Lily James su come è stata trattata Pam Anderson: “La misoginia è così sorprendente”

giglio james porter

Una delle storie più folli durante la pandemia è stata l'affare Lily James-Dominic West . Le foto di Lily e Dominic che saltellavano a Roma sono uscite nell'ottobre 2020. Quello che è seguito è stato tipico ma pazzo. Rapporti sull'allontanamento di Dominic dalla moglie Caitlin, seguiti da un imbarazzante "photocall" con Dominic e Caitlin, seguito da Dominic che lascia un biglietto ai fotografi sostenendo che il suo matrimonio andava bene. Lily si è nascosta per un po' perché è stata etichettata come "l'altra donna" nel matrimonio di Dominic e, secondo quanto riferito, anche lui provava qualcosa per lei. Alla fine, West rimase sposato e Lily sopravvisse e probabilmente prosperò. È diventata più famosa, ha prenotato più lavori, come la miniserie Pam & Tommy. È stata scelta per interpretare Pam Anderson negli anni '90 e Lily ha parlato con Porter Magazine del progetto e di come la società sia ancora piuttosto sessista e misogina.

Sa che non tutto è come sembra: “Ricordo una volta di essere andata al Festival di Berlino con questo fantastico vestito rosa con tutti questi diamanti, ma ho avuto una terribile infezione alle urine, quindi ho dovuto lasciare il convoglio di auto per correre verso un toilette del distributore di benzina. Questa è la mia realtà affascinante".

Aveva dei dubbi su come farcela con Pam Anderson: “Non avevo idea di potercela fare. Non ho mai lavorato così duramente. Leggo i libri che [Anderson] ha scritto, leggo le sue poesie, posso ripetere a pappagallo tutte le sue interviste. E poi, ovviamente, c'è stata la trasformazione fisica. Lentamente, la nostra incredibile squadra ha trovato un equilibrio in cui somigliavo a Pamela ma sentivo anche di poter agire attraverso di esso. Non ho mai fatto niente in cui sembro molto diverso da me stesso prima d'ora. E mi piacerebbe davvero continuare su questo filone, perché ho sentito che c'era qualcosa di molto liberatorio e liberatorio in esso. Ne è derivato un coraggio. Un coraggio che è venuto da… scomparire.

Tornando al suo io naturale dopo aver interpretato Pam: “Lo odiavo. È stato come essere spogliati di tutti questi superpoteri! Mi è piaciuta molto la fisicità e la sensualità, anche fino alle unghie lunghe. C'era così tanto carattere a cui aggrapparsi: è stato davvero emozionante".

La misoginia che Anderson ha dovuto affrontare: “È stato emozionante pensare a cosa significasse essere una giovane donna all'apice della sua fama. Quando guardi indietro ad alcune delle sue interviste degli anni '90, la misoginia è così sorprendente. Voglio dire, è cambiato così tanto, ma…” Abbassa la voce e mi chiedo se stia pensando alla settimana del 2020 in cui una sua foto dei paparazzi con l'attore Dominic West ha portato gli amici di James a mettere in evidenza la "vergogna da signorina" dei media sua. “Penso che ora sia più nascosto, forse? Ad ogni modo, c'erano molte cose in cui ho scoperto di potermi relazionare".

Sul primo 'sex tape' delle celebrità: “La vergogna era così estrema. Purtroppo è ancora così, non credi? Le donne sono tenute a standard molto più elevati e attaccate in modi che sembrano così viziosi. Pamela aveva un tale spirito e grazia nel modo in cui si teneva. Ammiro quella forza”.

Sulla mancanza di coinvolgimento di Pam: “Questa è la prima intervista che faccio su questo progetto e ci tengo molto. Speravo davvero che sarebbe stata coinvolta. Vorrei che fosse stato diverso. La mia unica intenzione era occuparmi della storia e interpretare Pamela in modo autentico". Ha contattato Anderson in modo indipendente? "Sì. Ed ero molto fiducioso che saremmo rimasti in contatto fino a quando non abbiamo iniziato le riprese".

Cultura delle celebrità: “Ha provocato una cultura di Internet e delle celebrità che, ora, credo sia fuori controllo. Non esiste una cosa come la privacy ora". Invece di rubare i nostri video dalle casseforti, “li distribuiamo, condividendo costantemente le nostre vite, con un pubblico a cui non importa davvero di te. E regalare informazioni alle aziende che le utilizzano a scopo di lucro. Conosco un tempo prima che accadesse, ma ci sono ragazze che non ne hanno idea. Questo è stato un momento scatenante che ha innescato involontariamente un nuovo tempo… Spero che molto sia cambiato. Ma a volte non sembra che sia cambiato abbastanza”.

[Dal portiere]

Esco da questa intervista sentendomi come se Lily avesse lavorato duramente per onorare ciò che Pam ha passato, ma sono ancora preoccupato che la miniserie la tratterà come una commedia, quando in realtà è stata una terribile prova per Pam. Pam e Tommy hanno entrambi combattuto come l'inferno per ottenere il controllo della situazione, e stavano ancora litigando e facendo causa per ottenere una sorta di giustizia anche anni dopo l'uscita del nastro. Comunque, Lily ha fatto il lavoro. Sono rimasto sorpreso da quanto lavoro vocale ha fatto per suonare come Pam, e apparentemente indossava una corazza per ricreare le famose curve di Pam. Per quanto riguarda i riferimenti obliqui allo scandalo West… non è esattamente paragonabile, ma capisco quello che sta dicendo. E onestamente, la società è ancora molto sessista (sono orgoglioso che la nostra copertura si sia concentrata principalmente sul fatto che Dominic West sia uno squallore).

giglio james pam

Copertina e Instagram per gentile concessione di Porter Magazine.