Lorde è “un fiore di serra, una persona delicata e un enorme introverso”

Lorde al Late Show con Stephen Colbert

Il nuovo album di Lorde, Solar Power , esce il 20 agosto. Non posso nemmeno pubblicare la copertina dell'album perché Lorde ha davvero tirato fuori il culo. Ma il messaggio è lì, a quanto pare: tira fuori il culo. Metti giù il telefono. Smettila di preoccuparti di tutto. Divertiti. Nel caso in cui qualcuno avesse bisogno di sottolinearlo, Lorde ha chiacchierato con il NY Times sull'album, su cosa stava facendo nei quattro anni tra Melodrama e Solar Power e come sia sessista parlare di come Jack Antonoff abbia una scuderia di cantanti femminili -cantautori che produce ed è lui il responsabile del loro successo. Puoi leggere l'articolo completo del Times qui . Alcuni punti salienti:

Dove è stata per quattro anni: "Sono tornata a vivere la mia vita", ha detto della sua recente pausa, identificandosi come "un fiore di serra, una persona delicata e un enorme introverso", prosciugata dopo un anno in più di promozione e tournée per “Melodramma”. “È difficile per le persone capirlo. La domanda che ho ricevuto spesso di recente è: 'Cosa hai fatto?' Sono tipo, 'Oh, no, no, no – questa è una pausa dalla mia vita.' Torno e svolgo questi compiti perché credo nell'album".

Era dipendente da Internet: "Vedevo il mio tempo sullo schermo andare a mi piace, 11 ore e sapevo che stava solo guardando il Daily Mail. Ricordo di essermi seduto sul letto e di aver realizzato che avrei potuto arrivare alla fine della mia vita e l'avrei fatto ogni giorno. E sta a me scegliere, in questo momento. Quindi ho semplicemente scelto".

Ha cambiato le impostazioni del suo telefono e ha imparato a vivere: il telefono di Lorde, impostato su scala di grigi, ora non ha un browser Internet; è bloccata dalle sue app di social media, con altri che gestiscono le password; e un'amica programmatrice ha persino reso inaccessibile YouTube sul suo laptop. Invece, cucinava, cuoceva al forno, portava a spasso il cane, nuotava, coltivava il giardino – in altre parole, refrigerata.

Non è la salvatrice di nessuno: “Sono consapevole del modo in cui le persone mi guardano. Riesco a sentire l'enorme quantità di amore e devozione che le persone hanno per me – e per le persone nella mia posizione – e subito, volevo dire, 'Non sono quello che è degno della tua devozione. Sono essenzialmente come te.' I miei figli, la mia comunità, si aspettano da me, da queste opere, la trascendenza spirituale. 'Ho bisogno che Lorde torni e mi dica come mi sento, dimmi come elaborare questo periodo della mia vita!' Ero tipo, oh, amico, non so se posso aiutarti in questo. Ma quello che so è che se tutti guardiamo qui, ti aiuterà molto!”

Per l'album, ha usato solo una singola drum machine 808: “Non c'è sicuramente un successone. Ha senso che non ci sarebbe uno smash, perché non so nemmeno davvero cosa siano gli smash adesso”.

Non farà mai un altro "Royals". “Che causa persa. Riesci a immaginare? Non mi faccio illusioni. È stato un colpo di luna".

Il terzo album: "Mi sentivo come se potessi semplicemente rilassarmi e flettere un po'".

Lavorare ancora con Jack Antonoff: “Non ho fatto un disco di Jack Antonoff. Ho fatto un disco di Lorde e lui mi ha aiutato a farlo e mi ha molto rimesso nella produzione e nell'arrangiamento. Jack sarebbe d'accordo con questo. Dargli quella somma di credito è francamente offensivo”. Ha definito la narrazione – che ha incluso anche speculazioni sulla vita romantica e sessuale della coppia – "retrò" e "sessista". “So che ci sono alcuni tratti distintivi di ciò che fa Jack e alcune di quelle cose che amo davvero e alcune non mi piacciono. E li ho eliminati dal lavoro che facciamo insieme. Lo dico con tanto amore e affetto, ma mi sento come se stessimo ristrutturando una casa insieme e lui mi dice: 'Guarda questo tovagliolo che ho modellato a forma di due cigni! Guarda questa serie di cestini intrecciati!' E io sono tipo, 'Fantastico, uno per stanza.'”

Sulla sua relazione personale e professionale con Jack: “Nessuno che fa un lavoro che non sia il mio ha un rapporto come quello che ho io con Jack. È come un partner per me. Siamo in una relazione. Non è una relazione romantica, ma ci siamo dentro da sette anni, ed è una cosa davvero unica, quindi non rimpiango le persone che forse non sono in grado di capirlo.

[Dal NY Times]

Ma sono solo ad ascoltare ancora Pure Heroine ? Ha davvero catturato un fulmine in una bottiglia con il suo primo album. Il melodramma non era affatto male – ha dei veri bops lì dentro, e penso che sia cresciuta come cantautrice pop. Sono curioso della sua evoluzione personale e lirica per il terzo album – ciò che era precoce a 16 anni potrebbe sembrare paternalistico a 24 anni. Detto questo, mi piace che il suo messaggio sia andare offline, farsi una vita, fare amicizia, fare una passeggiata, ecc. Sarebbe molto facile per lei – come è facile per molti artisti – mantenere i suoi fan agitati, addolorati e impegnata con il suo dramma.

Per quanto riguarda la roba di Jack Antonoff… c'è quella stessa qualità nei dischi che produce però. Questo è il motivo per cui Lana ha iniziato a sembrare un po' taylorista e perché Taylor ha decisamente iniziato a suonare in stile Lana e perché Lorde si è appoggiato a un suono più spumeggiante su Melodrama e così via. Non sto dicendo che Jack sia responsabile delle carriere di queste donne, ma è responsabile di farle sembrare simili!

Lorde si esibisce al Parklife Festival Manchester

Foto per gentile concessione di Backgrid.

Lorde si esibisce al Parklife Festival Manchester
Lorde al Late Show con Stephen Colbert