Le persone condividono 30 strani eventi a cui hanno assistito che non hanno ancora una spiegazione

Noi umani siamo creature curiose e il nostro desiderio di sapere come funziona tutto ci spinge a esplorare fin dove possiamo vedere. Ma l'universo non è sempre disposto a darci tutte le risposte.

Al contrario, come mostra un thread di Reddit, a volte siamo lasciati all'oscuro e dobbiamo semplicemente accettare i limiti della nostra percezione e cognizione.

Creato dall'utente della piattaforma elibwell, ha posto alle persone la domanda: "Qual è la cosa più strana che ti è successa che non puoi spiegare logicamente?" ed è diventato subito virale.

Da allora, le persone hanno condiviso molte storie interessanti, dimostrando che la vita può essere facilmente più strana della finzione. Ecco alcuni dei più memorabili.

# 1

Nel 1996 avevo appena abbandonato l'università e stavo traslocando a casa dei miei genitori. Avevo la coda ben salda tra le gambe, non avevo quasi soldi e nessuna prospettiva di lavoro. Fondamentalmente ero fregato.

Avevo una vecchia Jeep Comanchee con tutti i miei effetti personali nel retro e 200 miglia da percorrere. Ho preso in prestito $ 20 da un amico per il gas e ho iniziato il viaggio. Sono arrivato a un punto che era a 30 miglia da casa ed era vuoto. Mi sono fermato in una stazione di servizio/stazione di servizio e ho pianto per un minuto nel mio camion. Avevo bisogno di $ 5 per il gas per fare il resto e non avevo niente. Non c'era modo che potessi chiamare mio padre e chiedere aiuto… era già così deluso.

Dopo un minuto ho iniziato a cercare spiccioli nel mio camion… qualsiasi cosa… ho aperto il vano portaoggetti e c'erano questi "dollari fedeltà" di carta per una stazione di servizio che non ho mai usato. Si scopre che era l'esatta stazione di servizio in cui ero fermato. $ 4,70 di dollari. Ho trovato altri $2,00 di resto, ho messo $6,00 nel serbatoio del gas e ho comprato una coca.

L'ho fatto a casa.

Avanti veloce di 20 anni, ho risolto i miei problemi e sono un avvocato… che la stazione di servizio mi ha assunto come consulente esterno… devo raccontare questa storia al presidente dell'azienda.

Crediti immagine: d_rickards

#2

Sono un vigile del fuoco e abbiamo ricevuto una chiamata per un'overdose intorno alle 3 del mattino in una zona accidentata del nostro distretto in pieno inverno. Sfortunatamente la paziente se n'era andata da tempo e il suo spacciatore o qualsiasi altra cosa l'ha trovata così quando ha lasciato cadere delle cose. Mentre stavamo facendo le valigie, bada bene, questa è una casa mobile assolutamente distrutta, sento qualcosa in fondo al corridoio che dice "luci?" Chiedo al mio compagno se ha detto qualcosa dato che era solo lui e io che pulivo ha detto di no. Cammino fino all'estremità del trailer dove l'ho sentito e accendo la mia torcia ho un riflesso dalla finestra. Hanno un piccolo capanno degli attrezzi e aveva una luce tremolante, ha sbirciato il mio interesse, quindi io e il mio partner usciamo. Sentiamo piangere e notiamo che la porta è chiusa con un lucchetto. L'abbiamo tagliato e questa bambina di sei anni era lì dentro. Ha detto che sua madre la mette lì dentro quando si arrabbia con lei. Ha detto che si è spaventata quando ha sentito le sirene e non sapeva cosa fare. Ad oggi non ho idea di cosa sia successo o da dove provenga la voce, ma vincerò.

Crediti immagine: EatinBeav

#3

Era il 25° anniversario della morte di mio padre. Era come sempre, a pensarci tutto il giorno. Aveva solo 49 anni quando è morto.

Stavo passando davanti a un'impresa di pompe funebri ed è diventato un po' triste, poco più del normale. Mi stava solo colpendo duramente. Ero come a un semaforo.

Ho guardato l'auto davanti a me…

Le targhe dicevano: LUV DAD

#4

Da bambino in visita a casa di mia nonna (mia mamma – mamma), ogni volta che uscivo di casa salutavo con la mano accanto a Ken che era sempre seduto alla vetrata a guardare il mare. Vivevano proprio sulla costa al largo del Mare del Nord ad Hartlepool (Regno Unito). Non ci parlavamo mai, ma solo un po' di onda prima di salire in macchina.

Una volta che esco da casa di mia nonna, sono davanti a mia mamma che si è fermata sulla porta per parlare con mia nonna. Quindi scendo i gradini e verso il cancello. Mi giro e vedo Ken alla finestra. Grande sorriso come al solito, salutandomi. Gli rispondo con un cenno. Si alza, mi dà il pollice in alto e si dirige verso il fondo della stanza. Mia mamma scende i gradini e chiede "A chi stai salutando?" Ho risposto "Ken".

Ancora oggi ricordo il viso di mia madre. È diventata bianca, ma non mi ha detto niente.

Solo poche settimane dopo si è fatta coraggio per dirmi che Ken era morto pochi giorni prima della nostra visita a mia nonna.

Non credo nei fantasmi, ma so di averlo visto. Riesco ancora a immaginare il suo maglione grigio a righe con strisce chiare su di esso. Lui saluta e si alza dalla sedia. Non c'era nessun altro in casa, viveva da solo.

I cervelli sono strani.

#5

Una mattina mi sono svegliato e ho notato che la mia macchina fotografica era sopra il divano di fronte al mio letto. Sapevo di non averla messa lì perché era una fotocamera molto costosa e poteva facilmente cadere da questo posto. L'avevo messo nel mio armadietto. Sono andato, l'ho preso, l'ho acceso e ho fatto clic sul pulsante per visualizzare le foto. C'erano centinaia di foto di me che dormivo, tutte apparentemente scattate dallo schienale del divano. Ero letteralmente così fuori di testa che non riuscivo a smettere di piangere. Ho vissuto da solo. Era solo una foto dopo l'altra di me che dormivo. Le foto sono state scattate in "scatto rapido", in cui la fotocamera scatta circa una foto al secondo. In seguito mi sono reso conto che la fotocamera non aveva nemmeno un'impostazione "scatto rapido", quindi tecnicamente era impossibile per la fotocamera scattare le foto. I timestamp suggeriscono che tutte le foto sono state scattate tra le 2 e le 3 del mattino. Non ho mai capito cosa sia successo, come la fotocamera sia arrivata sul divano o come sia possibile che una fotocamera senza scatto rapido possa scattare velocemente, ma ho ancora una USB con le foto e mi fa ancora impazzire il cazzo.

Crediti immagine: Eccellente-Raccoon-32

#6

Quando avevo 10 anni non volevo andare a scuola un giorno. Ho simulato un mal di stomaco così mia nonna mi lasciasse stare a casa. Sono sempre stato un pessimo bugiardo, quindi il mio Gma ha cercato di chiamare il mio bluff. Mi ha detto che se fossi stata troppo malata per andare a scuola, mi avrebbe programmato un appuntamento con il dottore. 3 ore dopo sono stato portato d'urgenza in un intervento chirurgico d'urgenza. La mia finta malattia era in realtà un'appendicite ed era così infiammata che se non fossi venuto in quel giorno la mia appendice si sarebbe rotta potenzialmente uccidendomi. Mi sentivo bene al 100% quel giorno. La finta malattia mi ha salvato la vita…

#7

Quando mia figlia era piccola e si arrabbiava, qualcosa in cucina si rompeva a caso. È successo troppe volte per essere una coincidenza e le cose che si sono rotte lo hanno fatto in modi inspiegabili. Ricordo chiaramente un caso molto presto la mattina in piedi in cucina, dicendole che non poteva mangiare la torta della sera prima. Sembrava immediatamente arrabbiata e ho sentito uno strano "plink" nell'armadio. L'ho aperto per scoprire che il piatto in cima alla pila era rotto in diversi punti.

Nessun segno di questo negli anni successivi. Adesso ha 24 anni e spesso alludo a questo e ricordo al suo ragazzo di non farla incazzare.

Crediti immagine: Inkswamp

#8

Quindi questo mi lascia ancora perplesso, ma quando ero un bambino ci eravamo trasferiti in una nuova casa e mentre l'agente immobiliare ci mostrava la casa ho visto una signora seduta a un comò bianco in una stanza rosa e mi ha persino salutato con la mano, ma quando ho ho chiesto a mia madre chi fosse, mi ha appena respinto perché stava cercando di ascoltare l'agente immobiliare. La cosa strana è che non c'erano stanze dipinte di rosa in casa e la mia famiglia ha semplicemente giocato nonostante io fossi irremovibile su ciò che ho visto. Comunque andiamo avanti di qualche anno e sono al liceo a questo punto e iniziamo a ristrutturare la casa e mentre togliavamo la carta da parati nella camera da letto principale abbiamo scoperto che a un certo punto era stata dipinta di rosa. Ancora il low-key mi fa impazzire.

Crediti immagine: mrvnaik

#9

Hubs e io andiamo a casa dei miei genitori la vigilia di Natale. Hub sta guidando, siamo in montagna, c'è la neve per terra. È appena passata la mezzanotte.

Vedo una donna che indossa pantaloncini e una maglietta a righe, porta a spasso un cane, senza scarpe. Ha i capelli castani piumati, pensa a Farrah Fawcet negli anni '80. Mi rivolgo a mio marito per chiedergli se vede questa pazza… e se n'è andata. Mi sono stupito, ma mi sono fatto una risata.

Il giorno dopo, racconto la storia ai miei genitori. Si danno uno sguardo strano e mio padre dice…

"L'ho vista anch'io."

# 10

Il tempo è scivolato da me e dal mio amico un giorno. Abbiamo ottenuto un contratto in un'altra città e siamo partiti ogni giorno per 2 settimane. Era 1 ora per arrivarci e 1 ora per tornare, ma un giorno ci sono volute 3 ore per tornare in città. Il mio amico si è reso conto che qualcosa non andava quando sua moglie lo ha chiamato chiedendo perché aveva spento il telefono e perché era così in ritardo. Siamo partiti poco prima delle 14:00 e la chiamata è arrivata quasi alle 17:00.

Ad oggi non possiamo spiegarlo, e per complicare ulteriormente le cose abbiamo entrambi le ricevute di una stazione di servizio in cui ci siamo fermati poco prima di prendere l'autostrada che hanno l'orario un po' dopo le 14:00. La mia teoria è che gli alieni ci abbiano portato via per 2 ore ma chi diavolo lo sa.

Crediti immagine: U2SpyPlane

# 11

Per farla breve, ho perso una giacca a una pista di pattinaggio quando ero in terza elementare. Avevo in tasca una zampa di coniglio fortunata che ho comprato allo skate shop all'interno.

Mesi dopo, mia madre, che è stata adottata, ha trovato la sua madre naturale e la sua sorellastra. La prima volta che sono andato a casa della mia zia appena trovata, mi ha detto che aveva una giacca che mi stava bene. Era la mia giacca, con la zampa di coniglio ancora in tasca.

# 12

Quando ero al college, un tizio ubriaco è caduto da un balcone del 3° piano e si è alzato e se ne è andato come se niente fosse. Seriamente una delle cose più strane/bizzarre che abbia mai visto in vita mia.

Crediti immagine: randy88moss

# 13

Non a me, ma a mio padre. Avrebbe avuto orribili epistassi da adolescente / giovane adulto, quindi ha avuto la cauterizzazione e si sono fermati quasi alla fine dei vent'anni. Avanti veloce di oltre 20 anni e sta guidando in autostrada con mia madre e mia sorella, avvicinandosi a un'area in cui scende a una corsia. Il suo naso inizia a sanguinare dal nulla, non succedeva da sempre. Si fermò per circa 2 minuti per fermare l'emorragia, poi stavano arrivando. Sono stati rapidamente fermati da una piccola fila di auto, fermati di colpo. Nessun veicolo di emergenza era ancora sul posto, ma c'era stato un incidente. Si scopre che una collisione frontale con almeno 2 vittime si era verificata circa 2 minuti prima. Un naso sanguinante molto probabilmente ha salvato la vita della mia famiglia.

# 14

Ho usato per schermare (lo sport, non il furto). Ero a un torneo e avevo appena iniziato un incontro contro un concorrente. Vinci l'incontro arrivando per primo a 5 punti. Seggo quello che credo sia il primo punto, ma l'arbitro indica che la partita è finita e che ho vinto. Rimasi lì confuso per un secondo, ma il mio avversario sembra essere d'accordo e saluta e si avvicina per una stretta di mano, quindi vado d'accordo. Controllo la scorecard e dice che ho vinto 5-2. Totalmente perso probabilmente 4 o 5 minuti di tempo. Non è successo da allora per quanto ne so, ma sono passati 20 anni e mi chiedo ancora cosa sia successo.

Crediti immagine: wickedpixel1221

# 15

Stavo guidando attraverso gli Stati Uniti e sono arrivato a Salt Lake City. Per qualsiasi motivo, ho avuto una brama di IHOP, quindi l'ho inserito in Google Maps e ho seguito le indicazioni per un punto nel centro della città.

Entro e il posto è… vuoto.

Non intendo che non ci fossero clienti. Voglio dire, non c'è letteralmente una persona nel posto. Niente camerieri, niente clienti, niente cuochi. Nessuno. C'era cibo parzialmente mangiato su tutti i tavoli. Borse e portamonete negli stand. TV accese ovunque. Hamburger alla griglia che bruciano lentamente. E non c'era un'anima nel posto, come se fossero svaniti tutti in una volta.

Ero così spaventato che sono saltato in macchina e ho guidato fino a raggiungere il confine con il Nevada prima di fermarmi a mangiare. Ancora non ho idea di cosa ca- sia successo.

Crediti immagine: Gandalf_Rex

#16

Ho un ricordo vivido di quando ero bambino alla Statua della Libertà, sulle spalle di mio padre, vedendo lo skyline di New York. Ricordo cosa mangiammo a pranzo quel giorno, ecc. Ricordo il traghetto che prendemmo. Ho sempre pensato a questo ricordo e ne ho parlato, ma la mia famiglia nega che io sia mai andato a New York. Non sono andato per la prima volta fino all'età di 23 anni, ma stranamente, quando sono andato, ho ricordato tutto come era stato quando ero lì con mio padre.

Crediti immagine: dryshampooforyou

#17

Entrambi i miei polmoni sono crollati allo stesso tempo (quasi oltre il 50% è crollato) e stavo camminando come se fossi perfettamente normale. Fino a quando non ho deciso di andare al pronto soccorso per i suoni di bolle nel petto. Nessuno dei dottori riusciva a capire perché mi fosse successo. Non sapevano come facevo a stare in piedi e camminare e ridere

Crediti immagine: gufogirasole

#18

Ho colpito una macchia di ghiaccio nero nell'oscurità andando a 60 miglia all'ora lungo l'autostrada. A quel tempo, guidavo un furgone da carico da 1 tonnellata. Ha colpito il guard rail e si è ribaltato. Non solo sono andato via senza un graffio, l'auto era guidabile e avevo solo 30 minuti di ritardo per andare al lavoro.

Crediti immagine: That_Weird_Girl_107

# 19

Di recente avevo visto un primo episodio di menti criminali in cui un incendiario chiudeva le persone nelle loro case prima di dare fuoco alla casa. Per qualsiasi motivo mi è arrivato un po'. Una notte o due dopo mi sono svegliato da un sonno profondo e non riuscivo a togliermi quell'episodio dalla mente, quindi alla fine ho deciso di alzarmi e controllare la porta d'ingresso. Giuro che non potevo aprire la porta. L'ho sbloccato, ma era completamente bloccato. Ho svegliato mio marito perché ero così spaventato. Ha anche provato e non è riuscito ad aprire la porta, ed è un ragazzo grosso! Ho finito per arrampicarmi fuori da una finestra in modo da poter spingere la porta dall'esterno mentre lui tirava dall'interno. Finalmente l'abbiamo aperto. Non ho osservato le menti criminali per molto tempo dopo.

Crediti immagine: CabernetPenguin

# 20

quando ero più giovane vivevamo in una casa vittoriana di 110 anni. Tutti noteranno cose strane.

Ero a casa da solo a organizzare l'argenteria quando ho lasciato cadere una forchetta sul tavolo solo per farla rimbalzare una volta e volare contro il muro come se qualcuno l'avesse schiaffeggiata. Non ho ancora idea di come si possa far cadere qualcosa direttamente e farlo lanciare in orizzontale per 5 piedi

i miei genitori quando hanno comprato la casa per la prima volta hanno spento tutte le luci (5 piani se si contano seminterrato e soffitta) Mia madre ha fatto i primi 2, mio ​​padre ha fatto il basso, si è incontrato nel mezzo, è andato al primo piano, se n'è andato, ha ottenuto all'auto e ho notato che non solo la luce del 3° piano era accesa, ma ora le tapparelle erano alzate.

avevamo un'altalena, mia madre accese la luce e la vide salire e scendere violentemente

Ero nel seminterrato e ho sentito una mano sfiorarmi la schiena. Ho saltato e girato e non ho visto nessuno lì. Mi sono convinto che fosse solo la mia maglietta a muoversi in modo strano. Mentre salivo i gradini sentii delle risatine.

quando ero più grande ero seduto sul divano e ho sentito mio padre dire "Che cazzo stavi guardando" proprio prima di un puzzle incorniciato che mi era caduto addosso. Mio padre ha detto che l'ha visto sollevarsi da solo

avevamo un mastino, un rottweiler e un pastore tedesco. Si sono rifiutati di andare in soffitta.

il nostro ingresso aveva due serie di porte. Le porte anteriori, poi una stanzetta, poi la seconda serie di porte. Non abbiamo mai bloccato quelle porte perché erano due grandi chiavistelli che entravano nel pavimento e poi un terzo catenaccio che teneva insieme le due porte. Bloccarlo è stato molto difficile con una chiave, quindi si poteva farlo solo dall'interno con una forza considerevole. Siamo tornati a casa un giorno e la porta era chiusa a chiave con tutti e 3 i catenacci. In altre parole, la nostra casa completamente sigillata era chiusa a chiave dall'interno. Mia madre si è girata, ci ha afferrato ed è corsa a un telefono pubblico per chiamare la polizia perché se quella porta è chiusa a chiave c'è qualcuno in casa a meno che non sia andato a sinistra attraverso una finestra del secondo o terzo piano. Sono arrivate 3 auto della polizia, hanno aperto la porta con la chiave di mia madre e hanno spazzato fino all'ultimo centimetro del posto fino a uno di loro che è entrato nel nostro vespaio. Niente. Non solo che la collana d'oro di mia madre era posata sul tavolo e tutte le finestre erano chiuse. Avevamo un amico di famiglia che è un poliziotto e uno dei miei zii che è un poliziotto è venuto a passare la notte. La mattina dopo tutti si alzano e mio zio va via solo per vedere che la porta è di nuovo chiusa a chiave dall'interno. Abbiamo rimosso quelle serrature lo stesso giorno.

Il mastino era sdraiato accanto a me mentre guardavo la TV. All'improvviso salta in piedi e torna addosso a me. Ringhia e ringhia mentre fissa i gradini. Gli altri due cani corrono dentro e subito fanno tornare indietro le orecchie e alzare i mohawk. Questo è andato avanti per diversi minuti. Il nostro pastore tedesco iniziò ad avvicinarsi al gradino e fece un piccolo affondo mordendo l'aria portando i denti. circa 5 secondi dopo ho sentito quello che sembrava qualcuno che correva su per i gradini del primo piano dal pianerottolo ai gradini del secondo piano, poi il terzo. Ho chiamato mia madre dal telefono di casa. Mentre ero al telefono ho sentito quello che posso solo descrivere come un lamento dal 3° piano.

Anni dopo, i genitori hanno divorziato, sono con mio padre per il fine settimana. L'ho aiutato a pulire il 3° piano. Mettiamo i giocattoli in una grande cassa dei giocattoli dall'armadio in cui erano. Mentre ci laviamo i denti divento pallido. Sento qualcosa, quindi chiudo l'acqua e chiedo a mio padre di ascoltare. Siamo entrambi completamente tranquilli. Il suono ricomincia. è il suono del tintinnio, ma un po' di ritmo. All'inizio non riuscivo a posizionarlo, poi ho detto "Papà, penso che sia lo xilofono", saliamo e la cassa dei giocattoli è aperta e lo xilofono è sul pavimento.

#21

Ero in trazione in ospedale, un ragazzo che ha detto di aver lavorato alla manutenzione è venuto nella mia stanza per riparare la luce sopra la doccia. Ero in trazione e non potevo mai lasciare il letto in cui mi trovavo, abbiamo scherzato sarcasticamente su come la luce sarebbe stata così utile per me. Ha chiesto cosa mi fosse successo e mi ha raccontato del terribile incidente sul lavoro in cui si trovava. Ha detto che sarebbe tornato a trovarmi e avrebbe portato le foto delle ferite che i dottori hanno detto lo avrebbero lasciato incapace di camminare (stessa diagnosi mi era stato dato). È tornato con le foto, abbiamo parlato bene, mi sono sentito molto incoraggiato quando se n'è andato. Nei giorni successivi ho parlato a diversi membri dello staff di questo simpatico giovanotto. Tutti mi hanno detto che nessuno con quel nome lavorava come addetto alla manutenzione in ospedale. Non avevano sentito parlare di lui e hanno detto che la manutenzione non stava funzionando nel nostro ospedale quel giorno né per tutta la settimana.

#22

Diverse volte all'anno mi viene improvvisamente il pensiero che è passato molto tempo (di solito mesi) dall'ultima volta che ho parlato con un particolare amico o parente, quindi riceverò una chiamata vocale o un'e-mail da quella persona entro poche ore. Non riesco a spiegarlo. Non glielo dico mai perché temo di perdere questa cosa strana che ho. Qualcun altro ha questo?

# 23

A casa di amici. Un amico era in garage a lavorare su una moto da cross. Vialetto vuoto perché i genitori se ne sono andati qualche tempo fa. Entra per prendere una bibita ma decidi di cercare il suo gatto. Chi non ho visto tutto il giorno. Entro in ufficio e mentre la chiamo per nome, la voce di un uomo profondo fa "Miao" dritto nel mio orecchio destro. Salto e corro per il piano principale cercando chi l'ha detto. Non ho trovato nessuno.

#24

Ho avuto un incubo da paralisi del sonno da bambino, quando ho visto una figura scura con gli occhi rossi in piedi sulla soglia. Mi è sempre rimasto impresso e da allora l'ho chiamato l'uomo nero. Un giorno stavo navigando su Reddit e qualcuno ha dipinto un'immagine del loro "demone della paralisi del sonno". Era come se il ragazzo avesse dipinto il mio sogno esatto. E poi un gruppo di persone ha commentato di aver visto la stessa creatura. Mi mette sempre a disagio a pensarci.

Crediti immagine: level1biscuit

#25

Mio padre possedeva un piccolo negozio di giardinaggio, quindi rimasi dietro la cassa dopo la scuola fino alla chiusura del negozio. Questo fino a quando non vedo un uomo alto vestito di nero, come un trench, che passa davanti a mio padre e mi sorride prima di entrare in un'area riservata al personale. Salto in piedi per fermarlo, anche se avevo 7 anni. Questa zona sul retro si è riempita di nuove spedizioni. Giro l'angolo ma non c'è nessuno. Non c'era nessun posto dove sarebbe potuto andare. Chiedo a mio padre di controllare le telecamere a circuito chiuso dopo la chiusura, ma mi viene mostrato solo che salto su e corro e che esco dall'inquadratura. Roba strana, non mi sono mai sentito a mio agio lì.

Crediti immagine: bariton3

#26

Quando avevo circa 12 anni andai a Lake Tahoe con il mio amico ei suoi genitori che avevano un appartamento a Incline Village. Un giorno, noi due stiamo camminando verso la pista da bowling e attraversiamo una strada in un passaggio pedonale. Proprio prima di arrivare al marciapiede, un'auto si avvicina molto a colpirci. All'improvviso, siamo entrambi sul marciapiede, come se fossimo stati sollevati di qualche metro. Ci siamo guardati entrambi in modo strano.

"Hai saltato?"

"No, vero?"

"No"

Abbiamo trascorso l'ora successiva quasi sbalorditi. Non sembrava una spinta o un uso della forza. Eravamo ancora in strada, poi no.

#27

Mi sono girata verso l'altra persona nella stanza, che conoscevo a malapena, e ho detto "Mia sorella si sta fidanzando in questo momento", senza avere l'intenzione di parlare.

Mi ha chiesto educatamente perché l'avessi detto, e ho dovuto scuotere la testa e dire "Non lo so".

Pochi giorni dopo ho scoperto che, proprio in quel preciso momento dall'altra parte del mondo, lei aveva detto "sì" a Mr. Right.

Non sapevo nemmeno che uscisse insieme.

#28

Ero solo un bambino di 6 anni che decideva cosa fare dopo la scuola mentre ero nel soggiorno dei miei nonni. Ho visto un lampo rosso sparare fuori dal muro e andare da quel lato all'altro muro e dentro di esso.

Un secondo dopo un forte terremoto colpì.

Ho visto una sorta di onda d'urto visiva dal terremoto. E no, non erano quelle strane cose a forma di fulmine. Nella mia mente infantile pensavo di aver appena visto il flash (il personaggio dei fumetti) correre per la stanza.

Un altro interessante che è spiegato da una pura e incredibile coincidenza è che ho telefonato a un amico, quindi non parlavo da almeno 3 anni ed è andato alla segreteria telefonica. Dopo aver lasciato un messaggio vocale, ho visto che avevo una notifica di posta vocale. Era un messaggio vocale della persona che ho appena chiamato. La parte più strana è che dobbiamo esserci chiamati esattamente nello stesso momento, altrimenti avrebbe fatto l'avviso di chiamata invece di inviare alla segreteria telefonica. Ci siamo immediatamente richiamati e siamo inciampati su quanto fosse strano.

#29

Ok, quindi non è che non possa spiegarlo, o se ha bisogno di essere spiegato davvero, ma era così bizzarro che lo ricordo ancora almeno un paio di volte all'anno.

Quando avevo circa 18 anni lavoravo in un negozio di alimentari e un giorno è entrato questo giovane, che non ti caga, sembrava ESATTAMENTE come me. Tipo, stranamente troppo simili, lui e io. Questo giovane indossava il mio stesso dannato vestito, cachi, una polo blu e un cappotto marrone, anche se il suo cappotto era un po' più scuro. Quando questo gentiluomo ha incontrato il mio sguardo, eravamo solo fissati negli occhi in ogni punto in cui potevamo vederci l'un l'altro in tutto il negozio, entrambi con gli sguardi perplessi più stupidi sui nostri volti. L'unica differenza che potevo dire era che questa persona era un po' più grande di me e aveva il pizzetto. Presumo che questo fosse il mio gemello malvagio. Ha lasciato il negozio dopo aver comprato le sue cose e la vita è andata avanti.
Ma… non finisce qui.

Il giorno dopo una strana donna si è avvicinata a me chiedendomi "stupido**kface, perché sei qui?!" Mi giro per vedere qualcuno che non conosco. "Come fai a sapere il mio nome?" , chiedo: "Mi conosci?" Dice: "Oh mio Dio, pensavo fossi mio figlio stupido**kface, gli assomigli ESATTAMENTE!" Il tizio condivide anche il mio fottuto nome. Questa merda è strana. Ho confermato con la signora che suo figlio stupido**kface è venuto il giorno prima ed era temporaneamente a casa dal college. Un'altra persona molto perplessa da questa stranezza.
Così. Continuo a chiederle di suo figlio poiché sembriamo identici e lei mi ha parlato della sua età (2 anni in più) e di dove è cresciuto (la città) e ha due fratelli maggiori e una sorella minore. Ho due fratelli maggiori e una sorella minore… Ho chiesto il nome di questa donna e, naturalmente, "Oh, mi chiamo Karen, piacere di conoscerti". Il nome di mia madre è Karen… Non ho indagato oltre, ma non sono nemmeno sicuro di voler sapere fino a che punto sono arrivato in quell'universo alternativo. Era così incredibilmente strano, la circostanza in generale. Ma la cosa di gran lunga più strana che è quella che mi è rimasta più impressa è questa strana sensazione di culo che ho provato quando stupida faccia e io ci guardavamo l'un l'altro. Presumo che lo abbia sentito anche lui dall'espressione del suo viso. Una sensazione che non ho mai provato e da allora provo ancora. Una sensazione che posso davvero descrivere solo come sapere che l'altra persona che sto guardando sono io in qualche modo. Non lo so ora, non posso spiegarlo completamente. Mi chiedo se i gemelli identici provino la stessa cosa.

#30

La mia ragazza è uscita dalla doccia e mi ha chiamato in bagno per mostrarmi lo specchio. C'era un'impronta della mano molto strana e distinta posta sullo specchio.

Vivevo da sola ed era l'unica adulta che era stata a casa mia in circa due anni. Ognuno di noi ha posizionato le proprie impronte sui lati dell'impronta del mistero come riferimento e nessuno dei due assomiglia all'impronta del mistero. Non ho ancora idea di come sia arrivato lì.

Crediti immagine: Nardelan

#31

Quando avevo 8 anni avevo una lampada a batteria che funzionava per una settimana senza batterie

Crediti immagine: [eliminato]

#32

Questo è strano per me perché è passato tanto tempo e sono convinto di dover ricordare le cose male. Ero un ragazzino al negozio di alimentari e ho visto questo elicottero giocattolo (come le dimensioni di una ruota calda) che volevo davvero per qualche motivo. Io, ovviamente, non l'ho comprato, ma il ricordo di esso mi è rimasto impresso nella testa. Qualche notte dopo, ho fatto un sogno in cui stavo giocando con l'elicottero, ma ho capito che era un sogno e stupido giovane ho pensato che se l'avessi messo sotto il cuscino, sarebbe stato ancora lì quando mi sarei svegliato. Dopodiché, mi sono svegliato e ho controllato con impazienza sotto il cuscino per prenderlo. Per qualche ragione, era proprio dove l'avevo lasciata nel sogno. Da bambino, non sono stato sorpreso di trovarlo lì perché è stato tutto perfetto da allora per me, ma anni dopo non ho idea di come l'elicottero giocattolo sia effettivamente finito sotto il cuscino.

#33

È difficile scegliere il più strano, ma c'è stato il momento in cui una lattina di soda è esplosa e poi non è successo.

Stavo lavorando nel mio giardino e mi ero procurato una lattina di coca zero. L'ho aperto mentre uscivo dalla porta sul retro, ho bevuto qualche sbuffata sostanziosa e l'ho messo sul mio tavolino da giardino che tengo fuori dai miei letti rialzati, e sono tornato a lavorare in giardino. Ho degli auricolari wireless e ascolto un podcast mentre lavoro per pulire la macchia di zucca dalle erbacce, quando di punto in bianco sento e praticamente sento un forte BANG, al punto che ho esclamato ad alta voce "che ca**o?!" ed estrarre i miei auricolari.

Vivo in un quartiere difficile, ci sono state sparatorie e cose del genere, quindi mi chino e inizio a guardarmi intorno per avere un'idea delle cose. È allora che lo vedo. La mia lattina di coca cola viene buttata a terra e sputa solo coca schiumosa dappertutto. In nessun modo questo è il rumore, giusto? Ma lo corro e lo prendo (con la logica che la coca dietetica probabilmente non fa nemmeno bene alle piante) e lo pulisco e inizio a guardarlo e mi rendo conto che non solo è pieno, ma è completamente non aperto. So di averlo aperto, so di averne bevuto metà e so che pochi istanti prima l'avevo visto disteso per terra a sparare coca in aria. Ho dovuto anche cancellarlo.

Non ho idea di cosa sia stato il botto, o di come la mia coca versata aperta sia diventata improvvisamente piena e non aperta nelle mie mani.

#34

Ero nella mia stanza a guardare Hulu (I Simpson, non importa) e uno spot di Burger King arriva ma è solo la mascotte del re e lui dice "facciamo una gara di sguardi" e io sono tipo "hmmm, va bene" e Sto fissando, lui sta fissando e all'improvviso sbatto le palpebre… IMMEDIATAMENTE lui dice "capito, ho vinto" ed ero come WTF!??? Ho sbattuto il mio laptop chiuso e sono rimasto spaventato per tutta la notte. Ho guardato Hulu tutto il tempo nella speranza di imbattermi in quella pubblicità, ma non l'ho mai più vista.

Crediti immagine: Jolen9

#35

Sono troppo giovane per ricordarlo, in realtà. Ma mia madre racconta sempre questa storia.

A quanto pare, quando ero più giovane, come se a malapena riuscissi a parlare, ero seduto per terra a giocare con alcuni giocattoli con nonchalance con mia madre quando ho appena detto "quando ero in paradiso, ho incontrato una donna che ha detto che saresti stato il perfetto mamma per me".

A quanto pare credevo di essere in paradiso prima di nascere, e un angelo mi ha guardato e ha scelto la mamma da cui sono andato. Mia madre mi ha chiesto di descrivere la donna e a quanto pare ho descritto perfettamente la bisnonna di mia madre. Fino al colore degli occhi. Non avevo mai conosciuto la mia bis-bisnonna, né visto una sua foto.

Crediti immagine: Beans375

(Fonte: Bored Panda)