Le persone che erano spaventate fino in fondo condividono le loro 30 esperienze agghiaccianti

Guardare un film dell'orrore che ti fa battere il cuore come un razzo è una cosa. C'è un'eccitazione e un senso di emozione che piace a molte persone.

Ma quando cose del genere accadono nella vita reale, è una storia completamente nuova. Vedi, probabilmente tutti hanno avuto un'esperienza in cui il loro cuore ha perso un battito per la paura che hanno avuto. E alcune persone hanno sentito l'orrore respirare proprio nelle loro spalle, rendendolo il momento più agghiacciante che desiderano dimenticare. Ma non è così semplice.

Quindi, avvicinati al tuo posto, prendi una coperta calda e sii pronto ad accendere le luci in qualsiasi momento, perché questo thread non è per i deboli di cuore. “ Sei mai stato spaventato nel profondo della tua anima? ” ha chiesto un Redditor e le storie hanno iniziato ad arrivare, ognuna più spaventosa della precedente.

# 1

Avevo 11 forse 12 anni. Papà lavorava fino a tardi quasi tutte le sere, quindi ero a casa da solo come al solito. La casa, tuttavia, era un ranch lontano dalla città, in una pineta della Florida. Era tardi e buio. Le porte erano tutte in vetro in stile francese senza persiane o tende. Fuori da quelle porte di vetro c'era solo una linea di alberi ossessionantemente scura, scarsamente illuminata dalla luna. Lasciare tutte le luci accese e una TV dava un po' di conforto, ma questo significava che era molto più facile vedere dentro che fuori per me..

Quella sera dovevo tirare fuori qualcosa dalla “stanza sul retro”, questo era il nostro nome per un garage che era assorbito dalla casa. I pavimenti in cemento e le pareti non finite davano alla stanza un'aria fredda. Mentre sto cercando ciò di cui ho bisogno, alzo lo sguardo e vedo una grande figura bianca come la candeggina in piedi fuori dalla porta a vetri. Alto 6 piedi senza testa e senza espressione. Solo capelli bianchi drappeggiati davanti come una ragazza ad anello. Questa è stata la notte in cui ho appreso che c'era un'altra opzione oltre a combattere o fuggire. Era gelo. Rimasi paralizzato dalla paura, come se il sangue nel mio corpo si fosse appena drenato. Incapace di fare nulla finché il mio cervello non ha riconosciuto che era un a*s di cavalli. Il cavallo scese dal recinto e si stava rilassando sotto il posto auto coperto, con i suoi culi contro la porta a vetri.

Crediti immagine: LElige

#2

Stavo per addormentarmi nella mia camera da letto (avevo 16 anni all'epoca quindi è passato un po' di tempo). All'improvviso mio padre mi chiama, il che è strano considerando che erano le 2 del mattino e mio padre non mi chiama mai perché siamo letteralmente nella stessa casa. Mio padre mi dice di scendere al piano di sotto perché non si sente molto bene, quindi lo faccio io. Mio padre è raramente malato, quindi ho iniziato a preoccuparmi. Quando sono sceso al piano di sotto, era madido di sudore e si teneva una mano stretta al cuore, emettendo strani rumori di dolore. Quando mi sono seduto accanto a lui, mi ha detto che ha chiamato un'ambulanza. Poi si è zittito e circa mezzo minuto dopo ha detto semplicemente "Puoi tenermi la mano"

Mi terrorizzava perché sembrava che si stesse assicurando di dire addio nel caso fosse morto. Ci è voluto più tempo del dovuto prima che l'ambulanza arrivasse, e le condizioni di mio padre sono peggiorate sempre di più. Quando finalmente sono arrivati, erano tutti molto calmi, ma all'improvviso c'è stato un cambiamento. Hanno fatto un elettrocardiogramma sul posto e all'improvviso hanno iniziato a correre in giro con sacchi di liquidi, aghi e monitor nel mio soggiorno, e mi hanno persino detto di tenere cose e portare cose per loro. Cercai di mantenere la calma, ma tremavo per il terrore. Li ho sentiti dire che stava avendo un infarto.

Mi hanno chiesto di chiamare mia madre (allora vivevo da sola con mio padre), quindi ho provato ma non ha risposto. Ho detto loro che non ha risposto e praticamente hanno detto "Ok, prenditi cura di te" e se ne sono andati con mio padre.

Mio padre è stato ricoverato in ospedale ed è sopravvissuto all'infarto con piccole complicazioni, ma sono rimasto solo a casa per 5 giorni di fila. Avevo 16 scellini e nessuno ha fatto il minimo sforzo per assicurarsi che stessi bene. Non ho dormito, non ho mangiato. Ho solo aspettato che mio padre tornasse a casa. Mio padre è il mio migliore amico, è l'unico che ho, e mi sorprendo ad andare a controllarlo durante la notte solo per assicurarmi che sia vivo. Sono terrorizzato ogni giorno.

Crediti immagine: y0ghurtl0ver

#3

Sono andato nella stanza di mio nipote di 2 anni per svegliarlo per la giornata. Era nella sua culla sdraiato in una specie di strana postura, con gli occhi spalancati che fissavano il nulla. Ho pensato che fosse già sveglio e ho pensato "haha sembra morto…" tra me e me e ho detto "Buongiorno Matthew!" e i suoi occhi non si mossero per guardarmi. Ho detto "Matteo?" e si avvicinò alla culla e il modo in cui appariva era peggio da vicino, solo occhi spenti sfocati che guardavano il nulla, il corpo inerte. Lo scossi dolcemente, poi più forte, dicendo "Matthew? Matthew?! MATTHEW?!" e quando ho urlato il suo nome i suoi occhi improvvisamente si sono concentrati e mi ha sorriso e si è stirato come fa spesso quando si sveglia per la prima volta. Il piccolo ca**o dormiva con gli occhi aperti! Sono passati solo pochi secondi, ma giuro che il mio sangue si è trasformato in ghiaccio, non sono mai stato così spaventato in tutta la mia dannata vita. Non ho idea di cosa l'abbia causato e non l'ha mai più fatto!

Crediti immagine: notdead_luna

Bored Panda ha contattato il Redditor Scuzzball666, che ha condiviso la sua storia più spaventosa in risposta al thread. “Anni fa, quando vivevo ancora a casa dei miei genitori, dormivo sul divano nel seminterrato non finito con la mia ragazza in quel momento. Mi sono svegliato con lei che mi ha svegliato con panico assoluto nella sua voce sussurrando che c'era un uomo molto alto dall'altra parte del seminterrato che ci osservava. Sentendo ciò, mi si gelò il sangue, quindi sbirciai lentamente oltre lo schienale del divano e, in effetti, riuscivo a malapena a distinguere la forma di un uomo ESTREMAMENTE alto di fronte a noi nell'oscurità. Era così alto che la sua testa era vicino al soffitto", ha scritto .

Scuzzball666 ha detto che non riesce a ricordare molto di quello che gli è passato per la testa in quel momento, ma ha aggiunto che principalmente era che dovevano uscire dal seminterrato il prima possibile. “Quando ho scoperto che era una muta da sub, ho iniziato a ridere di sollievo. Ho capito che un giorno sarebbe stata una storia divertente”, ha raccontato. Dopo l'incidente subacqueo, Scuzzball666 ha detto di aver iniziato a controllare che non stesse riattaccando prima di spegnere le luci.

Secondo Redditor, "le nostre menti sono inclini a fare brutti scherzi, specialmente quando siamo in uno stato di paura, ma credo anche che le persone abbiano visto cose davvero inquietanti con i propri occhi". Ha aggiunto che non ha mai creduto nei fantasmi, ma "crede decisamente negli UFO".

#4

Mio marito sano ha contratto la sepsi di punto in bianco. In 24 ore è passato da multa a insufficienza multiorgano (tutti) e supporto vitale. Gli è stata data una probabilità del 20% di sopravvivenza. Avevamo 2 bambini molto piccoli in quel momento. Ho visto il nostro futuro sembrare completamente diverso in poche ore.

Una nota positiva, dopo aver perso un sacco di antibiotici, un mese in terapia intensiva e altri farmaci e un anno di convalescenza, sta assolutamente bene, tutti gli organi sono guariti!
Ma la sensazione del mio mondo che cambia in un giorno non è mai andata via.
Non ignorare mai i segni di sepsi! Anche Dio benedica il SSN

#5

Quando mia madre mi ha chiamato nel cuore della notte dicendomi di andare a casa sua, che c'era la polizia ed è successo qualcosa a mia sorella gemella. Il mio pensiero iniziale era che fosse stata arrestata o qualcosa del genere. Vivevo in fondo alla strada da mia madre in quel momento e la sensazione di assoluto terrore che guidava lì era qualcosa che non riesco a spiegare. Continuavo a dire che è morta, è morta, lo sento. Era un mix di panico/shock/terrore assoluti che non riesco a esprimere a parole. Sono arrivato a casa di mia madre e ho visto un'auto della polizia con solo le luci che lampeggiavano e ho sentito mia madre urlare dall'interno. Avevo ragione. Quella notte si ripete spesso nella mia testa e posso ancora sentire quella sensazione orribile.

Crediti immagine: Fine-Rock-9628

#6

Quando ero in prima media, eravamo in coro un giorno quando dal nulla arriva un annuncio dall'altoparlante. "STIAMO ENTRANDO IN BLOCCO, QUESTO NON È UN TRAPANO, C'È UNO SPARATORE ATTIVO NELL'EDIFICIO." Siamo stati tutti presi dal panico, abbiamo spento le luci e ci siamo stipati nell'angolo più lontano della stanza, lontano dalla porta, tutti e 110. Alcune persone piangevano, altre pregavano. Le mie mani tremavano e stavo solo sussurrando: "Oh mio dio, oh mio dio, oh mio dio". Ad un certo punto, qualcuno è venuto provando la porta e bussandoci sopra, e non avevo mai provato un terrore del genere prima e da allora non l'ho più sentito. Dopo i cinque minuti più lunghi della mia vita, sono saliti sull'altoparlante e hanno detto: “Grazie per la collaborazione durante l'esercitazione, studenti. Puoi riprendere la lezione normalmente. Siamo passati dal terrore totale al sollievo alla rabbia in pochi secondi.

Crediti immagine: JayzieDreamSquare

#7

Quando avevo circa 10-11 anni, io e il mio migliore amico (ancora migliori amici) abbiamo attraversato il nostro quartiere a una ventina di minuti circa per visitare il grande stagno nelle vicinanze. Abbiamo preso il pane per dare da mangiare alle anatre. Ad un certo punto un camioncino bianco si fermò e rimase parcheggiato vicino allo stagno per un bel po' di tempo. Dentro c'era un uomo solo che è rimasto a guardarci.

Sapevo che qualcosa non andava e l'ho fatto notare al mio amico. Mi ha detto di non preoccuparmi e ha detto che potrebbe essere in attesa di qualcuno. Abbiamo provato a spostarci dall'altra parte dello stagno, dove ci ha seguito lentamente nel suo camion. Abbiamo continuato a giocare ma entrambi sono diventati sempre più nervosi e alla fine abbiamo deciso dopo di lui che ci ha seguito alcune volte e continuando a guardarci che dovevamo fare un piano di gioco per tornare a casa. Entrambi abbiamo convenuto che tornare a casa sua non era un'opzione. Ovviamente questo era in un momento in cui i bambini non avevano telefoni cellulari, quindi era fuori discussione.

Abbiamo deciso di scappare quando fosse il momento giusto. Il suo camion era proprio di fronte al punto in cui avremmo dovuto raggiungere la casa più vicina. L'uomo ha cominciato ad abbassare il finestrino per parlare con noi, quindi abbiamo sussultato e siamo partiti di corsa il più velocemente possibile. Poteva sicuramente sentire che eravamo al limite, ne sono sicuro. Ci ha seguito e fermato il camion mentre bussava alla porta di uno sconosciuto. Era pieno in mezzo alla strada a guardarci. Una volta che un uomo ha risposto, è scappato via. A quel punto stavamo singhiozzando entrambi istericamente. Fortunatamente questo era lui stesso un padre ed è stato incredibilmente gentile con noi. Abbiamo aspettato in veranda mentre lui chiamava mio padre e spiegava la situazione. Mio padre è passato in aereo e ci è venuto a prendere in quello che vorrei chiamare lmao a tempo di record. Sia lui che mio padre hanno chiamato la polizia.

Vieni a scoprire che un uomo in un camion bianco è stato segnalato nella zona per diverse settimane mentre cercava di rimorchiare ragazze. Hanno messo una sorveglianza di quartiere per mesi nel mio quartiere. Non l'ho più visto, ma spero che sia stato catturato. Sono così grato per quel papà casuale che ci ha aiutato e ci ha preso sul serio! Non riesco a immaginare cosa sarebbe successo se non avesse risposto o avessimo cercato di tornare indietro da soli.

#8

La mia ex ragazza ha avuto un esaurimento psicotico. È passato da perfettamente normale a pazzo in una settimana. Una notte l'ho portata in ospedale durante uno dei suoi episodi e il dottore l'ha riempita di sedativi e ha detto di riportarla a casa la mattina perché non avevano letti. Non mi sentivo a mio agio all'idea di lasciare l'ospedale, ma mi ha assicurato che sarebbe stata bene fino al mattino.

Quando mi sono svegliato la mattina seguente ho aperto gli occhi e ho visto che era sdraiata sul cuscino che mi fissava con gli occhi sbarrati e sorrideva. mi ha spaventato a morte. Mentre ci alzavamo per prepararci a tornare in ospedale, è venuta verso di me con un coltello e ha cercato di pugnalarmi. Sono stato in grado di allontanarmi da lei e calmare la situazione abbastanza a lungo da chiamare la polizia e i paramedici. In seguito ha detto che doveva [fine] me.

Rabbrividisco al pensiero di cosa sarebbe potuto succedere se fossi rimasto a dormire più a lungo quella mattina.

Crediti immagine: PapaBike

#9

Risucchiato sempre più lontano dal mare sul mio bodyboard dopo il tramonto mentre surfavo su onde triple sopra la testa, proprio mentre il banco di nebbia rotolava oscurando la costa e la direzione in cui avevo bisogno di nuotare per tornare a casa.

Ci sono volute un paio d'ore in un oceano aperto quasi buio per atterrare a un paio di miglia lungo la costa, guidato esclusivamente dalla debole e lontana serie di alcuni lampioni e fari che rompevano la nebbia.

Ogni schizzo che ho sentito dietro di me era *sicuramente* un grande squalo bianco. Andavo in preda al panico ogni volta che c'era un grande tonfo dietro di me (di nuovo, ero a 20 piedi di mare. questo accadeva *costantemente*) finché non potevo riguadagnare il mio centro calmo e provare ad abbassare la frequenza cardiaca, il tutto mentre pensavo a come tutta quella pagaiata veloce che ho fatto probabilmente ha solo attirato uno squalo.

Questo era vicino a San Francisco, perso in mare in grandi terreni bianchi di riproduzione mentre sembrava una foca in una notte d'inverno, in condizioni orribili. Non è facile atterrare su una minuscola striscia di spiaggia quando le onde di dodici piedi si scaricano sulla sabbia asciutta e la corrente si strappa a un ritmo decente… a due miglia di distanza, sono atterrato in sicurezza.

Ho dormito come un bambino, svegliandomi urlando ogni due ore

Crediti immagine: DAT_DROP

# 10

Sono stato quasi ucciso. È una lunga storia, ma cercherò di parafrasare.

Quando ero al liceo una ragazza del mio quartiere è scomparsa e circa un mese dopo è stata trovata morta. Durante quel periodo suo padre adottivo stava contattando le persone a destra ea sinistra. A quanto pare aveva i suoi sospetti sul mio ex fidanzato di 3 anni che frequentava la ragazza scomparsa alle medie. Il padre adottivo viene a casa mia per parlarmi dell'ex e non mi ha mai chiesto nulla di lui, ma ha parlato di se stesso tutto il tempo e di come fosse in una banda di supremazia bianca e [elimina] 12 persone all'anno. Dopo aver lasciato la mia casa ha continuato a cercare di farmi incontrare con lui da sola senza che mia madre fosse presente per parlarmi di più del mio ex perché sentiva che stavo lasciando delle cose davanti a mia madre. Gli ho detto di no, non mi sentivo a mio agio e lui ha continuato a insistere. È arrivato al punto in cui ho dovuto farmi accompagnare dalla sicurezza da e verso la mia macchina al lavoro e a scuola. Il padre adottivo finisce per essere arrestato con accuse non correlate e gli investigatori vengono a parlarmi per capire cosa mi ha detto ecc. Mi hanno detto di stare lontano da lui e che è pericoloso. Hanno portato via mia madre per parlarle in privato e non ho scoperto fino al college che le hanno detto che pensavano che avesse ucciso la ragazza e che aveva intenzione di uccidermi e incolpare il mio ex che se n'era andato pazzo e ha iniziato a uccidere tutte le sue ex fidanzate.

Sono passati 7 anni da quando è successo e il padre adottivo è stato appena condannato per aver ucciso sua figlia a febbraio. Ma sono sempre terrorizzato dal fatto che uno dei suoi "fratelli" mi stia guardando da quando ho testimoniato contro di lui.

Crediti immagine: lexyann03

# 11

Ok lo dirò. Era l'aprile di quest'anno, e dal mio nik puoi intuire che sono ucraino, quindi ero nel mio cortile a parlare con il mio amico quando improvvisamente metà del cielo è diventata rossa (era di notte) e l'unica cosa che ho riuscito a fare è dire "Holly merda!" e inizia a contare. Dopo 29 secondi ho sentito un'esplosione dopo un semplice calcolo si è scoperto che il nostro AA ha sparato un missile russo all'alba a 10 chilometri da me, ma quei pochi minuti sono stati fottutamente spaventosi!

# 12

Ero a casa da solo (non malato da scuola) e un pedofilo ha violato il mio computer. Ha avuto accesso alla mia webcam (che all'epoca non conoscevo) e ha detto che poteva vedermi. Descritto tutto ciò che mi circonda. Ho pensato che fosse nel mio cortile, sono andato nel panico e ho chiuso a chiave tutte le porte mentre piangeva e tremava. Ho chiamato mio padre ed è tornato subito a casa. È stata una dura prova e la polizia ha fatto un'indagine. Si scopre che era un noto pedofilo negli Stati Uniti (non nel paese in cui vivo). Niente che potessero fare.

Fino ad oggi copro tutte le webcam su laptop/PC non appena le possiedo. Tutte le porte sono chiuse quando sono a casa da solo e tutte le finestre hanno tende che non puoi davvero vedere attraverso.

Sì, ho fatto terapia. Ma alcune paranoie restano.

# 13

Eravamo in spiaggia e mio figlio doveva usare il bagno. Ho portato lui e mia figlia di 2 anni in bagno, mio ​​figlio è andato nella stalla a fare le sue cose. Poiché i suoi costumi da bagno erano bagnati, ha avuto problemi a tirarli su. Sono andato nella stalla per aiutarlo letteralmente per 15 secondi e quando sono uscito mia figlia non c'era più. Corsi fuori dal bagno, guardai verso la spiaggia, lei non era in vista. Ho iniziato a urlare il suo nome e non riuscivo a trovarla da nessuna parte. Poi qualcuno ha detto "Penso di averla vista al parco giochi".

Corsi su per una collina erbosa e la vidi sullo scivolo. Quel minuto in cui era scomparsa è stato il momento più spaventoso della mia vita.

Crediti immagine: FkingButteredJorts

# 14

Quando ero nuovo all'insegnamento (HS), venivo osservato da un preside. La lezione era per lo più buona, ma questo studente dormiva a testa in giù. Ho chiamato il suo nome, nessuna risposta, quindi sono andato a svegliarlo. Gli ho toccato il braccio ed è caduto, bava gialla e schiumosa dappertutto. Aveva un'overdose, grazie a Dio il preside era lì con il loro walkie per chiedere aiuto mentre io facevo il primo soccorso che sapevo. Lo studente è sopravvissuto, ma ero così spaventato perché non ero sicuro di come aiutare, o se il mio aiuto stesse facendo male. È la sensazione di essere completamente impotenti e incompetenti quando la vita di qualcuno è nelle tue mani.

Crediti immagine: rockstoneshellbone

# 15

Quando ho avuto una crisi psicotica e ho lasciato l'ospedale avevo paura di mandare tutto a puttane. Non potevo uscire di casa senza sentirmi come se qualcuno stesse per uccidermi o rapirmi. Non ho mai provato tanta paura e paranoia a quel livello prima d'ora. Il che la dice lunga sul fatto che soffro di deliri paranoici.

Crediti immagine: Its0hs0qui3t

#16

Stavo guidando la mattina presto un giorno d'estate su un'autostrada rurale e sono arrivato a un'auto ribaltata. È stato uno di quegli incidenti che ti hanno reso grato di non essere stato lì quando è successo davvero: la gabbia di ribaltamento era gravemente ammaccata, il parabrezza anteriore incrinato, diversi finestrini spariti e la porta posteriore era aperta. Poi ho fatto una doppia ripresa. L'auto era ancora accesa, i tergicristalli anteriori stavano pattinando sui vetri frantumati e c'era un uomo in posizione fetale a 5 piedi di distanza nell'erba.

Mi sono fermato immediatamente e ho chiamato i servizi di emergenza sanitaria. Corsi verso il ragazzo la cui testa era spaccata come una bambola di porcellana. Non conosceva la data, il suo nome e in diversi punti ha cercato di alzarsi prima che le gambe gli cedessero.

#17

Poi la ragazza [si è tolta la vita] mentre era al telefono con me. (Per essere esatti – la parte in cui non risponde)

Crediti immagine: ShadyWestHaze

#18

A mio figlio di 3 anni è stata diagnosticata la leucemia. Era malata da mesi e i medici continuavano a incolpare le reazioni all'assunzione di alcuni vaccini, poi "anemia", poi un'infezione delle vie urinarie, ecc. L'istinto di mia madre un giorno mi ha detto che se non l'avessi portata di nuovo dal dottore l'avrebbe fatto morire. Le sono stati prelevati dei laboratori e la sua emoglobina era 2,3 (che non è quasi sangue nel tuo corpo!). Sapevo che qualcosa era lontano da mesi, ma sapevo che era il cancro quando l'ufficio del suo pediatra ha chiamato e di solito un'infermiera fornisce semplici risultati di laboratorio al telefono ed era un medico che mi diceva che doveva andare immediatamente in ospedale e fare le valigie per essere lì per un po' e che aveva una stanza in terapia intensiva pronta per lei. Il giorno più devastante e terrificante della mia vita di gran lunga. Il mio ex marito/suo padre era appena partito per la riabilitazione il giorno prima e ho ricevuto tutte queste informazioni e ho dovuto elaborarle molto rapidamente da solo. Ho dovuto sorridere e confortarla mentre la toccavano e la pungolavano ripetutamente quando tutto ciò che volevo fare era crollare. Ha fatto la chemio e tutto ciò che ne consegue per 2 anni e mezzo e ha terminato il trattamento ad Halloween l'anno scorso. Mi sento così fortunata che la nostra storia abbia un lieto fine e che sia riuscita a suonare quel campanello, ma quel momento mi è sembrato di vivere in un vero incubo. Ero così spaventata da essere insensibile, che non ti aspetteresti mai che una cosa del genere accadesse al tuo bambino. È sorprendente che il tasso di guarigione per il suo tipo di leucemia (leucemia linfoblastica acuta a cellule B pre) sia ora curabile al 97%. Preghiere e buone vibrazioni a tutti voi che avete condiviso esperienze di traumi o cose terribili accadute.

# 19

È strano, perché non avevo alcun motivo reale, logico, per sentirmi spaventato, eppure ero terrorizzato.
Ho lavorato in un negozio qualche anno fa e stavo riordinando davanti al negozio vicino alle vetrine e all'ingresso. Ho visto entrare un uomo, ma ho visto la sua schiena solo quando è entrato nel negozio. Aveva i capelli lunghi e indossava una giacca di pelle o pantaloni di pelle o forse entrambi, non ricordo. Non ci ho pensato in quel momento. Pochi minuti dopo lo stesso uomo stava tornando verso le porte e io lo guardai con disinvoltura. Stava guardando anche me, quindi abbiamo finito per stabilire un contatto visivo. Pelle d'oca istantanea, brividi. Qualunque vibrazione stesse emettendo, mi spaventava a morte al punto che non riuscivo a muovermi o addirittura a staccare gli occhi da lui. Si avviò lentamente verso le porte mantenendo il contatto visivo. Quando è passato davanti a me, aveva questo sorriso compiaciuto sul viso che era semplicemente malvagio. Ha proceduto ad uscire dal negozio e ha svoltato a destra e per qualche istante è stato coperto da un'enorme insegna nella nostra vetrina. Ogni cellula del mio corpo mi urlava di andare. Correre. Anche se in realtà se ne stava andando chiaramente, sentivo comunque il bisogno di allontanarmi il più possibile da lui. Ma allo stesso tempo mi sentivo come se non volessi perderlo di vista finché non avessi saputo per certo che se n'era andato. Quando tornò alla vista, mi stava ancora guardando. Quando finalmente è passato davanti alla nostra finestra ho quasi pianto dal sollievo che se n'era andato. Non ha mai detto una parola. Mai nemmeno avvicinato a me. Tutto quello che ha fatto è stato guardarmi e mi ha spaventato più di chiunque altro. Non l'ho più visto e spero di non vederlo mai più.

Crediti immagine: OkSandwich3276

# 20

Quando ero piccola ho avuto una paralisi del sonno. Pensavo di essere stato rapito dagli alieni finché la mia meravigliosa madre non mi ha convinto che in realtà erano i demoni che cercavano di impossessarsi di me. L'ho avuto abbastanza frequentemente ed è stato terrificante "svegliarsi" incapace di muoversi, completamente indifeso e convinto che qualcosa di malvagio stesse cercando di distruggerti. All'epoca ero convinto che se avessi potuto iniziare a pregare ad alta voce i demoni avrebbero dovuto andarsene, ma non potevo parlare spesso per quelli che sembravano minuti alla volta. Al giorno d'oggi la paralisi del sonno è un argomento preferito su Internet, ma non ho capito cosa mi stesse effettivamente succedendo fino a quando non ho seguito un corso sulle neuroscienze del sonno al college.

#21

Ero a casa da solo quando hanno bussato alla mia porta di casa. Un uomo che non ho mai visto prima. Sbirciai attraverso la persiana, scossi la testa e indicai di andarmene. Se ne andò pochi minuti dopo. Sono in cucina quando vedo di nuovo la macchina nel mio vialetto e lo vedo camminare nel mio cortile. Salgo subito al piano di sopra per cercare di avere una visuale migliore di dove si trova e cosa sta facendo. Sono andato al piano di sotto per prendere un coltello quando ho sentito la mia porta di casa aprirsi e lui è dentro. Mi sono chiusa freneticamente nel bagno di mia madre, ho provato ad aprire la finestra per saltare fuori ma la finestra si è bloccata. Per 5 minuti buoni ho sinceramente pensato che sarei stato ucciso. Non dimenticherò mai la sensazione. Si è rivelato essere un nuovo addetto alla ristrutturazione che è stato mandato per la prima volta quel giorno e aveva una chiave.

Crediti immagine: newlife1550

#22

Sono abbastanza sicuro che questi due vecchi mi avrebbero rapito una volta quando avevo 16 anni. Quando racconto questa storia, la gente pensa che io stia reagendo in modo esagerato ad alcuni tipici brividi "innocui" che non avrebbero seriamente intenzione di farmi nulla . Ma avresti dovuto solo vedere il loro linguaggio del corpo e sentire la voce di quest'uomo per te stesso per capirlo. Come la maggior parte delle donne, ho sentito la mia giusta dose di commenti inquietanti dai soliti uomini che i gatti chiamano donne nei parcheggi e cose del genere. Questo era molto diverso. Stavo sfogliando i cd da solo in un negozio. La sezione cd era completamente vuota, a parte me. Mentre stavo guardando, all'improvviso questi due uomini di mezza età si sono materializzati dal nulla. Mi avevano incastrato, in piedi così vicino che mi stavano quasi toccando. Ho guardato in faccia quello alla mia sinistra, e aveva solo questa faccia completamente vuota. Senza alcuna inflessione nella sua voce, disse: "Ehi bellissima, cosa fai stasera?" Ricordo di essere stato sorpreso da quanto fosse normale, perché sembrava che potesse essere il padre di un mio amico o qualcuno che mio padre conosceva. Uomo dall'aspetto molto tipico tra la metà e la fine degli anni '50 con capelli e occhiali completamente grigi e una camicia a maniche lunghe abbottonata infilata nei jeans. Sembrava pulito e ben tenuto. Ma emanava vibrazioni importanti da serial killer. Il suo viso freddo e inespressivo, la sua voce monotona… Sapevo solo che voleva farmi delle cose da Ted Bundy. Non ho guardato la faccia del suo amico, ma ricordo che aveva un enorme budello da birra. Non ho risposto, sono semplicemente sfrecciato tra lui e il suo grasso amico e sono scappato.

Crediti immagine: Traditional_Self_658

# 23

anni fa, quando vivevo ancora a casa dei miei genitori, dormivo sul divano nel seminterrato non finito con la mia ragazza di allora. Mi sono svegliato con lei che mi ha svegliato con panico assoluto nella sua voce sussurrando che c'era un uomo molto alto dall'altra parte del seminterrato che ci osservava. Sentendo ciò mi si gelò il sangue, quindi sbirciai lentamente oltre lo schienale del divano e, in effetti, riuscivo a malapena a distinguere la forma di un uomo ESTREMAMENTE alto di fronte a noi nell'oscurità. Era così alto che la sua testa era vicina al soffitto. Ho sussurrato alla mia ragazza in quel momento che stavo per saltare in piedi e accendere la luce che aveva una corda che dovevi tirare per accenderla, e proprio quando l'ho fatto lei aveva bisogno di usare la luce per correre verso il scale ed esci dal seminterrato. Quindi, dopo un secondo in cui mi sono preparato per quello che sarebbe successo dopo, ho contato fino a 3 e sono saltato giù dal divano e ho acceso la luce.

Finalmente ho dato un'occhiata al ragazzo. Era la fottuta tuta da sub di mio padre che ha appeso alle travi per farla asciugare. Le mie mani tremavano per mezz'ora dopo, ma entrambi ci siamo fatti una bella risata… alla fine.

#24

Mi sono perso quando stavo sciando e sono quasi caduto da una scogliera. Ferito appeso al bordo di un ramo d'albero come un dislivello di 100 piedi.
Sono passati 25 anni e sento ancora quella sensazione quasi svuotata nel mio petto. Quasi come un aspirapolvere.

Crediti immagine: Pillens_burknerkorv

#25

Ero malato a casa sdraiato a letto quando ho ricevuto la notizia che la scuola di mio cugino era ora in isolamento per un tiratore attivo. Gli ho scritto e non ho ricevuto risposta per un po'. Non ho mai sentito più freddo in vita mia e posso ancora sentire il terrore che mi sale lungo la schiena se penso al ricordo. È vivo ed è scappato da quando era fuori, ma in quel momento gli è stato portato via il telefono ma accidenti non ho mai avuto il cuore che batteva simultaneamente alla velocità del suono mentre il mondo si muoveva più lentamente di qualsiasi fotocamera al rallentatore sarà mai

Crediti immagine: Lowdog00

#26

Colpisci una montagna su un sottomarino a 250 piedi e 6 nodi.

Colpiscilo una seconda volta con il timone e l'emergenza soffiò in superficie.

Le valvole di ritegno dei serbatoi di zavorra a babordo si sono bloccate finché non le ho colpite con un martello di gomma.

Il mio quinto giorno in mare.

Crediti immagine: I_Am_Pinguini

#27

Sono andato a guardare le stelle con un amico in un campo vicino in Pennsylvania, vicino a Collegeville, intorno al 1995-1997 ~~1998.~~ Stavamo sdraiati sull'erba alta e guardavamo le stelle e abbiamo sentito un fruscio tra gli alberi nelle vicinanze… e poi il muso di una pistola spuntava dai cespugli forse a 15 piedi di distanza, puntato nella nostra direzione. Era un cacciatore che pensava che fossimo cervi, perché non poteva vederci, ma sentiva e vedeva il movimento dell'erba. Sapevamo che se ci fossimo mossi, invisibili (come umani) nell'erba alta, ci avrebbero sparato. Abbiamo anche visto un cervo prima, come probabilmente ha fatto.

Ho provato puro terrore in quel momento e senza nemmeno rendermi conto che lo stavo facendo, mi sono ritrovato ad alzare lentamente la mano mentre cantavo "You are my sunshine"; Volevo solo essere il più NON CERVO possibile. Ho continuato a cantare finché non mi sono alzato in piedi e la pistola si è ritirata e ho sentito dei ramoscelli che si spezzavano mentre il cacciatore si allontanava. Onestamente non ricordo cosa sia successo dopo, adrenalina e tutto il resto, ma presumo che dobbiamo essere tornati subito dopo. Non ho idea del perché mi sia venuta in mente quella canzone, dato che ero in modalità sopravvivenza con pilota automatico totale.

Probabilmente la cosa più coraggiosa che abbia mai fatto e sono contento che fosse solo un cacciatore che sperava di catturare un cervo. Sono contento di essere riuscito a convincerlo che non ero un cervo.

EDIT: questo era lungo il Perkiomen Trail vicino all'Ursinus College; e non era stagione di caccia quindi non ci aspettavamo di aver bisogno di precauzioni.

Crediti immagine: 9 anni-cicala

#28

Ho incontrato un cucciolo di orso che camminava nella foresta. Era a 10 piedi da me, ed era curioso, quindi stava camminando verso di me. Non riuscivo a vedere che è la mamma. Solo lentamente indietreggiò e continuò a camminare all'indietro per probabilmente mezzo miglio.

Crediti immagine: summertime_taco

#29

Snowpocalypse l'anno scorso. Vengo dal Texas e ho vissuto qui tutta la mia vita. Ho visto la neve forse 10 volte. Il mio potere continuava a spegnersi, ma non ero troppo preoccupato. Sarebbe stato spento per 5 minuti, poi sarebbe tornato per un'ora, ma nel pomeriggio si è spento completamente. Mia madre si era offerta di venire a prendere me e i miei gatti tutta la mattina, ma non volevo che nessuno di noi guidasse dopo aver letto di tutti i relitti che erano già accaduti, ma una volta ero rimasto senza corrente per alcune ore e ho iniziato tremando ho capito che non potevo restare. Ho passato l'ora successiva così spaventata per lei alla guida ma anche per noi se non fosse riuscita a raggiungere la mia parte della città. Fortunatamente siamo tornati a casa sani e salvi e sarò sempre così incredibilmente grato perché il mio appartamento ha perso energia e acqua per 5 giorni. Ho avuto un attacco di panico in piena regola una volta che siamo arrivati ​​lì sani e salvi. La gente ci prendeva in giro per "non essere in grado di sopportare un po' di neve", ma era terrificante. Le nostre case sono costruite per tenere fuori il calore, quindi è sceso molto rapidamente al congelamento all'interno per molte persone. Avevamo 6 adulti e 10 animali domestici che stavano con i miei genitori entro il secondo giorno perché sono sulla stessa griglia di un ospedale. Abbiamo perso l'acqua ma ci eravamo preparati. Così tante persone sono morte solo cercando di riscaldarsi in ogni modo possibile.

#30

Sirene Tornado suonano a tutto volume alle 23:30 di notte

Crediti immagine: Friendly_Raptor

(Fonte: Bored Panda)