Lena Dunham: “Il sistema di Hollywood è truccato a favore dei bianchi”

Lena Dunham

Durante il fine settimana, "Lena Dunham" era di tendenza su Twitter. L'ho cliccato per metà aspettandomi che fosse un nuovo inferno di Lena che mentiva sul fare i popper o sul chiamare bugiardo un'altra vittima di stupro. Ma il suo nome era di tendenza perché la gente stava discutendo di una storia di Hollywood Reporter di tre anni su come la HBO ha dato il via libera allo show di Lena Girls .

Lena ha raccontato a THR in quella storia di aver dato alla HBO "il tono peggiore che tu abbia mai letto … Era come, 'Sono tutto, non sono niente, sono ovunque, non sono da nessuna parte'. È pretenzioso e terrificante, ma ricordo di essermi seduto sul pavimento, ascoltando Tegan e Sara in mutande, dicendo "Sono un genio". " Ricordo Lena che raccontava molte volte le versioni di quella storia di incontri in campo nel corso degli anni e ogni volta che lo diceva, infastidiva gli altri scrittori e creatori, in particolare i creatori di neri e marroni. Lena è sempre stata narcisista avvolta nel nepotismo e cosparsa di privilegi bianchi. E così Lena vide che il suo nome era di tendenza, e decise di twittarlo:

Eh. Sto bene con lei dicendo questo. Voglio dire, non sono d'accordo con la sua valutazione sul fatto che non sapesse quale privilegio fosse fino a poco tempo fa, perché ricordo tutte le conversazioni su Girls all'inizio dello spettacolo. C'erano MOLTI privilegi, nepotismo, narcisismo e candore. Le ragazze hanno iniziato nel 2012 !! E Lena ha imparato a conoscere i privilegi solo quando esattamente? Chissà. Ma di nuovo, qualunque cosa. Non sta facendo qualcosa di terribile in questo particolare caso con i suoi tweet.

Gli ospiti partecipano al pranzo della 30a edizione degli Friendly House

Foto per gentile concessione di Avalon Red e Backgrid.

Lena Dunham
La sorridente Lena Dunham fa una sosta per un caffè a West Hollywood
Gli ospiti partecipano al pranzo della 30a edizione degli Friendly House

Commenta su Facebook