La mamma controllante perde quando sua figlia adulta le impedisce di rintracciare la sua posizione in ogni momento

Per quelli di voi che avevano genitori controllanti, l'incubo era molto probabilmente finito non appena avete iniziato la vostra vita adulta. Non è stato facile destreggiarsi tra nuove responsabilità, bollette, prestiti studenteschi e un nuovo modo di vivere, ma ne è valsa la pena e ti ha reso quello che sei oggi.

Tranne nei casi in cui i genitori non ti lasciano senza guinzaglio. E per una donna di 19 anni, avere la sua posizione costantemente tracciata da sua madre faceva parte della sua adolescenza. Naturalmente, ha messo a dura prova la loro relazione e la figlia si è trasferita per iniziare la sua vita indipendente.

"Quando mi sono trasferito, mi sono detto che avrei spento il mio GPS, ma quando l'ho fatto, ha causato una rissa e lei ha minacciato di portarmi via la macchina", l'autrice ha condiviso la sua storia su r/AITA . La mamma ha insistito che sua figlia stava nascondendo qualcosa e che era fuori di testa per aver tagliato il localizzatore. Leggiamo la storia completa qui sotto e condividiamo i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

La figlia di 19 anni ne aveva abbastanza di sua madre che seguiva la sua posizione, quindi ha deciso di disattivarlo, ma la mamma era meno che contenta

Crediti immagine: Liza Summer (non la foto reale)

Bored Panda ha contattato Anita Cleare, un'esperta di genitorialità , direttrice di The Positive Parenting Project e autrice di " The Work/Parent Switch " che ha condiviso un paio di utili informazioni sul controllo dei genitori.

"Posso capire perché alcuni genitori usano il rilevamento della posizione con gli adolescenti più giovani come un modo per tenerli al sicuro", ha detto Anita in relazione al caso. "Ma arriva un momento in cui i genitori devono lasciarsi andare e permettere ai loro figli di assumersi la responsabilità di se stessi come giovani adulti", ha aggiunto.

L'esperto di genitori si chiede perché un genitore senta il bisogno di sapere in ogni momento dove si trova il suo diciannovenne. “Trascorrere del tempo con gli amici è essenziale per la salute mentale e il benessere dei giovani e, per molti, ciò include rimanere fuori fino a tardi e essere spontanei. Ogni giovane è diverso, ma il nostro compito di genitori è fornire loro le competenze di cui hanno bisogno per proteggersi piuttosto che vegliare sempre su di loro", ha spiegato Anita.

Alla domanda su quali potrebbero essere le possibili ragioni per cui alcuni genitori controllano così tanto i propri figli, Anita ha detto che può essere davvero difficile lasciar andare. "Essere il genitore di un adolescente significa passare dall'essere il centro del mondo di tuo figlio a una periferia, e questo può essere doloroso per i genitori".

“Se il nostro adolescente non è sempre stato bravo a prendere decisioni sensate, può essere difficile fidarsi di loro anche quando diventano giovani adulti. Tutti temiamo per i nostri figli, e l'adolescenza può essere particolarmente spaventosa per i genitori", ha spiegato l'esperto di genitorialità.

Tuttavia, “consentire ai nostri ragazzi di diventare giovani indipendenti che prendono le proprie decisioni è essenziale. E questo significa anche rispettare il loro diritto alla privacy», ha concluso Anita.

Questo è ciò che le persone dovevano commentare sulla storia

Il post che controlla la mamma perde quando sua figlia adulta le impedisce di rintracciare la sua posizione in ogni momento è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)