“La voce c’è ed è forte”. Melania Trump, non è più un segreto: “Ha deciso, conta i minuti …”

“Melania Trump conta ogni minuto che suo marito rimane in carica per poi divorziare. Se avesse cercato di porre fine alla sua umiliazione e di lasciarlo mentre era in carica, avrebbe trovato un modo per fargliela pagare. A parlare è Omarosa Manigault Newman, ex consigliere dell'ormai ex presidente Usa Donald Trump.

Sulla stessa onda si esprime anche Stephanie Wolkoff, ex collaboratrice: sostiene che Melania Trump stia negoziando un accordo post-nuziale per dare al figlio della coppia Barron una fortuna degna di Trump. Nel frattempo, Melania sta facendo pressioni su Donald Trump per garantire la vittoria a Joe Biden. Lo riporta la CNN, una delle più importanti reti di notizie statunitensi. Secondo alcune indiscrezioni, anche Jared Kushner, marito consigliere della figlia di Trump, Ivanka, sta cercando di convincere il presidente a fare il grande passo della concessione. (Continua dopo la foto)

Mitt Romney, importante senatore candidato alle elezioni presidenziali del 2012, ha cercato di pacificare il presidente ammettendo che "è legittimo chiedere assegni ed eventualmente riconteggio, quando opportuno", ma ha anche aggiunto che "è necessario fatelo scegliendo le cure, e per la causa della libertà in tutto il mondo è importante che non si parli di frode se non ci sono prove ”.
(Continua dopo la foto)

Donald Trump, intanto, continua a non sentirsi il perdente delle elezioni. Ha saputo della vittoria di Joe Biden mentre giocava a golf e il primo giorno da presidente uscente tornava sempre su un campo da golf. Nei suoi piani c'è una potente offensiva legale per mettere in discussione il risultato elettorale. Vendetta è il suo motto per la battuta d'arresto immediata, attraverso un'ondata di decisioni che mettono subito in enorme difficoltà chi siederà al suo posto a Washington. (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}

Negli Stati Uniti c'è chi parla di "palla da demolizione", letteralmente una palla da demolizione che Trump sta per rilasciare nel tentativo di creare ulteriore caos. Tra le ipotesi più inquietanti c'è la nomina di un procuratore speciale per indagare sul caso di Hunter Biden, il figlio del presidente eletto che nell'ultima fase della campagna elettorale è finito nel mirino per i suoi affari in Ucraina e con la Cina. Insomma, una mossa clamorosa che secondo gli addetti ai lavori potrebbe essere preceduta dal siluramento del ministro della Giustizia William Barr e del capo dell'FBI Christopher Wray, per mettere al loro posto uomini di fiducia.

Covid, regole e divieti di circolazione. Chi davanti, chi dietro. E le maschere: cosa offre il nuovo Dpcm

L'articolo "La voce c'è ed è forte". Melania Trump, non è più un segreto: “Ha deciso, conta i minuti…” arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)