“Lo ha attaccato per primo”: la faida familiare segue dopo che papà si rifiuta di punire suo figlio per essersi opposto alla zia omofoba

Come tutti sappiamo, sebbene la famiglia sia molto importante, alcuni membri di una famiglia non sempre vedono gli occhi su certe cose. Cose del genere possono causare fratture e litigi tra i membri della famiglia e questo può portare a situazioni piuttosto sconvolgenti. Non sorprende quindi che l'utente di Reddit aitasondyed abbia portato la sua situazione al subreddit AITA per assicurarsi di non aver fatto nulla di sbagliato.

Nel caso di aitasondyed, ha litigato con sua sorella. In poche parole, il poster originale (OP) ha permesso a suo figlio di tingersi i capelli con i colori dell'orgoglio per aiutarlo a essere solidale con una ragazza della sua scuola che si è dichiarata bisessuale e di conseguenza è stata vittima di bullismo. Quando la sorella di OP ha visto i capelli di suo figlio durante un barbecue in famiglia, non le sono piaciuti affatto e, infatti, ha fatto di tutto per convincere sia il genitore che il figlio a coprire i capelli e alla fine a tingerli di nuovo al loro colore naturale. La sorella di OP ha detto alcune osservazioni discutibili e ha minacciato di cacciare il figlio dal barbecue solo a causa dei suoi capelli. La situazione è diventata ancora più accesa in seguito. Scorri verso il basso per tutta la storia.

Maggiori informazioni: Reddit

Rispondere ai tuoi anziani non è necessariamente la cosa educata da fare, ma può essere la cosa giusta

Crediti immagine: Lelê Breveglieri (non la foto reale)

Un padre si è rivolto a Internet per vedere se aveva torto a lasciare che suo figlio rispondesse a sua zia per i suoi capelli

Crediti immagine: aitasondyed

OP è un padre single, poiché sua moglie è morta, e sta crescendo un figlio di 16 anni. L'altro personaggio importante in questa storia è la sorella di OP che, secondo lui, è una persona che parla chiaramente la sua opinione e non è "assolutamente omofoba/razzista". Come vedrai più avanti, quest'ultimo non è del tutto vero.

Il figlio di OP gli si avvicinò per chiedergli se poteva tingersi i capelli con i colori dell'orgoglio in solidarietà con un compagno di studi, cosa che approvava, poiché era una buona causa

Crediti immagine: aitasondyed

Alcuni genitori non approvano che i loro figli apportino grandi cambiamenti al loro aspetto prima che raggiungano l'età adulta, il che è comprensibile. Nel caso di OP, si sarebbe attenuto a questa regola quando si trattava di suo figlio. Ma poiché OP ha visto che questa era un'occasione dedicata a sostenere una buona causa, non ha fatto obiezioni. Era orgoglioso del fatto che suo figlio stesse difendendo qualcuno. Non è chiaro se OP provasse o meno simpatia per la comunità LGBTQ+, tuttavia, il fatto che abbia lasciato che suo figlio lo esprimesse è davvero commovente.

Qualche tempo dopo essersi tinto i capelli, il figlio di OP è stato affrontato dalla suddetta sorella a una riunione di famiglia, cosa che si è ritorta contro di lei

Crediti immagine: aitasondyed

Anche se OP ha affermato che sua sorella non era apertamente omofoba, le ultime tre immagini dimostrano che non è così. Ha attaccato verbalmente il figlio di OP e ha cercato di fargli rispettare la conformità a causa delle sue convinzioni, che sono davvero omofobe. Il figlio di OP è stato sottoposto a forti pressioni e anche se ciò che ha detto è stato duro, è stato messo in una posizione in cui difendersi non è una reazione sorprendente.

Dopo la situazione, la sorella di OP lo ha chiamato e si è rifiutata di parlargli dopo che le è stato detto che il figlio di OP non riceverà una punizione, il che ha fatto sentire OP come se fosse TA

Crediti immagine: aitasondyed

La situazione di OP può essere comprensibile. Si sente come se fosse TA perché sua sorella, soprattutto considerando i commenti dei suoi genitori, non stava bene dopo la situazione. Tuttavia, come afferma lo stesso OP, suo figlio aveva il diritto di difendersi quando è stato aggredito.

OP prosegue poi fornendo alcuni chiarimenti sul comportamento di sua sorella quando si tratta di essere omofobica e descrive i suoi altri tratti tossici

Crediti immagine: aitasondyed

L'omofobia chiaramente non va bene, anche quando ad alcuni non sembra necessariamente palese. La descrizione della sorella di OP quando si tratta degli altri suoi tratti tossici non dipinge nemmeno un bel quadro, quindi si potrebbe dire che non è piuttosto sorprendente che abbia reagito così male a qualcosa di semplice come i capelli tinti.

La sezione dei commenti ha risposto praticamente all'unanimità alla storia di OP dicendo che non era TA e sottolineando che il comportamento di sua sorella era spregevole

Mentre alcuni pensavano che il figlio di OP avesse esagerato con la sua osservazione quando si stava difendendo, tutti hanno convenuto che aveva il diritto di mantenere la sua posizione e hanno elogiato OP

Questa storia ha sicuramente un paio di sfaccettature, ma una cosa è certa, se qualcuno ha problemi personali e decide di scaricarli su qualcun altro, dovrebbe aspettarsi una reazione alla sua azione iniziale. Nel complesso, OP sembra davvero un ottimo genitore, tutto sommato, e anche la sezione dei commenti suona vera.

Il post "Lo ha attaccato per primo": la faida familiare segue dopo che papà si rifiuta di punire suo figlio per essersi opposto alla sua zia omofoba per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)