Molly Sims “si è davvero vergognata della mamma” per non essere stata in grado di allattare suo figlio

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Molly Sims (@mollybsims) su

Molly Sims è mamma di tre: Brooks, otto, Scarlett, cinque e Gray, tre e mezzo. Di recente ha chiamato il podcast di Kristen Kelly per la Mom School e l'argomento si è trasformato in allattamento. Molly ha detto che non ha prodotto abbastanza latte per nutrire i suoi bambini. Provò erbe e pompe, ma nulla diede a Brooks ciò di cui aveva bisogno, quindi il suo consulente per l'allattamento la convinse a integrare le sue poppate con la formula, che alla fine gli diede la quantità di cibo di cui aveva bisogno. Ma anche se stava solo cercando di soddisfare le esigenze del suo bambino, si è vergognata della mamma per averlo fatto.

Molly Sims sa che "nutrire è il migliore" quando si tratta dei suoi figli – ma la strada per quella mentalità ha richiesto del tempo.

La modella e attrice, 47 anni, ha chiacchierato con Kristen Kelly per l'episodio più recente del suo podcast della School School, strappando le lacrime quando ha ricordato come "la gente ha davvero fatto vergogna" dopo la nascita di suo figlio Brooks Alan, ora 8, perché non era non è in grado di produrre abbastanza latte per lui.

Sims ha elogiato uno specialista dell'allattamento con cui ha lavorato, di nome Linda Hanna, che è stata "in definitiva una delle prime" persone che hanno convinto Sims a passare alla formula.

“Lei dice, 'Dobbiamo dare una pappa a questo bambino. … Avremo solo bisogno di un po '", dice Sims. “Stavo prendendo 18 erbe. Voglio dire, ho fatto un tiralatte. Ho fatto tutto. Ho fatto tutto. [Linda] è stata davvero una costante e non posso ringraziarla abbastanza, perché mi ha messo sotto. Ero davvero depresso per questo. "

“E io non faccio il latte. Ho fatto un po ', e alla fine del terzo bambino, lei dice: "Proveremo davvero questo?" Sono tipo "Lo proveremo davvero", aggiunge.

Per i Sims, la pressione delle persone che la facevano sentire nutrire la formula dei suoi figli era simile a dare loro un "veleno" che era difficile da sopportare – per non parlare della testimonianza di quanto fosse facile allattare un bambino con altre mamme.

"Dico sempre alle donne:" Vengono fuori da te e automaticamente hai un senso di colpa per la mamma ", dice. “Vorrei vedere queste donne, e loro attaccano quel bambino sul seno, e l'ho visto. … L'ho vista allattare. "

[Dalle persone]

Questo non ha senso per me. Una madre non può produrre latte, quindi la gente l'ha attaccata? Queste stesse persone si vergognano dei paraplegici per non camminare? Anche se non ha senso, purtroppo non mi sorprende. Molte persone portano i loro POV genitoriali all'estremo. Inoltre, non hanno problemi a raccontare / tenere una conferenza con un estraneo in linea a Target, posso solo immaginare a cosa siano sottoposti i loro poveri "amici". (A proposito, questo è vero anche per molti proprietari di cani.) Ovviamente, le mamme vogliono trucchi e suggerimenti, il mercato del libro Aiuto mamma è un sacco di soldi, ma semplicemente non è utile quando il suggerimento è racchiuso nel giudizio.

Molly ha anche detto che una volta si è addormentata durante l'allattamento Brooks e si è girata su di lui. La spaventò così tanto che iniziò ad avere ansia alimentata da sogni che la tormentavano per tutti e tre i bambini sul fatto che stavano annegando. Ricordo di essermi assopito una volta durante l'allattamento. Ero seduto su una sedia e mi sono svegliato proprio mentre il braccio che reggeva il mio bambino ha iniziato ad allentarsi. Mi terrorizzava così tanto che ricordarmene può ancora afferrarmi il petto. Penso che sia parte di ciò che Molly stava dicendo sulla colpa automatica della mamma. Tutto ciò che facciamo che non è giusto – nemmeno che sia sbagliato, semplicemente non è giusto – rovina completamente le nostre teste. Una volta che il bambino è nato, è colpa dei genitori, non penso che il senso schiacciante che tu stia rovinando completamente la genitorialità discrimina in base alla biologia o al genere.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Molly Sims (@mollybsims) su

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Molly Sims (@mollybsims) su

Credito fotografico: Molly Sims Instagram

Molly_S_2
Molly_S_1