L’azienda deliberatamente non emette un avviso di cessazione per evitare pagamenti ai dipendenti sperando che trovino un altro lavoro prima, il dipendente obbedisce maliziosamente e gioca a lungo

Incontrare negligenze professionali è sempre spiacevole, inoltre, le irregolarità sul posto di lavoro possono compromettere seriamente non solo il benessere del datore di lavoro ma anche quello del team.

Indipendentemente dal fatto che si tratti di qualcosa di significativo o meno, è probabile che ci vorranno anni per scoprirlo, lasciando i dipendenti bloccati in ambienti tossici, poiché la maggior parte dei lavoratori non è disposta a sollevare la questione perché teme che il confronto li renda inscatolati.

Le persone perdono interesse per le loro professioni un tempo amate e iniziano a vivere quello stile di vita da stipendio a stipendio mentre il loro management partecipa a comportamenti non etici. Tuttavia, a volte, il karma ritorna e coloro che hanno deciso di risparmiare sui diritti di licenziamento sono costretti a dare al loro ex appaltatore un mese di paga in più.

Maggiori informazioni: Reddit

È davvero sconcertante ciò che i luoghi di lavoro sono disposti a fare per risparmiare un paio di dollari

Crediti immagine: K2 Space (non l'immagine reale)

"Non è stato licenziato come tutti gli altri in azienda, quindi ho continuato a presentarsi al lavoro fino alla fine senza fare nulla" – questo utente online lo ha portato a r/MaliciousCompliance per condividere come la sua ex azienda ha cercato di risparmiare un paio di dollari in ridondanza pagamento ma ha finito per fornirgli invece una paga in più di un mese. Il post è riuscito a ricevere quasi 20.000 voti positivi e 399 commenti che discutono di questa dolce vendetta.

L'azienda non ha fornito una lettera di licenziamento nella speranza di risparmiare denaro, il dipendente è rimasto in silenzio e ha ricevuto un mese di paga in più

Crediti immagine: u/velocity_boy00

L'OP ha iniziato il suo post condividendo che questa storia è avvenuta in Australia, dove hanno leggi incredibilmente rigide in materia di occupazione.

Quasi un decennio fa, l'uomo è stato assunto sul posto e gli era stato assegnato un contratto molto specifico, ma due mesi dopo l'inizio, il direttore generale è stato licenziato e malamente sostituito da un consulente. Il ragazzo ha anche detto che sebbene la maggior parte delle operazioni fosse in corso in Australia, il CEO aveva sede nel Regno Unito ed è stato anche sostituito da un nuovo candidato.

L'azienda ha annunciato la sua chiusura, informando i dipendenti che le sue attività in Australia sarebbero presto cessate

Crediti immagine: u/velocity_boy00

Dopo un anno impegnativo, l'alta dirigenza non è riuscita a stare al passo con tutto e hanno deciso di coinvolgere il COO della società madre per dare una mano con le cose in Australia. Non molto tempo prima dell'arrivo, i dipendenti hanno tenuto una riunione di gruppo in cui hanno appreso che le operazioni in Australia sarebbero presto cessate.

I superiori hanno spiegato che tutti tranne una manciata di persone sarebbero stati licenziati con i pagamenti, quindi, naturalmente, l'autore ha iniziato a cercare un altro lavoro. Ha previsto un paio di interviste, e una di queste era un lavoro da sogno in Europa, anche se ha taciuto, dicendo solo a un paio di persone.

Il processo di reclutamento è stato complicato e ha richiesto alcune settimane, quindi alla fine del mese praticamente tutti lo sapevano.

Ogni dipendente ha ricevuto le lettere di licenziamento, ad eccezione dell'autore, ma ha deciso di tacere

Crediti immagine: u/velocity_boy00

All'inizio di giugno, un mese prima della chiusura definitiva della filiale, i lavoratori hanno iniziato a ricevere lettere di licenziamento con un preavviso ufficiale di 28 giorni; delineava i loro programmi salariali insieme ad altri diritti legali, ma il problema è che l'autore non ha ricevuto la lettera. L'uomo l'ha trovato piuttosto strano, tuttavia, si è subito reso conto che era perché se avesse consegnato il suo avviso, non avrebbe avuto diritto a un pagamento, lasciando l'azienda con denaro extra in tasca.

È qui che è entrata in vigore la dolosa conformità: l'OP ha deciso di tacere, anche se entro la seconda settimana di giugno ha scoperto di non aver ottenuto il lavoro dei suoi sogni.

Avanti veloce all'ultima settimana di giugno; c'erano 7 dipendenti rimasti, le scrivanie di tutti erano piene e la gente si presentava semplicemente per ricordare ed essere socievole. Proprio l'ultimo giorno, l'uomo si è imbattuto nel COO e, dopo qualche chiacchierata, il superiore si è reso conto che le cose non erano andate secondo il loro subdolo piano, quindi ha invitato l'autore nel suo ufficio.

L'OP è stato chiamato nell'ufficio del COO, dove hanno cercato di spazzare via l'intera faccenda

Crediti immagine: Joey DeVilla (non l'immagine reale)

Crediti immagine: u/velocity_boy00

All'arrivo, l'OP ha visto alcuni documenti sulla scrivania del COO e, come ci si poteva aspettare, sia lui che il CFO hanno iniziato a scusarsi per "non averlo fatto correttamente in un momento precedente". L'uomo ha poi notato che la data del documento era retrodatata a 27 giorni prima, quindi si è rifiutato di firmarlo, chiedendone uno con la data corretta.

La direzione ha iniziato a sostenere che erano legalmente obbligati a concludere le operazioni prima della fine del mese, il che significa che non potevano farlo, a cui l'OP ha suggerito di provare a licenziarlo – tuttavia, non era così sicuro se La Commissione per il lavoro equo sarebbe soddisfatta della loro ragione.

La direzione ha accettato di fornire documenti adeguati, lasciando l'OP con una retribuzione extra

Crediti immagine: u/velocity_boy00

Alla fine, l'uomo tornò con un documento vero e proprio, ma l'autore si rifiutò di firmarlo ancora una volta. Ha spiegato che ora aveva altri 28 giorni di lavoro legale, il che significava che la società gli doveva un giorno in più. Il COO e il CFO si sono scambiati un'occhiata, hanno cambiato il programma di pagamento dell'uomo e hanno aggiunto un altro giorno alle sue ferie annuali.

Quando i documenti sono stati firmati, il COO si è chiesto cosa avrebbe fatto l'uomo per i prossimi 28 giorni, dal momento che l'azienda stava per chiudere. L'autore ha detto "niente" e ha rivelato che non sarebbe tornato dopo quel giorno. La direzione ha cercato di convincerlo ad aiutare i ragazzi IT e forse a fare le valigie, ma l'OP ha chiaramente affermato che non c'era nulla di scatole nel suo contratto.

Crediti immagine: u/velocity_boy00

Crediti immagine: Lindsey Turner (non l'immagine reale)

Alla fine, il ragazzo è tornato alla sua scrivania, ha fatto le valigie e si è seduto a non fare nulla. Un suo collega che era ancora in ufficio è venuto a chiedere i dettagli; l'OP ha spiegato tutto e il collega si è fatto una risata più grande.

Un paio di minuti dopo, il CFO si è avvicinato e ha rivelato che non doveva rimanere fino alla fine della giornata, dandogli il permesso di decollare quando voleva.

L' azienda postale deliberatamente non emette un avviso di cessazione per evitare pagamenti ai dipendenti sperando che trovino un altro lavoro prima, il dipendente obbedisce e gioca maliziosamente Il gioco lungo è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)