“La gente muore di fame”. Flavio Briatore torna a parlare di sé con un’altra sua uscita. Quello che è successo

Flavio Briatore torna a polemiche sulla gestione della pandemia. In particolare, l'imprenditore piemontese si scaglia contro Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano. Noto da sempre per essere molto diretto, quasi spietato, nelle sue dichiarazioni, questa volta Briatore se la prese con Galli per alcune sue dichiarazioni. Nel corso del programma condotto da Del Debbio "Giusto e rovescio" è stata trasmessa la dichiarazione del professor Galli che ha scatenato la reazione di Briatore.

"Non vedo morire di fame in giro ma vedo morti negli ospedali". Parole che hanno fatto arrabbiare Briatore, che ha dichiarato che in questo periodo storico le morti per coronavirus sono considerate "serie A", mentre quelle che muoiono di fame per aver perso il lavoro sono considerate "serie B". "Vorrei – ha detto l'imprenditore – che il professor Galli andasse in giro per Milano a vedere ristoranti e bar, la gente si distrugge". ( Continua a leggere dopo la foto )

Briatore, spesso critico sulle scelte del governo in merito alla pandemia, ha sostenuto con forza anche con il professor Galli: “Un imprenditore non può vivere sempre con l'ansia: investe, spende e poi cambia le carte in tavola. L'ansia distrugge i proprietari di piccole imprese. Ieri ero a Milano, non c'era nessuno per strada. Ma quanto resisti così? Galli dice che non muori di fame. Puoi morire di fame ”le parole di Briatore. ( Continua a leggere dopo la foto )

Lo stesso Flavio Briatore, quest'estate, era risultato positivo al Covid ed era finito al centro del temporale mediatico a causa dei numerosi contagi nel suo ristorante, il Billionaire in Sardegna, considerato un vero e proprio focolaio. Così ha vissuto in prima persona il problema sia dal punto di vista sanitario, essendo stato ricoverato al San Raffaele e posto in isolamento, sia dal punto di vista economico. Il suo Billionaire, infatti, è stato chiuso il 17 agosto per l'elevato numero di contagiati ad esso imputabili, ovvero 52. ( Continua a leggere dopo la foto )

Mentre i contagi sono in aumento in tutta Italia e la situazione negli ospedali diventa sempre più critica, un aspetto da non sottovalutare è l'impatto negativo sull'economia. Le misure sempre più stringenti, come il coprifuoco e le serrate, o la chiusura totale o parziale delle attività, rischiano di dare il colpo di grazia ai piccoli e medi imprenditori già duramente colpiti negli ultimi mesi. E la voce di Flavio Briatore va proprio in questo senso: è inutile salvare una vita se non si ha da mangiare.

"Ma non è possibile". Flavio Briatore e Covid, la polemica è scontata. Gli attacchi arrivano da tutte le parti

L'articolo “Le persone muoiono di fame”. Flavio Briatore torna a parlare di sé con un'altra delle sue uscite. Quello che è successo arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)