Martin Luther King III “molto deluso” per vedere come il Regno Unito ha trattato la duchessa Meghan

2016 - USA - We Day IL a Rosemont, IL

Martin Luther King III è il figlio 62enne del defunto reverendo Dr. Martin Luther King Jr. MLK III fa molto lavoro attorno all'eredità di suo padre, al Centro MLK e alle cause di giustizia sociale e razziale. MLK III ha una nuova intervista con I Paper, una pubblicazione britannica, in cui parla delle proteste della giustizia razziale, dell'omicidio di George Floyd e di cosa sarebbe diverso se suo padre avesse vissuto decenni più a lungo – puoi leggere l'intero brano Qui. Alla MLK III è stato chiesto della duchessa del Sussex, perché penso che le pubblicazioni britanniche lo facciano sempre, ora, chiedono semplicemente a tutti "quindi cosa ne pensi di Meghan ??" Ecco cosa ha detto nel contesto:

Perfino il principe Harry ha invitato la Gran Bretagna a confrontarsi con la storia "scomoda" del Commonwealth, dichiarando giorni dopo che ho parlato con King che "non c'è modo di andare avanti, a meno che non riconosciamo il passato". La duchessa del Sussex, Meghan Markle, ha affrontato ciò che molti ritengono fosse un duro trattamento da parte dei media britannici che una donna bianca non avrebbe sopportato.

King ammette di essere stato "molto deluso" guardando il trattamento della duchessa americana da parte della Gran Bretagna. "I rapporti che ho visto erano rapporti molto, molto, molto difficili su come è stata trattata."

“Non sono sorpreso, in altre parole, non è come 'oh, wow, che è una sorpresa' perché queste istituzioni sono state qui per sempre. E le istituzioni sono state strutturate in un certo modo. Quindi, quando operi nel momento in cui Harry si innamora di qualcuno che non si trova nel tradizionale insieme di circostanze, allora ci sarebbe stato un respingimento.

"Penso che sia il processo che dobbiamo ancora continuare a lavorare per liberare la nostra società dal razzismo".

Ma nonostante le barriere, la rabbia e le divisioni, King non accetta che il sogno di suo padre sia più lontano. Questo è un insulto a coloro che hanno combattuto per andare avanti per decenni.

[Da I Paper]

Ecco come ho visto le cose: a molti americani è sempre piaciuto leggere pettegolezzi sui reali, in particolare i reali britannici. Abbiamo apprezzato l'aspetto fiabesco e anche il vero dramma sh-t, specialmente con la principessa Diana. Come americani, non capivamo veramente le sfumature dell'establishment britannico, o il radicato razzismo sistemico nella società di classe britannica, i loro media e le loro istituzioni. Non ce l'abbiamo fatta, era letteralmente estraneo a noi, anche se l'America ha anche un razzismo profondo e sistemico su tutta la linea. Ma abbiamo davvero pensato che quando la nostra bella attrice americana biraziale avesse attraversato lo stagno e sposato un principe britannico, sarebbe stato solo un nuovo capitolo moderno della fiaba che ci è sempre piaciuta. Ciò che ottenemmo fu un'educazione su come la società britannica, i media britannici e le istituzioni britanniche facessero semplicemente il massimo per respingere, imbrattare, umiliare e maltrattare una donna di colore fino a quando la sua vita divenne insopportabile. Era un'educazione. Penso che sia stata un'istruzione anche per le persone che hanno lavorato sul razzismo istituzionale per decenni, come MLK III.

bambino reale

Foto per gentile concessione di Avalon Red.

Il duca e la duchessa del Sussex visitano il Sussex
bambino reale
Il duca e la duchessa del Sussex arrivano all'Albert Hall per il Mountbatten Festival of Music questa sera 7 - marzo - 2020
2016 - USA - We Day IL a Rosemont, IL
Meghan, duchessa di Sussex e HRH La contessa di Wessex partecipa al servizio nazionale di memoria al cenotafio domenica 10 novembre 2019

Commenta su Facebook