Le mie 22 foto di Madrid che ho catturato usando la fotografia a infrarossi

Essendo a Madrid per diversi giorni per un masterclass di ritocco, ho girovagato per la città e ho cercato di catturarne l'atmosfera seguendo i luoghi dove la vegetazione mi guidava.

Poiché i filtri digitali sono una vera tendenza sui social media, mi piace esplorare un modo più astuto di usarli, andando alla vecchia scuola con veri tagli di vetro. Con KolariVision, ho creato il filtro IRChrome – un vero filtro di vetro che si può avvitare sull'obiettivo di una fotocamera – che consente, una volta combinato con una fotocamera convertita a infrarossi, di scattare foto con l'aspetto e la sensazione della vecchia pellicola Kodak Aerochrome senza enormi post produzione.

Guarda qui le foto che ho scattato in Norvegia!

Maggiori informazioni: behance.net | yannphilippe.com | Instagram | Facebook

# 1

Sono un fotografo francese di 37 anni. Ho studiato cinema, arte digitale e multimedia per quattro anni e poi sono entrata nella scuola francese di fotografia di les Gobelins , famosa in tutto il mondo. È qui che ho completato la mia formazione specializzandomi in fotografia ed elaborazione delle immagini.

Mi sono diplomata con successo nel giugno 2009. Subito dopo aver lasciato la scuola, ho co-fondato l'agenzia di post-produzione digitale Pixus Prod a Parigi. Quattro anni dopo, ho aperto uno studio fotografico a noleggio e nel 2016 ho aperto un'altra società di produzione e post-produzione: FLOWIM Studio .

#2

#3

Fantasia e mondi immaginari sono i primi motori delle mie creazioni personali. Miro a mettere in discussione i limiti della percezione umana nei miei lavori. Amo la fotografia di più quando è fatta in modo pittorico rispetto a quando traduce accuratamente la realtà in uno stile documentaristico. Quando la fotografia diventa lo specchio del surrealismo o dell'immaginazione, quella è la mia parte preferita.

#4

#5

Come facevano gli impressionisti, mi piace usare la mia macchina fotografica più per esprimere un sentimento sfuggente che una cruda realtà. Quando vedo uno scenario o un luogo, uso la fotografia per descrivere l'atmosfera.

Questo è il motivo per cui sono molto interessato alle tecniche alternative: vecchi processi fotografici come la cianotipia, la fotografia Kirlian, ecc. Nel 2008 ho scoperto l'infrarosso e ho subito capito che dovevo provarlo. Era durante il mio ultimo anno di borsa di studio, quindi ho ordinato la mia prima fotocamera, un ponte Fujifilm Finepix IS1 IR a spettro completo. Ho scattato solo a 720 nm dopo aver fatto molte fotografie a infrarossi non convertiti con una Nikon Coolpix 8800.

#6

#7

Essendo sempre più esigente in termini di qualità, la mia IS-1 non è stata presto abbastanza di fascia alta per produrre immagini che soddisfano le mie esigenze. Tra il 2010 e il 2014 ho scattato molte meno immagini a infrarossi per questo motivo. Nel 2014, ho scoperto che la conversione IR è diventata più mainstream e ho acquistato una Canon 70D Full Spectrum.

Sono interessato all'emulazione della pellicola Aerochrome. Ho ripreso i miei studi di ricerca dove li avevo lasciati nel 2008, periodo in cui ho sperimentato molto con i gel colorati (quelli ciano erano la mia base per approfondire la ricerca della riproduzione di Aerochrome). Ho fatto molti acquisti di filtri vetro/acrilico per testare combinazioni complesse che coinvolgono 3 o 4 strati di vetro e ho calcolato le curve di trasmissione risultanti. Ho perfezionato la mia combinazione numerose volte prima di contattare Kolari Vision per misurare la curva di trasmissione finale che ho trovato e inserirla nella minor quantità possibile di strati di vetro. Ecco come abbiamo finalmente creato il filtro IRChrome.

#8

#9

Madrid è una città molto verde con vasti parchi e strade delimitate da alberi. Per la prima volta ho provato a fare delle fotografie di strada, ma non schiette: volevo che le mie inquadrature fossero il più sofisticate e ponderate possibile. I vari livelli di profondità che si possono vedere sono qualcosa che tengo davvero d'occhio. Giocare con la geometria, la simmetria, le linee dinamiche, i punti di fuga e il contrasto del cielo sono molto importanti per me quando inquadrano le mie foto. Anche i piccoli dettagli impercettibili sono importanti. È davvero una città dove la vegetazione e gli alberi sono molto presenti (molto più che a Parigi, per esempio), e poiché la città è molto luminosa (molti edifici sono bianchi), questo fa risaltare ancora di più gli infrarossi!

# 10

# 11

La fotografia a infrarossi è un'arte difficile, perché l'effetto sopraffa facilmente il soggetto, rendendolo difficile da distinguere. Scattare una singola foto è "facile", ma creare un'intera serie significativa è molto più complicato e richiede molto pensiero e impegno. L'uso degli infrarossi rispetto alla "normale fotografia visibile" dovrebbe sempre essere mirato e non solo aggiungere un effetto sul modo in cui utilizzi i filtri Instagram/TikTok. Il ritocco di un'immagine richiede in genere quasi 30 minuti. Per una serie come quella di Madrid, l'ho fatto in 3 giorni (compreso il tempo di montaggio, scelta e ordinazione delle immagini).

In questo momento sto lavorando a una serie fotografica a infrarossi sul fiume Loira in Francia. Sto fotografando le coste e sto usando anche l'imaging generato dall'IA.

# 12

# 13

# 14

# 15

#16

#17

#18

# 19

# 20

#21

#22

(Fonte: Bored Panda)