La regina non si isola durante la pandemia di coronavirus: sconsiderata o stoica?

Visita reale all'MI5

I Windsor sono sempre stati conosciuti come un gruppo freddo e noioso, ma ha funzionato a loro favore durante la seconda guerra mondiale e da allora hanno continuato a farlo. Sto solo scherzando. La seconda guerra mondiale fu quando il padre della regina Elisabetta, re Giorgio VI, mantenne la calma e proseguì anche quando Buckingham Palace e tutta la Londra venivano bombardati dai nazisti su base giornaliera. Ha tenuto discorsi e aumentato il morale all'interno del paese e oltre, diventando un potente simbolo di resistenza. Questo, secondo la gente, è il motivo per cui i reali vengono pagati. Vengono pagati semplicemente per presentarsi e sedersi lì e stringere la mano ed essere "simbolici" della più grande cosa di mantenere la calma e portare avanti.

Ma l'attuale pandemia di coronavirus non è la seconda guerra mondiale o la battaglia della Gran Bretagna o qualcosa che implica semplicemente stare seduti lì e stringere la mano. Dopo aver insistito per giorni sul fatto che la Regina e il Principe Carlo avrebbero mantenuto i loro programmi pubblici – programmi che includevano tour locali e internazionali – lo scorso venerdì, quei tour ed eventi sono stati infine cancellati o rinviati . Poi venne la storia di come la regina fosse stata mandata al castello di Windsor per autoisolarsi durante la pandemia . Mi sarebbe sembrato del tutto ragionevole: la regina ha quasi 94 anni e ovviamente ha un rischio maggiore se viene esposta al virus. Ma ora i cortigiani insistono sul fatto che la regina abbia semplicemente trascorso il fine settimana al Castello di Windsor, e sta tornando a Londra.

La regina ha frequentato la chiesa al Castello di Windsor ieri e tornerà oggi a Buckingham Palace per svolgere le sue funzioni sfidando l'epidemia di coronavirus. La monarca 93enne ha trascorso il fine settimana normalmente al Castello di Windsor, ma dovrebbe tornare a Londra già oggi per continuare il suo programma di incontri e il pubblico come capo di stato.

Un aiutante senior, che nega categoricamente le notizie secondo cui la regina aveva lasciato Buckingham Palace per timori sul coronavirus, ha detto a Mail ieri sera: "Mi aspetto pienamente che lo standard reale volerà a Buckingham Palace domani come al solito".

I funzionari del palazzo furono irritati da un rapporto del giornale che affermava che la regina aveva "lasciato" la sua residenza reale ufficiale ed era stata "portata" al Castello di Windsor. Citava una "fonte reale" che diceva: "È in buona salute, ma si pensava fosse meglio spostarla. Gran parte del suo staff è un po 'in preda al panico per il coronavirus. Il palazzo ospita un flusso costante di visitatori, tra cui politici e dignitari provenienti da tutto il mondo. Ma è a settimane di distanza dal suo 94 ° compleanno e i consulenti ritengono che sia meglio toglierla di mezzo. "

[Dalla posta quotidiana]

La regina crede che stia semplicemente mantenendo la calma e continuando in una crisi, come ha fatto suo padre durante la seconda guerra mondiale. Il problema è che si sta comportando in modo sconsiderato e sta fornendo un terribile esempio al popolo britannico, e sta anche mettendo in pericolo la vita del suo staff – se deve tenere un programma presso la BP, ciò significa che deve essere presente anche tutto il suo staff. Cattive notizie.

Inoltre, la Gran Bretagna soffre dello stesso problema dell'America: una leadership politica assolutamente orrenda. #WhereIsBoris ha fatto tendenza su Twitter per tutto il weekend perché Boris Johnson non ha preso sul serio nulla di tutto ciò.

Servizio del Commonwealth Day - lunedì 9 marzo - Abbazia di Westminster, Londra

Pubblico a Buckingham Palace

Foto per gentile concessione di WENN, Avalon Red.

Visita reale all'MI5
Servizio del Commonwealth Day - lunedì 9 marzo - Abbazia di Westminster, Londra
Pubblico a Buckingham Palace

Commenta su Facebook