Michael Costello accusato di bullismo da Leona Lewis e molestie sessuali da un truccatore

È un circolo di bullismo! Questo ultimo round è iniziato dopo che Chrissy Teigen si è nuovamente scusata per essere stata una ragazza cattiva psicopatica in passato . Ciò ha spinto il designer di Project Runway Michael Costello ad affermare che Chrissy credeva di aver fatto un post razzista sui social media (ha affermato di non averlo fatto ed è stato Photoshopato da un dipendente scontento) e ha cercato di farlo inserire nella lista nera e ha augurato la morte su di lui. È ora di iniziare questo trauma con alcuni strati in più perché la cantante Leona Lewis crede che Michael non sia davvero uno che parla di bullismo poiché l'ha lasciata traumatizzata dopo aver rifiutato di vestirla a causa delle sue dimensioni corporee. Anche il truccatore, Jordan Liberty , è intervenuto per affermare che Michael lo ha molestato sessualmente mentre era sottoposto a un trattamento di chemioterapia . Stacco su Chrissy Teigen che ridacchia maniacalmente.

Leona ha affermato in una serie di Instagram Stories che nel 2014 le è stato chiesto di fare una sfilata di beneficenza e Michael avrebbe dovuto vestirla. Leona è volata a New York ed era entusiasta di essere vestita da lui, ma la sua eccitazione si è rapidamente trasformata in delusione quando l'abito che avrebbe dovuto indossare era di una taglia campione e Michael e il suo team non volevano davvero modificarlo per adattarlo a lei. Michael l'ha scaricata e lei non ha partecipato allo spettacolo. tramite persone :

"Questa è stata una sorpresa totale perché settimane prima mi era stato detto che avrebbero fatto funzionare il vestito per me", ha scritto. “Alla successiva prova, la sera prima dello spettacolo, senza alcuna spiegazione, Michael si è rifiutato di presentarsi. Non voleva più vestirmi e ha abbandonato i suoi impegni con me e lo spettacolo che mi ha fatto capire bene che non ero il tipo di corpo richiesto”.

“Dato che non sembravo una modella, non mi era permesso camminare con il suo vestito. Ho dovuto sedermi tra il pubblico e la stampa mi ha chiesto perché non ho partecipato allo spettacolo", ha continuato, aggiungendo che ha dovuto "trovare delle scuse perché ero così umiliata da tutto ciò".

"Mi sento come se fossi stata fatta sembrare come se mi fossi tirata fuori ed ero difficile e come un effetto [sic] di quelle azioni ho sofferto molto, sia personalmente che professionalmente", ha continuato. "La cosa più dannosa è che era per raccogliere fondi per beneficenza, e questo è andato contro tutto ciò che stavamo cercando di fare".

Quell'esperienza ha fottuto l'immagine corporea di Leona e le ci sono voluti anni per amare il suo corpo. Leona ha parlato perché la situazione del "pentola che chiama il bollitore nero" non le andava bene. Detto questo, Leona ha detto che vuole che tutti accettiamo le scuse da tutti e impariamo che le persone possono crescere.

Michael si è difeso sulle sue Instagram Stories, definendo le affermazioni di Leona "bizzarre" perché di recente, il mese scorso, il suo team gli ha chiesto dei vestiti:

Michael ha poi raccontato la sua versione del pasticcio del vestito di beneficenza. Secondo Michael, non si è rifiutato di vestire Leona perché era troppo grande per i suoi modelli. Michael le ha inviato dei vestiti da modellare, ma nessuno ha funzionato e non ha avuto il tempo di farle un'opzione personalizzata:

“Purtroppo nessuna delle opzioni rosse ha funzionato per Leona. Non c'era modo per me di renderla un'opzione alternativa dato che ero, e sono tuttora, con sede a Los Angeles", ha detto Costello. "Se avessimo saputo dell'evento con più di 7 giorni di anticipo, che è il lasso di tempo che avevamo, avremmo potuto fare qualcosa di personalizzato per Leona senza dubbio."

Ha aggiunto: “Non era niente di personale nei confronti di Leona. Il piano semplicemente non ha funzionato come volevamo. Mi sono sempre offerto di realizzare qualcosa di personalizzato e speciale solo per lei. Sono sempre qui per lei".

Nel frattempo, ci sono accuse grossolane contro Michael provenienti dalla truccatrice Jordan Liberty di Los Angeles. BeautyNewsUK ha affermato che Jordan ha utilizzato le sue storie su Instagram per trasmettere una descrizione LUNGA di ciò che presumibilmente gli è successo. Dicendo "i guanti sono tolti", Jordan ha spiegato che i due si sono incontrati mentre stava facendo trattamenti chemio per il cancro. Jordan ha detto di aver incontrato Michael al Coachella "per tipo due secondi" e poi qualche tempo dopo Michael è scivolato nei DM di Jordan sul lavoro di Jordan come truccatore. Michael ha chiesto a Jordan di truccarsi per la sua prossima collezione e da allora le cose sono andate in uno strano territorio di molestie sessuali:

"E' come se avessimo una riunione e al momento ho detto molto chiaramente che stavo facendo la chemio ed è davvero laborioso per me andare in giro… Quindi aveva bisogno di incontrarsi il giorno dopo alle 9 in qualche acai ciotola posto in centro. E, così corretto dopo essermi accontentato dell'assemblea, semplicemente casualmente mi manda come un collage di foto di cazzi. Non come uno, come un PicStitch con un mucchio di angolazioni completamente diverse e io sono tipo, è quest'uomo per davvero? Non sono un puritano, ma possiamo semplicemente normalizzare come, se la gente ti invia filmati del genere senza il tuo consenso, questo deve essere pensato a un tipo di molestia o aggressione in sé e per sé perché nessuno sta tentando di guarda quello."

Jordan ha educatamente rifiutato l'interesse per il collage di foto del cazzo poiché era impegnato a cercare di non morire di cancro , e Michael ha quindi proceduto a spazzarlo via quando avrebbero dovuto incontrarsi e discutere ulteriormente del presunto lavoro di trucco per lo spettacolo di Michael.

Chrissy Teigen è stata chiamata da Courtney Stodden dopo che Chrissy ha lasciato Twitter per la milionesima volta per " negatività " . "Ora Michael è stato chiamato da Leona Lewis e Jordan Liberty dopo aver chiamato Chrissy Teigen. Quindi Leona Lewis potrebbe voler chiudere a chiave il suo armadio, nel caso in cui alcuni scheletri vittime di bullismo escano fuori e dicano: " Beh, in realtà, Leona… "

Foto: Wenn.com , Instagram, Instagram