“Maschere fino alla fine del mese”. Coronavirus Fase 3, parla l’esperto

“Il blocco è stato efficace, sebbene drammatico per l'economia. La spaziatura intelligente è una buona misura. Ma se continuiamo a comportarci bene, se seguiamo le regole igieniche che conosciamo bene, sono sicuro di una cosa: alla fine del mese, almeno all'aperto, faremo senza maschere ". Così Alberto Zangrillo, direttore di l'anestesia generale e la rianimazione e le unità cardio-toraco-vascolari dell'ospedale San Raffaele di Milano, che in un'intervista su "Qn" hanno parlato dei dispositivi di protezione a cui ora siamo abituati.

Poiché il coronavirus ha iniziato a circolare in Italia per entrare in luoghi chiusi e dove non è possibile mantenere le distanze sociali, è infatti obbligatorio indossare una maschera. "Ora dobbiamo pensare al futuro, cioè al mattino: ci sono tutte le prove che questo paese può tornare a una vita normale", ha detto Zangrillo. (Continua a leggere dopo la foto)

Il primario ritiene che essere diretti nello spiegare la situazione attuale dell'epidemia di Covid-19 ripaga. “Gli italiani sono già stati abbastanza terrorizzati. E soprattutto disinformato. Nondimeno, sono stati in grado di capire: ora diciamo loro come stanno – esorta – Naturalmente è essenziale che si comportino con la diligenza del buon padre di famiglia, per usare le parole del codice civile. Le precauzioni devono rimanere. " (Continua a leggere dopo la foto)

Zangrillo definisce oggi il coronavirus Sars-CoV-2 come un "nemico insidioso". Ma una cosa buona lo ha prodotto: ci richiede di riorganizzare un sistema sanitario qualitativamente eccellente, ma si è esaurito nelle strutture di base nel corso degli anni. Parlo di salute pubblica, ovviamente. Gli ospedali, il territorio e le regioni stanno finalmente collaborando. Dobbiamo iniziare da qui ", conclude. Capo di San Raffaele a Milano, direttore di terapia intensiva e medico personale di Silvio Berlusconi, Alberto Zangrillo è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Milano con una specializzazione in anestesia e rianimazione nella stessa università. Per la sua formazione professionale ha frequentato centri all'estero, da Londra a Barcellona, ​​da Berlino a Montecarlo. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Nella sua carriera ha anche trascorso molti anni a insegnare all'università per gli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, specialista e master, e numerosi titoli e riconoscimenti. Il professore. Ligurian è stato nominato Presidente della Commissione del Ministero della Salute per l'influenza pandemica, Vice Presidente della National Health Research Commission. È inoltre membro della Commissione Bioetica del Ministero della Salute, Presidente della II Commissione del Consiglio Superiore della Salute e membro della Commissione per lo sviluppo della salute della Regione Lombardia.

Grave lutto nel mondo del cinema: Ian Holm di Il Signore degli Anelli è sparito per sempre

L'articolo "Maschere fino alla fine del mese". Coronavirus Fase 3, l'esperto parla della rivista Caffeine .

(Fonte: Caffeina)

Commenta su Facebook