Megan Fox vuole chiarire definendo Donald Trump una “leggenda”

Ieri, Megan Fox è apparsa al Jimmy Kimmel Live! , che è stato ospitato da Arsenio Hall . Durante l'intervista, Megan ha parlato della partecipazione a quella partita UFC che è stata un'assoluta serie di eventi bizzarri e orribili. Mel Gibson ha salutato Donald Trump e Addison Rae ha agito come una sorta di commentatore sportivo. Mentre parlava con Arsenio dell'essere alla partita UFC, Megan ha definito Trump una " leggenda ". La gente è venuta rapidamente per Megan online, ma ha spiegato che non supporta assolutamente Trump, non supporta nessuno ed è solo uno spirito libero non politico.

Questo è esattamente ciò che Megan ha detto ad Arsenio sull'essere vicino a Trump:

“Ero in fila con Bieber e anche Trump era nella mia fila. Aveva tipo trenta servizi segreti con lui. Era una leggenda».

Ha detto che l'intero posto era pieno di sostenitori di Trump e ha spiegato che stare vicino a una persona così importante era un po' scoraggiante:

“Ero tipo, non so come mi sento a riguardo, perché se qualcuno è un bersaglio, allora sono tipo, potrei essere ferito perché sono adiacente a dove si trova lui. Quindi ero preoccupato per la mia sicurezza, era tutto ciò di cui mi preoccupavo".

Ha detto che "non aveva mai visto niente del genere prima". Ecco la sua intervista:

Sfortunatamente quello che probabilmente ha visto prima è l'odio su Internet, ed è arrivato per lei dopo aver chiamato Trump una "leggenda" senza aggiungere "-ary pasticcio" alla fine.

Megan ha pubblicato una storia su Instagram chiarendo che è una donna indipendente, una pensatrice indipendente e un'elettore indipendente perché non si allinea con nessun partito o persona politica, tramite Bustle :

“Uhmmm… non mi allineo a nessun partito politico oa singoli politici. Non ho mai detto che Donald Trump sia una leggenda. Ho detto che era una leggenda… in quell'arena (parte fondamentale della frase). L'arena era piena di fan dei combattimenti UFC. Molti di loro chiaramente repubblicani in base alla folle reazione della folla che ha ricevuto entrando nella sede della T-Mobile.

Megan ha detto che era "un fatto osservabile" che fosse visto come un eroe nell'arena, ed è diventato sarcastico con tutti i suoi nemici:

E ha seguito tutto con un meme di SpongeBob :

Penso che Megan dovrebbe effettivamente prendersi del tempo e pensare a questo incontro. Non per ragioni politiche, solo perché se si preoccupava di essere un danno collaterale in un tentativo di omicidio di un ex presidente, allora come fa davvero a pensare di avere il coraggio e la forza d'animo per trovare Bigfoot o la città perduta di Atlantide ?

Pic: Wenn.com