Le persone i cui capi sono Michael Scott nella vita reale condividono 60 storie ridicole

Michael Gary Scott è nato il 15 marzo 1964. È stato assunto come venditore presso Dunder Mifflin nel 1992 e si è dimostrato estremamente efficace, il che lo ha portato a essere promosso a manager regionale. Tuttavia, è incompetente in questo ruolo importante e continua a iniettare i suoi sentimenti personali nell'ambiente di lavoro. Michael abusa della sua autorità organizzando eventi che i suoi superiori disapprovano, come la cerimonia dei Dundies Award, e gli piace lanciare il suo tormentone preferito "Questo è quello che ha detto!" in riunioni di lavoro e deposizioni legali. È anche immaginario. Ma il personaggio ha molti "ammiratori" della vita reale.

E forse non ce ne saremmo nemmeno resi conto se non fosse stato per Redditor u/Supersmaaashley . Qualche tempo fa hanno creato un post sulla piattaforma, chiedendo ad altri utenti: "I capi come Michael Scott esistono davvero? E se hai lavorato per uno, qual è la tua storia più pazza?" A quanto pare, lo fanno! Noi di Bored Panda abbiamo esaminato tutti i 6.9K commenti e abbiamo scelto il migliore in modo che tu non debba farlo. Divertiti!

#1

Ho usato Michael Scott come punto di riferimento per un mio vecchio capo dal momento in cui ho iniziato a lavorare lì. Faceva dei rumori di Chewbacca regolarmente perché il nome di uno dei miei colleghi suonava vagamente come Chewbacca (non lo era), usava la voce per mandare messaggi a volume estremamente alto nel suo ufficio senza motivo per inviare messaggi davvero personali, si eccitava davvero e indossava un giubbotto specifico ogni volta che avevamo in programma delle uscite dopo il lavoro, urlavamo lo stesso come 7 riferimenti a vecchi film e citazioni di canzoni hip-hop estremamente imbarazzanti 100 volte al giorno, e insistevamo per salutare tutti i nostri colleghi internazionali molto forte nella loro lingua (loro parlano tutti un inglese perfetto, ovviamente), si guardano intorno in cerca di approvazione dopo, e poi ridacchiano per gli accenti francesi di tutti durante le teleconferenze. Mi ha anche parlato molto di uno spettacolo di improvvisazione che ha fatto per un anno intero dopo che è successo.

Detto questo, anche lui aveva tutte le parti buone. Non ha mai esitato ad andare al tappeto per nessuno di noi, che ce lo meritassimo o meno, ha dato consigli sugli affari davvero saggi e ottimi esempi su come affrontare le sfide dal nulla, ed è venuto a ogni gioco comunitario che ho fatto nei 4 anni Ho lavorato per lui e ho detto a tutti gli altri in ufficio quanto fossi bravo per il mese successivo e li ho rimproverati per non essere venuti. Quando le cose si sono fatte davvero serie o si sono messe male nella mia vita, non avrebbe potuto essere più gentile, disponibile e di supporto.

Onestamente? Probabilmente il miglior capo che avrò mai.

Crediti immagine: happydactyl31

#2

Il mio primo capo in America, avevo 21 anni. Era asiatico-americano. Non avevo mai visto l'ufficio, ma ho notato l'assurdità.

Riceveva patatine gratis da un tizio in un camion aziendale e si riempiva le guance mentre mi diceva cosa fare. Ne offriva sempre un po'.

Chiamava la nostra collega un leoncino perché era minuscola con i capelli ribelli. Emetteva persino un piccolo ruggito ogni volta che stava per presentarsi per il suo turno o quando pronunciavo il suo nome.

Una volta mi ha lanciato un grillo dall'estremità opposta del pavimento dell'ufficio. Lui e un altro collega hanno mantenuto la faccia così seria che alla fine mi sono convinto che il cricket si è lanciato contro di me. Ho guardato le telecamere alla fine della giornata, solo per vederle farlo. Sono ancora traumatizzato.

Portava anche sua figlia al lavoro e le faceva fare un giro sulle spalle in ufficio. Mi chiedeva di fare anche dei video.

Aveva una politica della porta aperta e sparava nel suo ufficio.

Si addormentava regolarmente sotto la sua scrivania. Il russare era così forte che lo si sentiva nella parte anteriore. Una volta un cliente ha chiesto cosa fosse quel rumore e ho detto che era l'impianto idraulico.

Un'altra volta, è caduto in un cespuglio di edera velenosa e non lo sapeva. È corso in giro urlando finché non lo abbiamo fatto sedere nel suo ufficio, semi-svestito, e gli abbiamo messo delle medicine sulle ferite. È stato così infelice per giorni.

In realtà era il capo più simpatico che abbia mai avuto. Ben intenzionato anche se un po' razzialmente insensibile, il tutto pur essendo affascinato dalle culture di altre persone. Comprava cucine diverse per farci provare ogni settimana.

Dava dei bonus perché sapeva che il lavoro non pagava molto, quindi era sempre una bella sorpresa. Ha anche pagato la mia ex collega quando è dovuta rimanere a casa per tutto il COVID di suo marito.

Crediti immagine: awakeinny94

#3

Ha lavorato con un vero Michael Scott: cioè una persona simpatica e ben intenzionata che ha appena fatto cose assurde.

Un giorno abbiamo svolto esercitazioni sui rapimenti, durante le quali abbiamo imparato a "non essere rapiti". In particolare, questo era un ufficio normale e noioso in un normale, noioso sobborgo. Non c'è motivo per cui il rapimento dovrebbe essere nel radar di nessuno…

Lui e molti dei ragazzi si sono lanciati casualmente in una gara di flessioni. Ancora. Ufficio dei colletti bianchi. Tizi di mezza età in pantaloni kaki.

Non ricordavo la nazionalità del nostro collega ispanico. Ha cercato di "imparare lo spagnolo" per farla sentire speciale quando è tornata dal congedo di maternità. (1) Quello che ha imparato NON era spagnolo, e (2) lei veniva dal Portogallo. Sapeva tipo, cinque parole di spagnolo.

Scomparso per quattro giorni. Nessuna chiamata. Nessuna e-mail. Non risponderebbe a nessuno dei nostri tentativi di contattarlo. Alla fine, qualcuno è andato a casa sua per assicurarsi che fosse vivo. È stato. Si era appena dimenticato di dirci che si stava prendendo una settimana di ferie e poi ha perso il telefono in un lago.

Ci sono stati molti, molti momenti come questi. Grande capo. Si preoccupava sinceramente di tutti in azienda. Occasionali momenti di brillantezza, in cui ha davvero fatto le cose. Ma OMG, tanti momenti di ridicolo.

Crediti immagine: homeschoolpromqueen

#4

Il mio attuale capo è un certo Michael Scott.

Una volta è uscito nell'ufficio dove ci sediamo tutti in cubicoli e ci ha detto che dovevamo tenere una conferenza di emergenza. "Alzati, alzati tutti nella sala conferenze è molto importante andiamo"

Quindi entriamo tutti, lui spegne le luci e il proiettore si accende. Sullo schermo non è quello che ci aspettavamo. Era un video ecografico dei nostri colleghi GOLDEN RETRIEVER. Il nostro capo voleva che indovinassimo quanti cuccioli pensavamo di aver visto nell'ecografia e che la persona che indovinava più vicino avrebbe vinto 100 dollari.

Crediti immagine: chandlercreates

#5

Il mio capo è certamente Michael Scott-esque. Quando ho iniziato ero essenzialmente Pam anche perché ero sia receptionist che sua assistente in una certa misura. La mia storia preferita risale a quando ci stavamo preparando per una conferenza. In un certo contesto, è terribile con la lingua inglese in generale e distorcerà frasi e descrizioni all'infinito (come i turni di lavoro…). Quindi durante una chiamata di gruppo ha continuato a parlare di volere una "palla di criceto d'oro" con cui fare omaggi. Era entusiasta di quanto sarebbe stato bello girare intorno mentre la gente passava, per tutto il tempo tutti i partecipanti alla chiamata stavano semplicemente seduti in un silenzio confuso. Tuttavia, a quel punto, ero diventato così bravo a decodificare le sue sciocchezze che sapevo che si riferiva a una gabbia della lotteria d'oro e gli ho inviato un'immagine in privato chiedendogli se era quello che stava pensando. Ancora oggi parla del fatto che posso leggere la sua mente e devo essere un sensitivo. E lo chiama ancora una palla da criceto.

Tutto sommato è un bravo ragazzo e un capo solido. Mi ha assunto sulla base di un istinto e da allora è stato gentile con me. Penso di aver capito che sarebbe stata una buona idea quando durante l'intervista ha cercato di parlarmi dei quattro pilastri dell'azienda e ne ha dimenticato uno. Mi ha detto più tardi che era La Conoscenza.

Crediti immagine: outofprintluv

#6

Il mio capo portava in giro uno zaino pieno di martelli e se ti addormentavi alla tua scrivania iniziava a battere un martello sulla tua scrivania fino a quando non ti svegliavi e poi autografava il martello e te lo regalava

Crediti immagine: cancellato

#7

Voleva una melagrana per pranzo ed erano fuori stagione, ma questo non gli ha impedito di mandarmi a cercare una melagrana in ogni negozio di alimentari della città. Molti ragazzi della produzione hanno riso di me, ma è stato il più facile $ 13/hr che abbia mai fatto.

Crediti immagine: LemonsofLifee

#8

Ha tenuto un incontro con tutta la nostra squadra meno una persona per discutere che detta persona fosse gay. Lo sapevamo tutti da più di un anno e non abbiamo mai fatto un accordo. Quindi sì, sono là fuori ed è per questo che lo spettacolo è così divertente per me. Posso capire..

Crediti immagine: lala710

#9

Avevo letteralmente un capo che ci fermava nel bel mezzo del nostro lavoro e teneva riunioni a livello aziendale parlando di cospirazioni e scie chimiche per la verità sull'attentato dell'11 settembre. Intendiamoci, eravamo un'azienda produttrice di mobili. Sarebbe stato così preso dalle sue teorie del complotto che un mese si è dimenticato di ordinare il legno per fare i mobili.

Crediti immagine: PAzoo42

#10

Avevo un capo che mi osservava attraverso un'apertura nella parete divisoria di vetro tra le nostre scrivanie. Voleva vedere se prestavo attenzione durante le riunioni. Un giorno, ho messo una grande cartella per coprire il vuoto e lei ha dato di matto. Rido ancora quando ci penso.

Crediti immagine: harperv215

#11

Non ho mai lavorato per uno da solo, ma mio padre mi ha raccontato una storia sul suo capo che distribuiva premi a tutti in onore di quanto tempo lavoravano lì, e faceva discorsi per ogni persona.

Un'impiegata ha ricevuto il suo premio e ha tenuto un discorso sulla storia di come è arrivata a lavorare lì. E lui ha detto: "All'inizio non volevo assumerla perché era così sexy".

Mio padre non lavora più lì, ma adoro quella storia perché non mi immaginerò mai che Michael Scott offra a Pam un Dundie e lo dica su di lei.

Crediti immagine: cancellato

#12

Il capo di mia madre era il capo manager in un lavoro d'ufficio in periferia, numero di dipendenti e funzioni abbastanza simili all'ufficio nello spettacolo. All'epoca aveva quasi quarant'anni e un anno si autoinvitò alla festa di compleanno di mia madre a casa nostra. Fondamentalmente c'erano solo i miei fratelli e alcuni amici di famiglia che si incontravano per giocare a cornhole e chiacchierare per un paio d'ore. Si è presentato in pantaloncini blu pastello, una polo rosa e infradito con una custodia di Natural Light. È stato martellato dalle 21:00 e ha iniziato a urlare contro tutti. Ha visto un paio dei nostri vicini (ragazzi più giovani) bere nella porta accanto e si è preso la libertà di invitarli. Alla fine è finito in un incontro di wrestling con uno dei vicini nel soggiorno, che ha finito sollevando il vicino in aria e sbattendolo con il corpo direttamente sul nostro tavolino. Il suo ultimo atto della serata è stato quello di cagarsi i pantaloni in cucina e svenire sul linoleum.

#13

Il mio capo ha insistito che le sue figlie fossero damigelle al mio matrimonio. ho rifiutato. Alla reception mi ha detto che passavo troppo tempo a parlare con una persona e che dovevo lavorare di più nella stanza.

Crediti immagine: holmen-2001

#14

Ho lavorato per una donna come sua “assistente personale/cat sitter”. Era super ricca e fuori di testa. Mi ha fatto ordinare un manichino online, e poi mi ha pagato per portare una delle gambe del manichino a Nordstrom per provare a vedere quale valigia potevo comprare che si adattasse al corpo del manichino smembrato, perché voleva volare con il manichino a Pittsburgh da mostrare “come sua figlia”, vestita con gli abiti di sua figlia, alla festa di laurea di quella figlia. anche l'acquisto del manichino era un'intera faccenda. Ha continuato a cercare di farmi ordinare da siti web di "bambole per adulti" perché non l'ha ricevuto.

Crediti immagine: rappresentano_rappresenta

#15

Ho avuto un capo dai capelli rossi che ci ha fatto sedere tutti e guardare un video di formazione su come non dovremmo chiamarlo "zenzero" perché è bullismo.

Nessuno lo aveva mai chiamato così.

Crediti immagine: cancellato

#16

Il mio aveva aspetti di Michael Scott ma quelli che sono tristi e patetici e non divertenti. Un paio di esempi: – ha convocato una riunione di tutto il personale per annunciare il suo divorzio. Ha quindi incaricato la nostra receptionist di mentire alla sua futura ex moglie e di negare di essere sempre in ufficio. – era così, così incompetente nel suo lavoro. Se un compito fosse troppo grande o complicato, semplicemente… non lo farebbe. Non avrebbe chiesto aiuto o altro, sarebbe semplicemente andato avanti e avrebbe lasciato qualsiasi problema a marcire. Avrei dovuto monitorarlo costantemente e seguirlo per portare a termine le cose che influivano sul mio lavoro: i suoi scritti si leggevano come se avesse usato pesantemente un dizionario dei sinonimi. Tonnellate di parole superflue chiaramente messe lì per farlo sembrare intelligente – quando è stato licenziato ha tenuto il laptop aziendale e il telefono cellulare. Dopo diverse lettere scritte in modo forte che richiedevano il loro ritorno, tornò in ufficio, parcheggiò sul bordo della strada (pensa alla trafficata autostrada rurale) e fece portare a suo figlio adolescente tutto il cortile e il parcheggio per consegnarli

Alla fine sono stato incaricato dai grandi capi di coordinare il suo licenziamento. Poi mi hanno dato il suo lavoro più il mio precedente. Posso fare entrambe le cose in una settimana di 40 ore senza problemi.

#17

Avevamo un programma di feedback anonimo al lavoro e il nostro capo era furioso per i risultati, in particolare con diversi commenti sul fatto che spesso perdeva le staffe durante le riunioni e ci sgridava.

Più parlava di quanto fossero errati, ingiusti e dolorosi questi commenti, più diventava rosso e arrabbiato, finché alla fine picchiò sul tavolo e gridò: "NON LO FACCIO! URLO! NELLE RIUNIONI! OK?"

Crediti immagine: BigShoots

#18

Avevo un capo e non sto scherzando, era come se guardasse The Office e lo prendesse per un vero documentario e applicasse di conseguenza le lezioni di gestione di Michael Scott. Non il più pazzo, ma il miglior esempio di interazione quotidiana con lui:

Ha deciso che il motivo per cui stavamo lottando per rispettare i tempi è perché la nostra lista di controllo non era corretta. Tuttavia non ha esperienza nel nostro campo di lavoro, quindi non sapeva cosa fosse effettivamente necessario (il vero problema era la grave carenza di personale). Ma se l'è messo in testa e non c'era modo di dissuaderlo.

Quindi ho rifatto la lista di controllo per avere lo stesso layout, ho solo cambiato l'ordine degli elementi. In realtà non si è reso conto che ho cambiato l'ordine, ha solo dato un'occhiata e ha deciso che no, non è giusto.

Quindi sono tornato alla versione originale e ho messo le caselle di controllo a sinistra anziché a destra. Letteralmente tutto quello che ho fatto.

Apparentemente era perfetto e avremmo visto un miglioramento nei nostri tempi a causa della sua idea di "aggiustare" la lista di controllo.

SOSPIRO

#19

Ho avuto una volta un capo che mi ha offerto 50 $ se sono entrato per coprire un turno per lui. Invece di pagarmi in contanti, mi ha dato un fumetto che secondo lui valeva 50 dollari. Non lo era.

#20

Una volta ho lavorato per un'azienda di famiglia (non la mia famiglia) dove il mio capo spesso litigava rumorosamente con suo marito, sua madre e sua sorella (un tossicodipendente con un debole per il furto) nei corridoi. Ho un milione di storie meravigliose su quel posto di lavoro, ma una che mi è rimasta impressa è questa:

Una volta per il compleanno di qualcuno, decise che sarebbe stato divertente comprare una bambola gonfiabile maschile anatomicamente corretta. Ha portato questa bambola in ufficio, l'ha fatta esplodere e l'ha vestita con un giubbotto da costruzione (l'azienda era un appaltatore). Quando sono passato, il mio capo stava cercando di manipolare la posizione del cazzo gonfiabile e mi ha chiesto se volevo essere il "fluffer".

#21

Ho avuto un capo una volta che ha passato tutta la mattina chiuso nel suo ufficio. Mi ha chiesto di entrare dopo pranzo dove mi ha mostrato un grafico fatto a mano. Ha poi continuato a spiegare che questo era un grafico di tutto il sesso che aveva mai avuto nella sua vita. "Vedi, qui è vuoto fino a quando non mi sono arruolato nell'esercito. Poi sono andato da una prostituta qui. Poi mi hanno mandato in Vietnam dove le prostitute facevano pagare solo $ 2 alla volta. È lì che vedi il grande salto. Ero in due tour ma poi mi hanno sparato in faccia. Sono tornato a casa e vedi come si riduce quasi a nulla. "Sono rimasto sbalordito.

Crediti immagine: Bolaixgirl_105

#22

Ne avevo uno e queste sono solo alcune storie veloci

– mi ha chiesto quanto pesavo durante la mia intervista

– una volta stava pensando di vendere l'azienda a un'azienda giapponese e mentre li portava in giro per l'edificio è stato sentito dire 'vi abbiamo davvero bombardato a morte, eh?'

– è salito al citofono e ha interrotto tutti urlando che qualcuno gli portasse l'orario della squadra di calcio

– Ho un video di lui che racconta una barzelletta davvero irritante durante una riunione di vendita. Potresti vedere almeno una persona che si copre la faccia per l'imbarazzo

– una volta mi ha detto di chiamare la sua assistente e di fargli portare una busta di caffè e il suo manubrio da 5 libbre

– ha avuto un lifting "segreto". Se n'è andato misteriosamente per 3 settimane ed è tornato con la barba.

– Sono finito con una scatola di foto degli anni '70 con un ballerino esotico che gli faceva una lap dance. Nella sala conferenze. Stessi mobili.

– Una volta ho visto il suo socio in affari scendere sulla linea della fortuna, assaggiando tutto con la stessa forchetta. Alla fine della linea, infilò la sua forchetta usata nella torta. Da allora non ho mangiato a un buffet di lavoro.

Onestamente, questi sono solo quelli che ricordo immediatamente. Erano 5 anni di questo.

Crediti immagine: Two_for_joy

#23

Avevo un capo che si avvicinava di soppiatto a un'impiegata di mezza età e la prendeva in braccio, poi la lasciava cadere immediatamente dicendo "Non pensavo che pesassi così tanto!" Non riusciva a smettere di ridere. Era il preside. Ciò si è verificato durante il periodo di passaggio in un corridoio affollato della scuola media.

#24

Credo che ogni manager del mondo abbia avuto un momento di Michael Scott/David Brent; questo è ciò che rende così difficile guardare a volte. Ho avuto notti in cui mi sono spesso chiesto quante ne ho avute e quanto male sono stato visto di conseguenza.

La cosa peggiore credo sia dire a qualcuno che ha trovato un lavoro (in un magazzino) e poi rendersi conto che l'avevo detto alla persona sbagliata e doverlo dire 30 minuti dopo che non aveva un lavoro dopotutto… terribile.

#25

Molto tempo fa, il mio capo ottantenne mi ha trascinato nel suo ufficio

B: "Paul, ho notato che le tue magliette escono fuori dai pantaloni e sembra poco professionale"

Io: mi dispiace Joel

B: Voglio che inizi a infilare le magliette nelle mutande

Io: ehh…

B: Vai avanti e provalo ora.

Io: Joel, sai che ho 15 donne che fanno rapporto a me – non posso slacciarmi i pantaloni in ufficio.

B: Certo che puoi. Gocce pantaloni. Ha 80 anni e indossa le mutande di Spiderman…

Questa è anche la storia di come sono andato a lavorare da *oke invece.

Crediti immagine: paulfromatlanta

#26

Gli ho detto che eravamo incinte, ma era presto e non lo stavamo dicendo a nessuno (avevamo avuto alcuni aborti spontanei), quindi ha inviato un'e-mail all'intera agenzia congratulandosi con noi.

Dopo il bambino mia moglie ha avuto una piccola pancia. Niente di grave, solo una "pentola" di Pulp Fiction. Circa un anno dopo la nascita del bambino si è congratulato con lei nel parcheggio per essere di nuovo incinta. Non eravamo. Sua moglie era lì ed era mortificata.

Un anno dopo si è congratulato di nuovo con me dicendo di aver visto mia moglie e quando dovevamo. Questo era davanti a tutte le signore dell'ufficio. Ancora una volta, non eravamo incinte.

Una volta l'ho fatto piangere perché gli ho detto che a un cliente non piaceva molto e che avrebbe preferito trattare con me.

Aveva una di quelle palle da yoga su cui si sedeva invece di una sedia da ufficio e rimbalzava su e giù mentre ti prendeva.

L'elenco è esaustivo. Questo era al culmine della popolarità dell'Ufficio americano, quindi è stato assolutamente incredibile vederlo rappresentato in modo così accurato su base settimanale.

#27

Sì, ne avevo uno.

Una volta ho organizzato una cerimonia di premiazione davvero imbarazzante (che non abbiamo mai fatto di nuovo).

Ha chiesto a un impiegato messicano se il nome del suo nuovo bambino sarebbe stato "No Mas" durante la doccia che abbiamo lanciato per lui.

Una volta mi ho sentito usare la frase "economia di scala", poi l'ho usata sbagliata 5 minuti dopo in una conversazione con persone diverse.

Non conoscevo il significato di "Black Friday" e cosa significasse per un'azienda essere "in the black".

Proprio come Michael Scott, solo più di ad*ck.

Crediti immagine: mackenziefox55

#28

Avevo un capo che aveva molte tendenze alla Micheal Scott, ma per qualche ragione non riesco a ricordare molte delle situazioni specifiche.

Uno che spicca è: io avevo un cubicolo di 6'x6' e lui aveva l'ufficio più grande dell'edificio. Probabilmente era 15'x20' e aveva tutti i tipi di armadietti e ripostigli. Si è avvicinato al mio cubicolo con un enorme carico di roba dal suo ufficio e l'ha posata sulla mia scrivania e ha detto "conserva questa roba qui". L'ho guardato sbalordito e mi ci è voluto un po' per rispondere. Alla fine ho rifiutato e gli ho detto che l'avrei aiutato a trovare un posto nel suo ufficio.

Era anche molto facile allontanarsi dal compito e ricordo che facevamo cose come fare incontri di braccio di ferro nel bel mezzo della giornata lavorativa. Niente di sbagliato in questo, ma era solo divertente.

A volte si nascondeva intorno alle pareti dei cubicoli e spaventava le donne in ufficio. Non era insolito sentire le donne urlare a squarciagola per tutto il giorno.

#29

Lavoravo a fare le scorte di scaffali in un negozio di alimentari. Il Ringraziamento stava arrivando e siamo stati sbattuti. Stavamo ricevendo una spedizione enorme, quasi il doppio di pallet rispetto a quelli che riceviamo normalmente. Dopo aver scaricato il camion, stiamo tutti cercando di fare le cose in modo da poter partire in tempo. Bene, il nostro manager chiama una riunione d'emergenza. Entriamo tutti nel back office e ha proceduto a una riunione di 45 minuti su questo è un grosso carico e non possiamo perdere tempo. Pensavo fosse uno strano scherzo, ma pensava di darci un raduno di incoraggiamento.

#30

La signora delle risorse umane del mio ragazzo è ironicamente il Michael Scott del suo posto di lavoro. Oggi ha ospitato uno dei suoi incontri mensili su argomenti casuali. L'argomento era l'esaurimento da calore.. lavorano nell'aria condizionata. Come parte dell'incontro, ha creato una confezione regalo della lotteria che includeva un'immagine autografata di Ice Cube in una cornice (capito?) Che "può o meno essere autenticata". L'ha anche incontrata nel negozio ABC durante l'orario di lavoro con un carrello della spesa pieno.

#31

Il mio capo italiano Michael Scott ha quella testardaggine tradizionale che gli è davvero permesso di mostrare poiché è una gelateria tradizionale e siamo uno stato a volontà (USA).

Un'estate ha licenziato un ragazzo perché "non era igienico e non puliva bene" quando sapevamo tutti che il capo era a disagio, questo ragazzo era frocio.

La prossima estate, io sono il manager e il mio allora vicedirettore e io siamo entrambe donne queer. Nel bel mezzo di un lieve malinteso omofobico/eretofobico (?), entrambi abbiamo fatto coming out con il mio capo. A un certo punto prima di aprire mi tira fuori per farmi una "domanda personale" – se preferivo fare sesso con uomini o donne.

Gli ho detto che sono donne, e sono una persona piuttosto aperta e trovo che le battute aiutino a rompere le barriere, quindi gli chiedo quale preferisce. Dice donne, "ovviamente", e torniamo dentro dove si trova la mia assistente manager e ci scherziamo su con lei, e io gli dico che è lesbica perché preferisce le donne. Trova questo fottutamente esilarante e urla nel negozio

"PENSO DI ESSERE LESBICA!"

Da allora è diventato più comprensivo. Le sue domande sono sincere, anche se a volte formulate male.

#32

Ho avuto un manager nel mio precedente lavoro che ha davvero fatto del suo meglio per essere il migliore amico di tutti. Amava fare discorsi di incoraggiamento e pensava di poter sollevare il nostro morale abissale essendo Mr. Positivity (nota: il morale era basso perché eravamo sempre sepolti nel lavoro e pagati merda). Faceva battute, scoppiava a caso in una canzone e si avvicinava di soppiatto dietro di te per urlare "stai facendo un ottimo lavoro!"

Sfortunatamente, era anche super incompetente nel suo lavoro. Ha fatto molto affidamento su un collega junior per l'aiuto con le cose tecniche (praticamente hanno fatto tutto il suo lavoro per lui) e ha trascorso giorni a lavorare su scartoffie che in realtà dovrebbero richiedere solo un'ora o due. Se avevi un problema, la sua risposta di solito era fissarti con sguardo assente finché non te ne sei andato o dire "pensa positivo e si risolverà da solo!"

La cosa che faceva lo odiavo di più: ogni volta che le persone facevano domanda per lavorare in azienda, stampava la pila di curriculum, si sedeva alla scrivania e leggeva ad alta voce tutte le parti che trovava "divertenti". Rideva delle persone che lavorano da McDonald's o in altri fast food. Amava trovare errori grammaticali e prenderli in giro. Se qualcuno avesse un'affermazione obiettiva e imbarazzante, riderebbe anche su quello. Tutto questo è stato fatto ad alta voce, ed era un ufficio aperto, quindi non potevi evitare di sentirlo. Anche questo ha decisamente abbassato il morale.

#33

L'unico capo che mi viene in mente, ne ha avuti di davvero orribili, che si adattano a questo è stato un caposquadra che il mio primo giorno mi ha portato in giro per l'"attrezzatura pericolosa". Per mostrarmi le caratteristiche di sicurezza. Tutta la cosiddetta attrezzatura pericolosa che ho in giro da quando avevo 5 anni. Seghe da tavolo e altri attrezzi per lavorare il legno e il metallo.. ho dovuto fermarmi due volte prima che si facesse male. Sfortunatamente non sono stato abbastanza veloce da impedirgli di spararsi alla coscia con una sparachiodi!!

#34

Mentre molti di questi sono capi fastidiosi, non molti di loro sono in realtà come Michael Scott.

Avevo un capo anziano della Marina che era quasi ESATTAMENTE come Michael Scott.

Il modo in cui ripeteva una battuta più e più volte al silenzio, perché pensava che la gente non l'avesse capita, quando in realtà era inappropriata o non divertente, o una cosa che la gente diceva molto dieci anni fa. Il modo in cui entrava nell'area dell'ufficio principale dal suo ufficio, e tutti si zittivano e si giravano. Il modo in cui ti parlava di qualcosa che non ti interessa, desiderando che ti lasciasse tornare al lavoro. L'insensibilità razziale durante il tentativo di essere sensibili, di solito sotto forma di assunzione del background/educazione di un POC. Bloccato nella stessa posizione per un decennio, per ovvie ragioni.

Veniva da te dal nulla e diceva semplicemente "bazinga!" E poi dillo di nuovo, e dici: "Giusto?! Come in Big Bang Theory!" E poi torna a ridere nel suo ufficio.

Avrebbe presentato queste idee terribili che dovevamo assolutamente implementare. Protesterei, ma aveva un secondo al comando molto passivo – proprio come Toby – che si sarebbe semplicemente chinato e avrebbe lasciato che accadesse.

Il peggio è stato quando il suo stile di leadership ha portato a una nuova ragazza così tanta ansia, che alla fine l'ha portata alle lacrime, e si sentiva come se fosse l'unico in grado di consolarla, cacciando via chiunque cercasse di aiutare/intervenire.

#35

Versione femminile di Michael Scott. All'incirca nel periodo in cui Harry Potter ha iniziato a diventare davvero grande, ha scritto una storia che era praticamente un'esatta fregatura e ci ha quasi costretto a leggere i primi due capitoli. Ha poi ridecorato il suo ufficio per sembrare una stanza dei maghi in un castello, includendo carta da parati di plastica che sembrava CobleStone e finte candele a LED per la luce. Aveva anche un tavolino di legno nel niddle con diverse bacchette di legno e libri di incantesimi. L'alta direzione alla fine ne ha avuto abbastanza e le ha portato via il suo ufficio e l'ha spostata in un cubicolo con il resto di noi.

#36

Kiran.

È andato in Germania e ha noleggiato un'auto. Non sapeva guidare in Germania e ha investito 8 auto nel parcheggio delle auto a noleggio. Mi ha chiesto di usare la mia carta aziendale per pagare il premio assicurativo. Gli ho detto di no.

Abbiamo avuto così tanti problemi di comunicazione (nel senso che ero una donna e lui non mi rispettava) che le risorse umane ci hanno consigliato di fare lunedì mattina 1:1. Non si è mai presentato per loro. Ho tenuto un registro. Si è lamentato con le risorse umane che non stavamo facendo le riunioni a cui non si è presentato.

Mi ha detto che la donna che era bloccata in un progetto con lui poteva ricevere una forma di gratuità fino a $500. Ha scelto una PlayStation (ovvio) e poi quando sono stato chiamato per l'acquisto della mia azienda, non ha detto che ha specificamente permesso la transazione e ha tentato di farmi licenziare perché era stanco di me che lo chiamavo sempre per le sue cazzate.

Ho gestito il curriculum di sua moglie e la domanda alla motorizzazione, i suoi documenti del mutuo, i suoi documenti dell'assicurazione, i passaporti di tutta la sua famiglia; tutte cose che andavano oltre lo scopo della mia posizione. Le risorse umane sono intervenute per dirgli di farmi svolgere solo attività lavorative e lui mi ha detto di non parlare mai più con "Hay-Char". È il capo e farò quello che dice.

Era in piedi con i suoi colleghi esecutivi dello stesso livello, che ho sostenuto tutti e mentre gli altri 3 mi hanno augurato il buongiorno, ha letteralmente fatto di tutto per ignorarmi.

L'ironia è che mi ha offerto volontario per un sacco di cose in cui eccellere e io ho fallito mentre lui ha fallito. Si scopre che la protezione che ha ottenuto mentre suo fratello era CIO è scomparsa non appena il fratello ha lasciato l'azienda.

Si è trasferito dall'IT ed è diventato un problema di ingegneria prima che lasciassi l'azienda.

Anche. A una festa di Natale aziendale ha scommesso sul dipartimento che non saremmo riusciti a scalare la parete rocciosa più velocemente di lui. Ha finito per slogarsi gravemente la caviglia e trattenere i 100 dollari.

Anche. Un altro capo ha deciso che dovevamo organizzare una lotteria per tirare su il morale. Ho un iPad e alcune carte regalo. Il capo che voleva tirare su il morale ha vinto l'iPad. E lo tenne. Cazzo cosa. Nessuno di noi poteva crederci.

#37

Sono stato fortunato e ho avuto capi abbastanza bravi. Il mio peggior capo era in una grande azienda tecnologica, era un ingegnere di rete che è stato promosso a dirigente e non aveva idea di come farlo, il che di solito andava bene approvava le vacanze e simili e lasciava che ognuno facesse il proprio lavoro.

La seccatura principale era che lui era un ingegnere di rete e io un ingegnere di Windows Server. Quindi ogni volta che i clienti ci chiedevano di fare qualcosa di impossibile o che li danneggiava attivamente, mi lasciava a difendere la posizione della nostra azienda. Se la squadra di rete avesse avuto qualche respingimento, sarebbe saltato su e li avrebbe difesi e avrebbe agito come il punto di contatto che avrebbe dovuto essere. Inoltre non capiva molto di quello che facevo, quindi la sua misurazione di se stavo facendo un buon lavoro era se ero alla mia scrivania. Il team di rete potrebbe lavorare da casa ogni volta che lo desidera, se ho lavorato da più di una volta in un periodo di 2 settimane, mi avrebbe inviato e-mail per farmi sapere quanto fosse importante essere in ufficio è finito per essere licenziato per aver lavorato da casa quando ho era malato. Avevo un progetto in scadenza, quindi stavo cercando di portarlo a termine, mi sono ammalato, gli ho mandato un fax nella nota del medico dicendo che mi era stato permesso di uscire per il resto della settimana, quindi ho effettuato l'accesso e ho iniziato a lavorare. Ha detto che poiché stavo lavorando dovevo essere in ufficio, l'ho ignorato il venerdì successivo, mi ha fatto incontrare con lui alle 8 del mattino, mi sono presentato e le risorse umane erano lì per accompagnarmi fuori.

Detto questo, la cosa più importante che Michael Scott ha fatto è stata durante la stagione calcistica e durante la stagione calcistica che ha avuto una squadra che si incontrava nelle ultime 2 ore ogni venerdì per il fantacalcio. Se i membri della squadra non volevano giocare a fantacalcio, ha detto che avrebbero dovuto tornare al lavoro invece di uscire con tutti. Alla fine ho scelto solo le persone dei Miami Dolphins, così ho potuto sedermi e parlare con tutti. C'erano molte altre persone che sceglievano casualmente persone e non scambiavano mai e un ragazzo è tornato al lavoro e non ha partecipato a nessuno degli incontri.

#38

La cara moglie è un'insegnante di scuola pubblica e il suo preside è tecnologicamente analfabeta.

Un paio di anni fa, quando il movimento #MeToo era su tutte le notizie, ha guidato una riunione del personale per discutere di come potrebbe avere un impatto sul personale e sugli studenti.

Il fatto è che non capiva gli hashtag o come parlarne in un ambiente pubblico.

Durante tutta questa riunione dello staff, ha parlato del movimento Pound Me Too.

#39

Sì. Però non lo ammetterebbe mai, giura di essere un Jim.

“Ho bisogno di piacere? Assolutamente no. Mi piace essere apprezzato. Mi piace essere apprezzato. devo piacere. Ma non è un bisogno compulsivo di piacere. Come il mio bisogno di essere lodato". ——— Abbastanza sicuro che questo sia il mantra con cui vive il mio capo.

#40

Ho lavorato per una start-up di sicurezza informatica (ora una grande azienda pubblica). Il direttore dell'ufficio che inizialmente mi ha intervistato per il ruolo mi ha rifiutato perché sentiva che "una donna non poteva fare questo lavoro". Questo era per un lavoro di vendita.

Alla fine sono stato contattato da un altro manager per il ruolo e, contro il mio miglior giudizio, ho accettato l'incarico. Essendo l'unica donna in ufficio, il direttore che inizialmente mi ha intervistato, ha continuato a essere un enorme POS sessista. Ha costantemente fatto commenti sulla mia mancanza o troppo di trucco, i miei vestiti, il mio peso, la mia voce troppo profonda o troppo alta, davvero tutto ciò che aveva a che fare con l'essere femminile.

Ad un certo punto, ho avuto una grave malattia che è durata diversi mesi e ho perso più di 20 chili. While I've never been fat, his first comment to me after I spent the previous night in the ER was, "Changminny, you've lost so much weight. Now if only we could do something about how pale you always are. Have you tried blush?"

He was so surprised that his office had more HR complaints than every other office in the company COMBINED.

#41

One time my boss stepped into my office as he was walking by and said “… so… you're pretty tall for a Mexican aren't you?”

# 42

oh yes! some examples (hope i can format it correctly)

he called the UPS delivery man « marshawn » every time because he was african american (his name was james)

he dismissed my claims that one of our partners (sister company's CEO) was sexually harassing me because « men say things like that and i should take it as a compliment »

would have the most useless meetings

would bring pizza and beer for lunch and try and get us to stop and party with him even though we were slammed with deadlines (our office was an open one so we would be at our desk and he'd be drinking at 2pm, playing music 3ft way from us while we try and make phone calls)

one day he came in pissed and called a meeting so one colleague put candy on the table and he stopped mid sentence in his rant because he got distracted by the shiny wrappers

he would constantly make « white knight » decisions, even if that made work 10 times harder for us, and went directly against policy that he created.

#43

Yeah, and I worked for a church and he was the senior pastor. He had no filter and his own morality (which was questionable to everyone else). He'd say things to the secretary like, "I don't think you and your husband should be together in the upcoming pictorial directory photos since you guys are probably gonna get a divorce." (she was fighting hard for her marriage).
– If he didn't get his way during a meeting he'd go straight to the classic grandma Christian phrases like, "what's God gonna say when we get to heaven and we didn't let the charismatic church use our building for services?" (they were known to do fake faith healings and things of that nature)

– He'd also put his hands on every young girl's shoulders and flirt with every granny (he himself was mid 40s).

He got fired for cheating on his wife.

#44

Man I wish I could remember more but I've blocked most of it out.

Told us he invented Apple computers before Steve Jobs. That the computer he invented is still to this day more powerful than any other computer

Threw knives in the air and said if you can catch them he'll give you money. This was apparently at a Christmas party. I wasn't there but believe it 100%.

Came to work wearing nothing but leopard print underwear and a pink cowboy hat (he's like 70?). Unfortunately I was there for that one.

He was diagnosed with bipolar disorder but 'not the bad kind, the kind that makes you super smart'

Got drunk at work and gave alcohol to whoever would take it.

He literally needs to be institutionalised but he's rich so he gets away with everything and everyone is scared of him.

#45

My brother had two bosses at his first job that I think fit this. It was an old married couple that owned the gym across the street from us. Probably in their 70s when he started working there. The wife was from Germany and super strict, the husband was clearly losing it Some notable mentions are:

•when the husband combined bleach and ammonia to clean the hot tub and sauna room, tear gassing my brother in the process

•wife insisted the street be swept once a week, this was my brothers task. Almost every single time, the husband would come out halfway through with a leaf blower and destroy any progress my brother had made

•husband would regularly sit in the sauna for way too long and have to be rescued by brother and coworkers

•brother opened every Saturday. They never gave him a key so he would have to hop the fence to get in.

There's so many more but I know he's asleep right now and I can't ask him

#46

Currently work for someone who played out, almost word for word, one of Michael's crises. Remember the ep (during the Cathy Bates era) when the parent company was coming under fire for their printers catching on fire? Michael was equal parts aghast but also bizarrely loving being in the limelight.

My boss had a similar reaction to something. She would run around like a chicken with its head cut off constantly talking about this news story that we were only tangentially involved with. But it was national news. She was practically giddy, “…and now I have to return a call to Vanity Fair because they want an interview! And even TMZ is calling to!” When she would bring it up she sound so exasperated but at the same time she could barely contain her excitement that she might be quoted (for a sort of bad story mind you) in a major entertainment/news source. In the end, smarter heads prevailed and our response was, “no comment.”

#47

Absolutely. Here are some gems from my previous boss:

He hired a private investigator to follow his "#2" around because he thought #2 was having sex with his wife.

Thought I was having sex with his wife at one point, and had #2 follow me, then confronted me when he found out I had hugged his wife. She was the manager at a fastfood place I worked before, and had gotten me the job at the plant. I was 18, she was 50 – she was a mother figure.

Loved to play this 'joke' where he firmly insists I'm not going to get paid because I forgot to clock in or out. He would wait until he had me absolutely convinced and threatening to quit before he laughed and said he was just foolin' to teach me a lesson.

Used to play-fire me for absolutely no reason other than his amusement.

Would tell me to clean my hands so people didn't think I was black, because they don't employ black people.

Even though computers are used everywhere now, he would still do all calculations by hand. It was a chemical plant, and he was calculating weights of ingredients using a 10-key calculator. He made mistakes often. And he would always always blame the mistake on the person making that batch.

I was a student, and he would threaten to fire me for missing work to take finals. He would lecture me on how if I wanted to be a successful man like him, I'd throw myself into my job and work my way up the ladder. I'm a first-gen college grad, and nearly quit school because of him. But I eventually just quit that job to go to school full-time, finished my BS, went on to grad school, and have been a prof at a pretty awesome school for 4 years now.

Would order six burgers from McD's and a salad for lunch, then eat the burgers in his car, and the salad in the office, telling everyone he was on a diet (dude was morbidly obese)

Writing it all out, seems like it's all made up. I guess Michael Scott's character really isn't too far off from some of the craziness that makes its way up the ladder.

#48

I'm a graphic designer, had a former boss walk to my desk with the front page of CNN.com printed out, cut up and taped back together in a fashion he preferred. He then asked that i redesign the homepage like that. We didn't work at CNN…

#49

I had one.

he constantly commented on the weight off all staff

he would talk sh*t about us to each other (unaware that we talked to each other)

he would share way too many outrageous details about his life(probably all fake)

he was delusional about the success of the company

if 2 people were having a conversation he would have to jump in and one up them, even though it was almost always fake

always mentioned he was busy but never actually did anything

#50

2012 . Working the top end apartment market in Melbourne, Australia.

The boss is in his 70's and seriously old school. Like didn't believe in social media marketing old school.

The IT guy changed our data storage from an old box in the office we worked to a cloud.

Boss didn't want a cloud server, because the wind and thunderstorms might mess it up.

Deadly deadly serious. I would have said something during the meeting but the look on IT guys face was too good to disturb.

#51

Mine was less entertaining than Michael, but we often compared him for the following examples:

– only hired people he would "have a beer with"
– grossly under qualified to manage, but he was good at sales so got promoted
– made really awkward, distasteful jokes/comments (eg asked an employee if he and his twin brother "shared" a girlfriend)
– just really wasteful, pointless meetings
– nobody knew how he spent his days, his assistant manager did all the heavy lifting and he would wander around making conversations
– literally showed up to a meeting with his superiors having done 0 preparation and they kicked him out of the meeting

He actually got fired for calling COVID "kung flu" to a Chinese employee back in March… I think that would have to be the craziest. He had worked there for 8 years but had so many notes on his file, this was just the one that pushed it over the edge.

#52

I had one for a year and it was awesome! If he would be in the middle of a story and the phone rang he would literally say “let it go to voicemail”. If a customer called 5 min before closing he'd demand I let it ring and go to VM. He was late more often than I was. He frequently bought us coffees. He always took our side in customer disputes and if a customer yelled at us or got abusive on the phone, he would call them back and get into an argument with them and tell them to order from someone else. He straight out told us that if weather conditions were bad he didn't care how late we were, just that we were safe. Sometimes he would tell me on random days to take a two hour lunch ( I was salary and didn't punch in or out). He was great! And he gave me so much free stuff. We used to call him Micheal Scott behind his back!

Unfortunately… the owners were a bit stricter.. Myself and another coworker got fired and said boss got demoted. It was fun while it lasted.

#53

Not sure how Michael Scott-ish this is, but I had a boss who was a complete f*ck-up. She'd get caught messing up, blame me, yell and curse at me, realize later it was her fault, and then want to take me out for a private one-on-one lunch as an apology.

After a while I just started telling her thanks, but I have plans already. Because she was too tone-deaf to realize that of course your employee doesn't want to spend their break eating with you, after you yelled and embarrassed them in front of their colleagues for no good reason.

#54

I had a grumpy boss…mid forties, newborn baby, got passed up on a promotion…

He would walk around saying “snakes are gonna get ya snakes are gonna get ya”

“Swallow swallow swallow ya lunchhhhhh”

And my favorite;

“TRUJILLO”

#55

Me: “Ok if i take vacation with my family last week of august?”

Boss: “Sure, no problem.”

Me on Monday after vacation: “hi”

Boss: “Where have you been???”

#56

I used to work as a copywriter at this decently sized ad agency and I remember one of the VP's coming up to me after a meeting we had where I was presenting some headlines I had. I had only been there like a few weeks at that point, but she puts her hand on my shoulder and loudly says in front of everyone, "Great job Edgar, or should I say Juan Draper."

Everyone kind of gave a bit of a chuckle, and I honestly thought it was a bit funny, but probably not the best thing to say to one of the only Hispanic people working at your company.

#57

My boss is like Michael Scott in the bad ways:

She thinks she's friends with everyone.

She thinks she's really cool, but is super lame.

She constantly distracts you from your work.

She calls frequent meetings with no purpose or direction.

#58

They certainly do. That's why the show's so funny. Had a general manager give a line that sounded exactly like it came out of the mouth of Michael. He wanted to say "be there or be square." He started the phrase wrong, but his brain knew it was a rhyme. So he said "be here or be queer"

#59

Had a boss who was very peculiar. For instance, he'd open a random closet, look at the stuff inside, then go on a tirade, "look at all this! Who bought all this c**p?!?!" – "Uh, you did". "Oh. Well somebody needs to throw it away!" Constant stuff like this.

#60

I had a latin teacher who while wasn't exactly like him gave some serious vibes. She was loud, obnoxious, and would do things like shouting the words she was teaching repeatedly, even when she was talking in english, or make sound effects in an attempt to be… funny? It was very michael-ish.

Her crowning moment was when she randomly shouted at a kid who was right-wing leaning about how his political views were wrong in the middle of a lesson. I'm left leaning, and happened to disagree with the dude pretty strongly, but he was a very nice guy and was just sitting there! It wasn't the place or time to talk about modern polotics, not to mention an extremely innapropriate thing for a teacher to say to a student in her class! Like, what the f*ck!

(Fonte: Bored Panda)