottenere un olio di qualità superiore

Grazie alle varietà di canapa disponibili sul mercato, è possibile considerare – per la produzione di olio – solo quelle di grado superiore.

Esistono numerose fonti globali di canapa e ogni varietà di canapa ha il proprio insieme di caratteristiche , incluso il contenuto di CBD. I prodotti di alta qualità derivano dalla canapa, che è naturalmente abbondante nel CBD e coltivata utilizzando rigorosi standard di sicurezza.  

Inoltre, alcune aree, come il Nord Europa, hanno prestazioni migliori nella coltivazione. Oltre a questo, il processo di estrazione è molto importante.

Sebbene sia più costoso e richieda tecnici di laboratorio esperti, l'utilizzo di un processo di estrazione dell'olio pulito e sicuro consente un risultato migliore e un olio della massima qualità. Questi sono i prodotti che vengono poi venduti come di prima qualità.

Anche la conservazione è molto importante

Per avere un olio di qualità superiore, questi devono essere confezionati in modo tale da preservare in modo ottimale i cannabinoidi e gli altri costituenti naturali da cui è composto . Questo aiuta a rallentare l'espirazione dell'olio di CBD e lo protegge dalla degradazione causata dall'esposizione all'aria e alla luce.

Insomma, come per ogni prodotto, sono importanti le diverse fasi di preparazione, lavorazione e manutenzione. Nulla è da sottovalutare durante il processo e ci sono alcuni passaggi che non puoi assolutamente saltare se vuoi ottenere un olio di CBD di prima qualità.

L'articolo Non tutti gli oli sono uguali: ecco come scegliere l'olio di CBD proviene da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)