La richiesta di giudizio sommario della duchessa Meghan chiamata “sfortunato e senza speranza”

Meghan Markle, la fidanzata statunitense del principe Harry britannico, partecipa a un servizio all'alba dell'Anzac Day a Hyde Park Corner a Londra il 25 aprile 2018. Anzac Day commemora le vittime australiane e neozelandesi e i veterani dei conflitti e segna l'anniversario degli sbarchi nel Dardanelli il 25 aprile 1915 che segnò l'inizio della Campagna di Gallipoli durante la Prima Guerra Mondiale.

La duchessa di Sussex / Montecito non dovrà mettere piede nel Regno Unito fino a un anno da oggi, perché ha richiesto con successo un rinvio del processo che avrebbe dovuto iniziare nel gennaio del prossimo anno. Non sappiamo ancora perché Meghan abbia chiesto il ritardo – alcuni dicono che era semplicemente correlato a una pandemia, alcuni dicono che era a causa dell'ambito ora più ampio della difesa di Mail, e alcuni teorizzano che Meghan sia incinta e lei non voleva viaggiare durante la gravidanza. Indipendentemente da ciò, a gennaio accadrà una cosa con la causa legale di Meghan: un movimento per un giudizio sommario, in cui i suoi avvocati chiederanno alla corte di prendere una decisione sulla base del suo caso senza un processo. Se il giudizio sommario fallisce, nessun danno, nessun fallo e il processo va avanti il ​​prossimo ottobre / novembre. Ora Newsweek sta parlando ad alcuni avvocati britannici della possibilità che Meghan perda il giudizio sommario:

L'offerta di Meghan Markle di vincere la sua causa sulla privacy da tabloid britannico senza un processo di alto profilo è "sfortunata e senza speranza", dicono gli avvocati a Newsweek. La duchessa del Sussex ha ottenuto un'importante vittoria presso l'Alta Corte di Londra la scorsa settimana, quando le è stato concesso il permesso di ritardare la sua causa contro il Mail di domenica di circa nove mesi per motivi riservati.

Fondamentalmente, le è stato anche concesso il permesso di fare domanda a gennaio per ottenere la vittoria nella causa ad alto rischio senza un processo. Se avesse successo, la mossa sarebbe stata un colpo di stato importante e le avrebbe eliminato la necessità di affrontare una grigliata da parte degli avvocati del giornale e che suo padre testimoniasse contro di lei.

L'avvocato britannico Mark Stephens, che in precedenza rappresentava Julian Assange, ha detto a Newsweek che se fallisce si trova a dover testimoniare sotto giuramento se ha trapelato informazioni sulla sua vita privata agli autori della biografia Finding Freedom. L'avvocato, di Howard Kennedy, ha dichiarato: “La sua domanda è senza speranza e sfortunata. Questo fallirà. Si è messa in questa posizione in cui deve accettare ogni fatto che il Mail on Sunday dice essere vero. Solo se tutto quello che dicono è vero e continuano a perdere, lei può farlo. Mi è sembrato un tentativo di ritardare il caso perché penso che sappia di essere in disordine ed è stata costretta, prima di quell'udienza, a presentare i dettagli di come ha collaborato con il libro, direttamente o indirettamente. Dovrà esporre tutto ciò e dovrà fornire la divulgazione dei suoi messaggi elettronici privati ​​".

Le sentenze sommarie vengono assegnate se il tribunale ritiene che una delle parti in causa abbia una schiacciante prospettiva di successo. Tuttavia, il caso di Mail on Sunday si basa su affermazioni che Meghan intendeva rendere pubblica la sua lettera privata e l'ha inviata come parte di una strategia di pubbliche relazioni per far conoscere il suo punto di vista senza essere vista parlare pubblicamente. Meghan contesta queste accuse, ma il giornale sosterrà che la corte non può decidere se sta dicendo la verità senza vederla testimoniare in tribunale.

[Da Newsweek]

Lasciatemi solo dire che … non ho mai sentito veramente la difesa del Mail enunciata in questo modo, e santo cielo è quel pazzo. La difesa del Mail è onestamente che avevano tutto il diritto di pubblicare la lettera di Meghan a suo padre perché … lei gli ha inviato la lettera solo sapendo che l'avrebbe venduta? Ciò richiede un po 'di ginnastica mentale da parte del Mail. Certo, penso che Meghan abbia scritto quella lettera a suo padre tossico sapendo che probabilmente l'avrebbe venduta e rivelata la lettera ad un certo punto. Il fatto che abbia tenuto la lettera nascosta per così tanti mesi probabilmente l'ha sorpresa, ma l'ha nascosta solo per poter continuare a mentire su di lei in dozzine di interviste e affermare che Meghan non era stata in contatto con lei in alcun modo. Quando gli amici di Meghan andarono da People e pensarono "è una bugia, gli ha scritto una lettera mesi fa", QUESTO è stato quando Thomas Markle l'ha venduta (e credo nel mio cuore che l'abbia venduta) al Mail. La difesa del Mail è onestamente che avevano tutto il diritto di pubblicare una lettera scritta da Meghan perché sapeva che suo padre era una persona così terribile e lui l'avrebbe ovviamente venduta? Fuori di testa. "È tutta colpa di Meghan perché SAPEVA che suo padre è orribile, è fatto compiuto!"

wenn35791107

Foto per gentile concessione di WENN, Avalon Red.

Visita del principe Harry al Castello di Cardiff
Meghan Markle, la fidanzata statunitense del principe Harry britannico, partecipa a un servizio all'alba dell'Anzac Day a Hyde Park Corner a Londra il 25 aprile 2018. Anzac Day commemora le vittime australiane e neozelandesi e i veterani dei conflitti e segna l'anniversario degli sbarchi nel Dardanelli il 25 aprile 1915 che segnò l'inizio della Campagna di Gallipoli durante la Prima Guerra Mondiale.
Meghan Markle, la fidanzata statunitense del principe Harry britannico, partecipa a un servizio all'alba dell'Anzac Day a Hyde Park Corner a Londra il 25 aprile 2018. Anzac Day commemora le vittime australiane e neozelandesi e i veterani dei conflitti e segna l'anniversario degli sbarchi nel Dardanelli il 25 aprile 1915 che segnò l'inizio della Campagna di Gallipoli durante la Prima Guerra Mondiale.
Dua Lipa arriva al 62nd Annual GRAMMY Awards tenutosi allo Staples Center il 26 gennaio 2020 a Los Angeles, California, Stati Uniti.
wenn35791107