L’artista riempie le sue illustrazioni di dettagli spaventosi e più sembri, più spaventoso diventa

Prendete le lenti d'ingrandimento, detective, perché abbiamo un caso per voi. Quattro di loro, per l'esattezza.

Jeff Lee Johnson è cresciuto nelle zone rurali del Minnesota, in una casa piena di libri di autori come Edgar Rice Burroughs, Kenneth Robeson, Isaac Asimov, Robert Heinlein e Arthur C. Clark. Dal momento che sua madre disegnava e dipingeva, gli forniva una scorta infinita di materiali, strumenti e istruzioni pazienti in modo che potesse rappresentare la sua immaginazione, alimentato dalle loro storie.

Jeff ora divide le sue energie tra progetti personali che desiderava da tempo perseguire e la direzione artistica per Fantasy Flight Games . L'uomo apprezza ancora l'opportunità di creare immagini spaventose: i suoi personaggi preferiti amano il loro lavoro e, secondo lui, questo li rende un po' ammirevoli e simpatici.

Quando guardi le illustrazioni dell'artista, ogni piccolo dettaglio conta. Jeff riempie l'inquadratura con così tanti dettagli che è difficile allontanarsi dalle sue opere. Sembra che ci sia sempre qualcos'altro da scoprire.

Maggiori informazioni: jeffleejohnson.com

Speciale Piatto Blu

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Sul suo sito web, Jeff Lee Johnson classifica la sua arte in modo tematico, concentrandosi su horror, fantasy e fantascienza.

L'artista ha detto a Bored Panda che crescere a cinque miglia fuori città in una piccola comunità agricola gli ha dato tutto il tempo per esplorare i suoi sentimenti. "Mia madre era un'accanita lettrice di fantascienza, fantasy e horror, condivideva la sua libreria con me liberamente e i tre canali che avevamo in TV riproducevano i film classici all'infinito", ha detto Johnson. “Ho passato molto tempo con il naso nei suoi libri o guardando quei vecchi film, interpretando i vari ruoli in quelle storie e guadagnando empatia e comprensione di un'ampia varietà di personalità e situazioni. Passare da un genere all'altro nella mia arte non è molto più difficile che cambiare canale in TV o prendere un nuovo libro".

Jeff ha affermato che questa capacità gli consente di mantenere "occhi freschi" durante il processo di creazione di un dipinto, che è molto importante per la carriera dell'artista.

“Si tratta essenzialmente di vedere il proprio dipinto come se fosse la prima volta in ogni sessione di pittura, in modo da poter valutare l'efficacia con cui viene raccontata la storia. Trovo davvero utile poter saltare da un genere all'altro e da un tema all'altro come un modo per cancellare la mia mente da un filo di pensiero, abbracciarne un altro completamente, quindi tornare indietro con quegli occhi freschi e "vedere" il dipinto precedente una nuova. Un detergente per il palato mentale, se vuoi.”

Sotto la passerella

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Questi particolari dipinti sono nati dall'ammirazione di Jeff per HP Lovecraft e dal suo amore per i viaggi.

“Lovecraft concepiva l'universo come indifferente, forse anche malevolo nel suo nucleo, con l'umanità che si sfrega contro ogni sorta di cose orribili mentre affrontano le loro vite. Tendo ad essere un po' più ottimista di Lovecraft, per fortuna, dal momento che la cura e la gioia sembrano essere altrettanto naturali quanto l'indifferenza e la miseria, e forse un po' più popolari tra i detenuti", ha spiegato.

Cresciuto un po' isolato, Jeff "desiderava vedere il mondo che i libri di mia madre e i vecchi film in TV a tarda notte penzolavano davanti al mio naso". Man mano che l'artista cresceva, il suo mondo si espandeva.

"Appena ho potuto, ho iniziato a viaggiare, il più delle volte da solo, in tutto il mondo", ha detto. “In ogni luogo che ho visitato, ho bevuto l'atmosfera, assaporato le ambientazioni ed empatizzato con gli abitanti. Desideravo, e continuo a farlo, di poter andare avanti e indietro nel tempo e nello spazio, poiché alcune epoche sembrano parlarmi più profondamente di altre».

Un giorno, un incarico affidatogli da Fantasy Flight Games gli ha dato la possibilità di scavare nel mondo di Lovecraft in un modo davvero divertente: Jeff è tornato negli anni '20 e ha visitato un ristorante di vagoni ferroviari abitato da una versione contorta dei soliti sospetti, affrontando il punto di vista di un osservatore imparziale che sta lentamente prendendo coscienza degli orrori che li circondano.

“Quando quel dipinto è stato finito, mi sono reso conto di aver trovato un filo davvero divertente da tirare e ho iniziato a pensare a una serie basata su quel tema. In ogni dipinto, assumiamo il punto di vista di qualcuno che dà una prima occhiata al nuovo ambiente. Non tutti questi osservatori sono imparziali, il che sembra naturale, e alcuni potrebbero non essere molto simpatici, sebbene siano tutti impavidi amanti dei viaggi e delle nuove esperienze”.

Il Grand International Hotel

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Johnson ha creato queste illustrazioni in modo che a prima vista apparissero del tutto normali, forse anche idilliache, ma poi si trasformassero rapidamente in qualcosa di terribile e sinistro. "C'è sempre un po' di sottile umorismo accanto all'orrore che l'universo offre per rendere l'esperienza appetibile", ha detto. “Le ambientazioni ei personaggi provengono direttamente dai miei viaggi, dai libri di mia madre e dagli infiniti film classici che ho bevuto da bambino. Penso a queste opere come riflessi di ricordi di viaggio con una corrente oscura, quindi chiamiamo la serie Dark Reflections .

I personaggi che abitano questi luoghi appaiono più importanti delle forze soprannaturali o delle circostanze sfortunate, sebbene ogni immagine abbia un po' di tutto.

“Ci sono sicuramente alcune persone che sono davvero terrorizzate nelle mie immagini, ma la maggior parte delle persone, comprese quelle davvero disadattate, si stanno effettivamente divertendo. C'è qualcosa di deliziosamente divertente per me in un mostro che si diverte solo a fare i loro affari terribili, e sono sicuro che questo è un difetto di carattere da parte mia", ha introdotto Johnson scherzosamente i suoi amici immaginari. "Come dice mio figlio, 'Ciò che è normale per il ragno è orribile per la mosca.'"

rue il giorno

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

“Da parte mia, spero che guardare queste immagini insegni alle persone ad essere osservatori più attenti. Ci sono strati di significato e contesto intorno a noi ovunque andiamo, molti dei quali nascosti a uno sguardo casuale, e la storia è molto più ricca, anche se a volte più spaventosa, se ci prendiamo il tempo e lo sforzo per guardare un po' più a fondo", ha aggiunto l'artista. .

"Questi dipinti sono nati da due genitori, il mondo di HP Lovecraft e il mio assoluto amore per i viaggi", ha detto Johnson a Bored Panda

Crediti immagine: Jeff Lee Johnson

Il post L' artista riempie le sue illustrazioni di dettagli spaventosi e più guardi, più spaventoso diventa è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)