L’ex dipendente delle risorse umane un mese dopo il licenziamento chiede “password e dove sono le cose”, altri condividono storie simili

Il lavoro è un male necessario. Nessuno ha detto che sarebbe stato piacevole, figuriamoci che dovrebbe essere così, ma è una necessità perché abbiamo bisogno di soldi per comprare cose di cui abbiamo un po' bisogno e un po' di cui non abbiamo bisogno, quindi è quello che è .

E certo, il lavoro può essere piacevole, ma nella maggior parte dei casi non lo è, e ci sono milioni di miliardi di ragioni per questo. Un motivo molto comune, tuttavia, sono le persone con cui lavori.

Ciò che potrebbe peggiorare ulteriormente le cose è il fatto che una volta che lasci il lavoro per sempre, potrebbe non significare che non li sentirai mai più, poiché potrebbero cercare una password che nessuno si è preso la briga di salvare o addirittura comunicare.

Ulteriori informazioni: Reddit

Risulta, anche se vieni licenziato dal lavoro, potresti comunque essere contattato con richieste di condivisione di password e spiegare come funzionano le cose

Crediti immagine: (non la foto reale)

Quindi, un Redditor con il soprannome di u/thefarmerdan ha recentemente sfogato la sua frustrazione con un ex datore di lavoro che si è messo in contatto con loro per chiedere quali sono le password e dove sono archiviate le cose.

Nel contesto, Dan ha spiegato che si sentivano usati, usa e getta e mancati di rispetto in azienda, quindi puoi immaginare come devono essersi sentiti, specialmente dopo quella che è stata una bella giornata con il loro bambino, quando le risorse umane dell'azienda hanno iniziato a inviargli messaggi.

Ma oltre ad esprimere le loro frustrazioni, hanno anche chiesto alla community di r/AntiWork se non rispondendo e bloccando il numero sarebbe tornato a morderli sul sedere in seguito.

Questo è esattamente quello che è successo a questo Redditor, che non sapeva cosa fare, quindi si è rivolto a r/AntiWork per avere risposte

Crediti immagine: thefarmerdan

E il subreddit ha immediatamente escogitato modi subdoli su come possono effettivamente rispondere. Per la maggior parte, sono stati loro a suggerire che l'OP lo considerasse una consulenza: nominare una tariffa che ti soddisfacesse e poi proporgliela. Se non accettano, la loro perdita! E se lo fanno, ehi, sei appena stato pagato una fortuna.

Non ci è voluto molto perché il post decollasse con quasi 32.000 voti positivi a partire da questo articolo

Altri hanno sostenuto l'idea di Dan di non fare nulla al riguardo, non lavorare più lì, quindi non è un tuo problema. Dal momento che hanno già investito più di quanto avrebbero dovuto per se stessi e sono stati trattati come sporcizia, allora è l'unica risposta sensata.

Tra i tanti suggerimenti su come “reagire adeguatamente” c'è stato anche chi ha condiviso le proprie esperienze e soluzioni

C'erano anche quelli che hanno adottato un pizzico di conformità dannosa, dicendo che non era il loro lavoro archiviare le password, per non parlare di tenerle da qualche parte in casa o qualcosa del genere. Oppure non era più il loro lavoro e quindi nessuno dei loro affari conoscere le password.

Molte persone si sono unite alla conversazione, commiserandosi e sfogando oltre 2.700 commenti per il post ormai virale

Crediti immagine: mk_is_here (non la foto reale)

Altri ancora hanno iniziato a commiserare condividendo le esperienze e le soluzioni a cui hanno fatto ricorso dopo essere stati contattati da un ex datore di lavoro. In ogni caso, il post ha ricevuto molta attenzione: quasi 32.000 voti positivi con una manciata di premi Reddit.

Puoi controllare il post nel contesto qui , o dare un'occhiata ad altri articoli di AntiWork che abbiamo trattato qui . Ma prima di scappare, raccontaci le tue storie, o pensieri, o entrambi nella sezione commenti qui sotto!

Il post HR contatta l'ex dipendente un mese dopo averli licenziati, chiede "password e dove sono le cose", altri condividono storie simili sono apparse per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)