“Non sei una “famiglia” per la tua azienda”: gli utenti online discutono se dovresti mettere le esigenze del tuo lavoro prima delle tue

La nostra società è colpevole di avere posti di lavoro strettamente guidati dal denaro. Quando si partecipa a un colloquio, il più delle volte è significativamente unilaterale e invece di essere uno scambio di servizi, sembra francamente che le aziende stiano scegliendo le loro prossime vittime che non vedono l'ora di sfruttare emotivamente.

Vari lavori si pubblicizzano come "simili a una famiglia", mentre, in realtà, il loro ambiente è tutto incentrato sugli affari, ed è probabile che verrai espulso non appena sapranno che ne trarranno vantaggio. Tutti quei sentimenti personali e quella gentilezza bifronte scompariranno in un momento: a loro non importerà nemmeno che stai affrontando difficoltà nella tua vita.

Un utente online ha condiviso un post su una delle comunità di Reddit discutendo su come le persone dovrebbero lasciare il proprio lavoro senza sentirsi in debito con loro, poiché le aziende faranno esattamente lo stesso per trarne vantaggio. Ha incoraggiato le persone a condividere le proprie storie che hanno supportato le parole del Redditor e, alla fine, il post è riuscito a ricevere oltre 75.000 voti positivi.

Maggiori informazioni: Reddit

Uno dovrebbe sentirsi in colpa per aver lasciato il proprio posto di lavoro se c'è un'opportunità migliore là fuori?

Crediti immagine: Phil Sexton (non la foto reale)

I luoghi di lavoro lottano con molti problemi che le persone stanno facendo del loro meglio per combattere, che si tratti di oppressione, discriminazione o qualsiasi altra questione sociale che interferisce con i lavoratori che hanno una vita appagante e confortevole. Questa discussione su Reddit tocca l'importanza di trattare correttamente il tuo posto di lavoro senza avere quel senso di colpa e obbligo.

Questo Redditor sostiene che il tuo posto di lavoro non è la tua "famiglia", poiché ti escluderanno non appena sarebbe in qualche modo vantaggioso per l'azienda

Crediti immagine: Po1sonator

L'OP ha iniziato il suo post spiegando che le persone tendono a provare un senso di colpa quando lasciano il lavoro, poiché il più delle volte c'è quella terribile sensazione di dover potenzialmente qualcosa ai tuoi datori di lavoro. Presumibilmente parlando, la sensazione deriva da tutta la pressione emotiva che molte aziende amano assolutamente esercitare sulle persone, motivo per cui è fondamentale imparare a trattare di conseguenza il proprio posto di lavoro.

Crediti immagine: Po1sonator

Inoltre, l'autore menziona come la cultura "familiare" che il mondo del lavoro ama assolutamente predicare sia probabilmente il motivo principale per cui i dipendenti non possono mai andarsene senza sentirsi sopraffatti da ogni tipo di emozioni negative. Le organizzazioni pubblicizzano falsamente i loro ambienti, affermando come siano tutti un team ben coordinato e di successo, dove in pratica non si preoccupano davvero del benessere del proprio personale.

Crediti immagine: Po1sonator

Naturalmente, ci sono molte aziende che praticano un ambiente molto sicuro ed etico. Mostrare apprezzamento e supportarli ogni volta che è necessario è una cosa adeguata da fare, purché tu sia sicuro che si preoccupano sinceramente del loro personale. Tuttavia, ciò non cancella il fatto che andarsene con un senso di colpa è spesso molto inutile.

I colleghi utenti online condividono le loro opinioni e discutono se trattare il tuo posto di lavoro rigorosamente come un business sia la strada giusta da percorrere

Alcuni credono che il modo in cui tratti il ​​tuo lavoro dovrebbe dipendere dal rapporto che hai con l'azienda

Altri condividono le loro storie che supportano il pensiero dell'autore

Il post "Non sei una "famiglia" per la tua azienda": gli utenti online discutono se dovresti mettere le esigenze del tuo lavoro prima delle tue è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)